Archivi categoria: Serie “A” e coppe nazionali

Serie A 2022-2023: punto calciomercato con il via dei ritiri precampionato

(daniele amadasi) A poco più di un mese del via del campionato di Serie “A” stagione 2022-2023, facciamo il punto delle vicende calciomercato in contemporaneo ai ritiri precampionato che hanno preso il via a partire dallo scorso sabato2 luglio.

Una massima serie che sarà caratterizzata dal lungo stop invernale (14 novembre 2022 – 4 gennaio 2023) per via della disputa dei campionati mondiali per nazioni 2022 in programma in Qatar e senza la presenza degli azzurri che hanno fallito per la seconda volta consecutiva l’approdo e la qualificazione alla rassegna mondiale.
Un duro colpo economico e di immagine per la nostra Serie “A” che però appare per il momento mitigato dalle vicende del calciomercato e dai colpi sinora messi a segno dai nostri club e che di andiamo di seguito a riassumere, partendo dai campioni d’Italia del Milan che che dopo i rinnovi dirigenziali hanno per ora ingaggiato il 27.enne attaccante Belga Divock Origi dal Liverpool.

Più attivi dei rossoneri i cugini dell’Inter con gli ingaggi del centrocampista Mkhitaryan dalla Roma ed il ritorno in neroazzurro di Lukaku dal Chelsea ed il Napoli che ha rinforzato la propria rosa con il difensore Olivera dal Getafe e l’attaccante Kvaratskhelia dalla Dinamo Batumi.
Mercato particolare invece quello della Juventus che dopo avere deciso di svincolare Dybala e Bernardeschi e mettere sul mercato De Ligt ha ingaggiato i veterani e svincolati Di Maria dal Paris Saint Germain e Pogba dal Manchester United ed intrapreso serrate trattative per acquistare in difesa Koulibaly dal Napoli ed a centrocampo Zaniolo dalla Roma, che a sua volta ha solo ingaggiato il difensore Celik dal Lille.
Restando in riva al Tevere da segnalare i tre nuovi arrivi in casa Lazio firmati dal centrocampista Marcos Antonio dello Shakhtar Donetsk e dal duo Casale e Cancellieri da un Hellas Verona che di contro nella casella ingressi ha ad oggi messo i nomi di tre attaccanti: Djuric dalla Salernitana, Piccoli dall’Atalanta ed Henry dal Venezia.

Molti attivi ad oggi anche la Fiorentina con gli ingaggi del portiere Gollini dall’Atalanta, del centrocampista Mandragora dal Torino via Juventus e dell’attaccante Jovic dal Real Madrid, il Torino con gli approdi in attacco di Radonjic dal Marsiglia e Pellegri dal Monaco ed il neopromosso Monza che ha sinora messo sotto contratto il portiere Cragno, i difensori Carboni, Birindelli e Ranocchia e l’attaccante Pessina.
Doppi arrivi dal Genoa invece per la Cremonese con il difensore Vasquez e l’attaccante Destro e per l’Udinese con il difensore Buta dallo Sporting Braba e con l’attaccante Ebosele da Derby County.
Infine da segnalare i singoli colpi dell’Atalanta con Ederson dalla Salernitana, del Bologna con Lykogiannis dal Cagliari, della Salernitana dell’attaccante Botheim dal Krasnodar, del Sassuolo con il sudamericano Alvarez dal Penarol e dello Spezia con l’attaccante Agudelo dal Genoa.

@ Riproduzione Riservata

Serie A: scudetto 2021-2022 al Milan di Pioli, Cagliari, Genoa e Venezia in B

(daniele amadasi)  Oltre ogni previsione della viglia di campionato ma con pieno ed assoluto merito il Milan di Stefano Pioli si è proclamato campione d’Italia 2021-2021 al termine della 38.esima ed ultima giornata di campionato, grazie alla vittoria esterna di Reggio Emilia contro il Sassuolo per 3-0.
Per vincere il loro 19.esimo scudetto ai rossoneri sarebbe bastato anche un solo punto in caso di vittoria dell’Inter (3-0 alla Sampdoria) anche se i ragazzi di Mister Pioli erano scesi in campo per chiudere la gara anzitempo a proprio favore e così hanno fatto anticipando la festa durante la partita stessa.

Serie A 2021-2022 che si è archiviata con il terzo e quarto posto di Napoli e Juventus, qualificate per la prossima edizione della Uefa Champions League alla pari delle due milanesi, con gli approdi europei di Lazio e Roma in Europa League e della Fiorentina in Conference League, con l’esclusione dell’Atalanta dall’Europa, con la salvezza finale della Salernitana e con le retrocessioni in Serie B di Cagliari, Genoa e Venezia.

Così nella 38.esima ed ultima giornata di campionato: Torino-Roma 0-3, Genoa-Bologna 0-1, Lazio-Verona 3-3, Fiorentina-Juventus 2-0, Atalanta-Empoli 0-1, Spezia-Napoli 0-3, Sassuolo-Milan 0-3, Inter-Sampdoria 3-0, Salernitana-Udinese 0-4 e Venezia-Cagliari 0-0.

La classifica finale della Serie A 2021-2022: Milan punti 86, Inter 84, Napoli 79, Juventus 70, Lazio 64, Roma 63, Fiorentina 62, Atalanta 59, HellasVerona 53, Torino e Sassuolo 50, Udinese 47, Bologna 46, Empoli 41, Sampdoria e Spezia 36, Salernitana 31, Cagliari 30, Genoa 28 e Venezia 27.

@ Riproduzione Riservata

Supercoppa italiana 2021: trionfa l’inter sulla juventus

(daniele amadasi) Il primo trofeo nazionale della stagione calcistica 2021-2022 va all’Inter che di fronte ai 40 mila spettatori di casa del Meazza in San Siro, ha superato ieri sera, mercoledì 12 gennaio, ai supplementari la Juventus aggiudicandosi la Supercoppa Italiana.

Sotto di una rete contro la Juventus vincitrice dell’ultima edizione della Coppa Italia ma scesa in campo in formazione rimaneggiata senza sei titolari (Sczesnsy, Bonucci, De Ligt, Cuadrado, Chiesa e Dybala) dal primo minuto per via del vantaggio bianconero firmato dallo statuintense Weston Mc Kennie (25′) i neroazzurri campioni d’Italia in carica hanno trovato il pareggio prima dell’intervallo su rigore, per un netto ma ingenuo fallo di Mattia De Sciglio, trasformato alla perfezione da Lautaro Martinez (35′).
Nel corso della ripresa a parte due occasioni non sfruttate dal bianconero Federico Bernardeschi (48′ e 50′) e dal neroazzurro Denzel Dumfries (59′), tanto ritmo e corsa ma nessuna rete per un match prolungatosi di conseguenza ai tempi supplementari.
Overtime sfruttati al meglio ed in extremis dall’Inter che al primo minuto di recupero e con i rigori all’orizzonte, hanno trovato la zampata vincente con Alexis Sanchez su incredibile assist di uno stop di petto sbagliato in area dello juventino Alex Sandro.

Così senza neanche il tempo di rimettere la palla al centro per la ripresa del gioco, l’arbitro Daniele Doveri ha decretato la fine del match con il classico triplo fischio che ha dato il via alla festa dell’Inter di Mister Simone Inzaghi.

L’aggiornato albo d’oro della Supercoppa Italiana.
9 successi: Juventus (1995, 1997, 2002, 2003, 2012, 2013, 2015, 2018 e 2021) e Milan (1988, 1992, 1993, 1994, 2004, 2011 e 2016).
6 successi: Inter (1989, 2005, 2006, 2008, 2010 e 2021).
5 successi: Lazio (1998, 2000, 2009, 2017 e 2019).
2 successi: Napoli (1990 e 2014) e Roma (2001 e 2007).
1 successo: Fiorentina (1996), Parma (1999) e Sampdoria (1991).

Serie A: 17.esima aperta dal 3-1 della Samp nel derby al Genoa

(daniele amadasi)  Il Derby della Lanterna, anticipo della 17.esima giornata della Serie A, è andato alla Sampdoria che in versione trasferta ha superato al Luigi Ferraris in Marassi il Genoa per 1-3 (0-1 all’intervallo) grazie alle reti di Gabbiadini (7′), Caputo (49′) ed all’autorete di Vanheusden (67′). Di Destro (78′) la rete della bandiera genoana di un Mister Andriy Shevchenko sinora incapace di dare la svolta sperata alla squadra rossoblu considerando il solo punto conquistato in cinque gare (a fronte di 10 reti subite ed una sola realizzata) dopo l’esonero di Aurelio Andreazzoli.
Di contro una importante boccata d’ossigeno per la Sampdoria, alle prese con la grana societaria a seguito dell’arresto del suo Presidente Massimo Ferrero, da parte dalla Guardia di Finanza nell’ambito di un inchiesta condotta dalla procura calabrese di Paola, accusato di reati societari e bancarotta.

Dal Derby della Lanterna disputato ieri sera, venerdì 10 dicembre, ci spostiamo alle restanti nove gare della 17.esima giornata in programma in versione spezzatino fra oggi (Fiorentina-Salernitana alle ore 15.00, Venezia-Juventus alle ore 18.00 ed Udinese-Milan alle ore 20.45), domani (Torino-Bologna alle ore 12.30, HellasVerona-Atalanta alle ore 15.00, Napoli-Empoli e Sassuolo-Lazio alle ore 18.00 ed (Inter-Cagliari alle ore 20.45) e lunedì Roma-Spezia alle ore 20.45).
Turno di campionato che arriva al termine della fase finale dei gironi di qualificazione dei gironi delle coppe europee che a livello di Champions League hanno visto il solo approdo agli ottavi di finale di Juventus ed Inter, il dirottamento dell’Atalanta in Europa League e l’eliminazione europea del Milan. Di contro fra Europa League e Conference League sia Lazio che Napoli e Roma hanno ottenuto i rispettivi passaggi alla successiva fase a play-off.

L’attuale classifica della Serie A: Milan 38 punti, Inter 37, Napoli 36, Atalanta 34, Juventus e Fiorentina 27, Roma e Lazio 25, Bologna 24, HellasVerona ed Empoli 23, Sassuolo 20, Torino 19, Sampdoria* 18, Udinese 16, Venezia 15, Spezia 12, Cagliari* e Genoa 10, Salernitana 8. *=una gara in meno.

@ Riproduzione Riservata