Archivi categoria: Serie “A” e coppe nazionali

Serie A: alla Lazio il recupero della 25.esima, da sabato la 33.esima

(luca rolandi)  Il giorno dopo l’eliminazione della Juventus dai quarti di finale della Uefa Champions League, la Serie A è tornata in pari a livello di gare disputate recuperando la sfida della 25.esima giornata fra Lazio ed Udinese.

Match vinto in quel dell’Olimpico di Roma dai padroni di casa per 2-0 grazie alla marcatura di Caicedo (21′) ed all’autogl di Sandro (24′) arrivate nel corso del primo tempo; nella ripresa invece da registrare il rigore fallito dal friulano De Paul (51′) che avrebbe quanto meno riaperto la gara.
Con questo successo i biancoazzurri di Simone Inzaghi salgono al settimo posto della classifica a quota 52 punti ed a meno tre lunghezze dalla zona Champions League chiusa per ora al quarto posto dal Milan con 55 punti.
L’Udinese di Mister Igor Tudor (terzo allenatore stagionale dei bianconeri dopo gli avventi di di Julio Velázquez e Davide Nicola) invece rimane in piena zona retrocessione a quota 32 punti in sedicesima posizione a più tre lunghezze dall’Empoli, terz’ultimo della classe.

Archiviato il recupero di campionato, la Serie A tornerà protagonista nel corso della giornata di sabato 20 aprile con la disputa di nove delle dieci partite valide per la 33.esima giornata, che potrebbe portare in caso di vittoria o pareggio interno della Juventus allo Stadium contro la Fiorentina all’assegnazione dell’ottavo scudetto consecutivo ai bianconeri di Max Allegri.

Così nella prossima 33.esima giornata: sabato 20 aprile ore 12.30 Parma-Milan, ore 15.00 Bologna-Sampdoria, Cagliari-Frosinone, Empoli-Spal, Genoa-Torino, Lazio-ChievoVerona ed Udinese-Sassuolo, ore 18.00 Juventus-Fiorentina, ore 20.30 Inter-Roma; lunedì 22 aprile ore 19.00 Napoli-Atalanta.

L’attuale classifica di Serie A: Juventus 84 punti, Napoli 67, Inter 60, Milan 55, Roma 54, Atalanta 53, Lazio 52, Torino 50, Sampdoria 48, Fiorentina 40, Sassuolo e Cagliari 37, Spal e Parma 35, Genoa 34, Udinese 32, Bologna 31, Empoli 29, Frosinone 23 e ChievoVerona (-3) 11.
Verdetti: ChievoVerona retrocesso in Serie B.

SERIE A: MILAN E JUVE APRONO LA 30.ESIMA GIORNATA INFRASETTIMANALE

(daniele amadasi)  Fra questa sera, martedì 2 aprile e giovedì 4 la Serie A torna in campo per la disputa della sua 30.esima giornata, caratterizzata dalla presenza in campo di Milan e Juventus.

Per i rossoneri reduci dalla sconfitta di Genova contro la Sampdoria impegno serale casalingo al Giuseppe Meazza in San Siro contro l’Udinese a partire dalle ore 19.00, mentre la capolista Juventus in versione rimaneggiata scenderà in campo alle ore 21.00 a Cagliari.
Sei invece le gare in programma domani sera, mercoledì 3 aprile, aperte alle ore 19.00 da Empoli-Napoli; a seguire alle ore 21.00 i matches Frosinone-Parma, Genoa-Inter, Roma-Fiorentina, Spal-Lazio e Torino-Sampdoria.
Due infine le gare in programma giovedì 4 aprile, con Sassuolo-ChievoVerona alle ore 19.00 ed Atalanta-Bologna alle ore 21.00.

L’attuale classifica della Serie A: Juventus 78 punti, Napoli 63, Inter 53, Milan 51, Lazio* ed Atalanta 48, Roma 47, Sampdoria e Torino 45, Fiorentina 38, Genoa, Cagliari e Parma 33, Sassuolo 32, Spal 29, Udinese* 28, Bologna 27, Empoli 25, Frosinone 17 e ChievoVerona (-3) 11.  *=una gara in meno.

L’aggiornata classifica marcatori: Quagliarella (Sampdoria) 21 reti, Pjatek (Milan + Genoa), Ronaldo (Juventus) e Zapata (Atalanta) 19, Milik (Napoli) 16, Caputo (Empoli) ed Immobile (Lazio) 13.

Il programma della prossima 31.esima giornata: sabato 6 aprile ore 15.00 Parma-Torino, ore 18.00 Juventus-Milan ed ore 20.30 Sampdoria-Roma; domenica 7 aprile ore 12.30 Fiorentina-Frosinone, ore 15.00 Cagliari-Spal ed Udinese-Empoli, ore 18.00 Inter-Atalanta e Lazio-Sassuolo, ore 20.30 Napoli-Genoa; lunedì 8 aprile ore 20.30 Bologna-ChievoVerona.

La Juve sbanca Napoli e prenota l’ottavo scudetto consecutivo

(daniele amadasi)  Game-over o quasi a livello di corsa scudetto già al termine della 26.esima giornata, dopo il successo della capolista Juve sul campo del San Paolo di Napoli (2-1 con reti di Miralem Pjanic ed Emre Can), con annesso sprofondamento dei partenopei secondi della classe a meno sedici lunghezze dal primo posto.
Questo il verdetto quasi definitivo, nonostante ci siano ancora da disputare ben 12 giornate di campionato, per quel che concerne una corsa scudetto destinata per l’ottava stagione consecutiva ad essere (stra)vinta dalla Juve (23 vittorie e 3 pareggi in 26 gare).

Resoconto anticipato della Serie “A” che sposta giocoforza l’interesse sulle restanti corse ai posti Champions ed Europa League ed alla corsa salvezza.
Andando in ordine l’ultima tre giorni di campionato ha portato per quel che concerne le piazze con vista europea il Milan (1-0 al Sassuolo e quarta vittoria di fila) a superare l’Inter (1-2 a Cagliari e terza sconfitta nelle ultime sette gare) in classifica al terzo posto e la Roma (0-3 nel derby capitolino) ad essere pressata al quinto posto dal trio composto da Lazio, Atalanta (3-1 alla Fiorentina) e Torino (3-0 al ChievoVerona).
A livello di lotta salvezza da registrare invece la vittoria interna dell’Udinese (2-1 al Bologna) ed i pareggi di Frosinone (0-0 a Marassi con il Genoa) ed Empoli (3-3 con il Parma), mentre la Spal è incappata in una pesante sconfitta interna (0-2 dalla Sampdoria).

L’aggiornata classifica della Serie A al termine della 26.esima giornata: Juventus 72 punti, Napoli 56, Milan 48, Inter 47, Roma 44, Lazio, Atalanta e Torino 41, Sampdoria 39, Fiorentina 36, Sassuolo 31, Genoa e Parma 30, Cagliari 27, Udinese 25, Spal 23, Empoli 22, Bologna 18, Frosinone 17 e ChievoVerona 10 (-3).

L’attuale classifica marcatori: C. Ronaldo (Juventus) e F. Quagliarella (Sampdoria) 19 reti, K. Piatek (Milan e Genoa) 18 reti, D. Zapata (Atalanta) 16 reti, A. Milik (Napoli) 14 reti, F. Caputo (Empoli) e C. Immobile (Lazio) 12 reti, L. Pavoletti (Cagliari) ed A. Petagna (Spal) 10 reti.

Il programma della prossima 27.esima giornata di campionato: venerdì 8 marzo ore 20.30 Juventus-Udinese; sabato 9 marzo ore 18.00 Parma-Genoa, ore 20.30 ChievoVerona-Milan; domenica 10 marzo ore 12.30 Bologna-Cagliari, ore 15.00 Frosinone-Torino, Inter-Spal e Sampdoria-Atalanta, ore 18.00 Sassuolo-Napoli ed ore 20.30 Fiorentina-Lazio; lunedì 11 marzo ore 20.30 Roma-Empoli.

Coppa Italia: pareggi con vista finale per Atalanta e Milan

(daniele amadasi)  Doppi pareggi nelle gare di andata delle semifinali della Coppa Italia edizione 2018-2019 andate in scena fra martedì e mercoledì sera.

Facendo quindi un passo indietro ma in ordine cronologico ripartiamo dalla gara di martedì 26 febbraio disputata all’Olimpico d Roma fra Lazio e Milan e terminata a reti bianche, per uno 0-0 utile molto più ai rossoneri di Mister Gattuso che ai biancocelesti di Simone Inzaghi in vista del return match in programma mercoledì 24 aprile al Giuseppe Meazza in San Siro di Milano.

Nella serata di ieri, mercoledì 27 febbraio, altro pareggio al Franchi, seppure con uno spessore completamente diverso, all’insegna dello spettacolo e dei gol, considerando che la sfida Fiorentina-Atalanta si è conclusa sul 3-3. 
Avanti di due reti grazie ai sigilli di Gomez (16′) e Pasalic (18′), l’Atalanta si è fatta recuperare prima dello scadere della prima frazione dai padroni di casa, a segno con Chiesa (33′) e Benassi (36′).
Ripresa come da copione del primo tempo, ospiti bergamaschi nuovamente in vantaggio con De Roon (58′), viola di nuovo al riaggancio con Muriel (79′). Nel finale di gara Atalanta vicinissima al 3-4 con la traversa colpita da Hateboer (93′), seppure con il pareggio finale di 3-3 nella sfida di ritorno del 24 aprile di Bergamo i neroazzurri di Mister Gasperini partiranno con il vantaggio di giocare per due risultati su tre.

In attesa delle sfide di ritorno delle semifinali la Coppa Italia rimarrà ferma per quasi due mesi, seppure una volta riaperti i riflettori avrà definito i nomi delle due finaliste che a maggio allo Stadio Olimpico di Roma si contenderanno l’edizione 2018-2019 della coppa nazionale.

L’ albo d’oro per numeri di successi della Coppa Italia.
13 successi: Juventus.
9 successi: Roma.
7 successi: Inter.
6 successi:  Fiorentina e Lazio.
5 successi: Torino, Milan e Napoli.
4 successi: Sampdoria.
3 successi: Parma.
2 successi: Bologna.
1 successo: Atalanta, Genoa, Venezia, Vado e Vicenza.