Serie B: il Parma aggancia il Palermo al terzo posto

(daniele amadasi) Sette vittorie e quattro pareggi nella due giorni infrasettimanale di Serie B dedicata alla 35.esima giornata andata in scena fra lunedì 16 e martedì 17 aprile e caratterizzata a livello di alta classifica dall’aggancio del Parma al terzo posto del Palermo, dietro alla capolista Empoli ed al Frosinone secondo.

Questi i risultati maturati: Ascoli-Parma 0-1,  Avellino-Frosinone 0-2, Bari-Novara 1-1, Carpi-Perugia 1-2, Cesena-Empoli 2-3, Cittadella-Palermo 0-0, Cremonese-Salernitana 1-1, ProVercelli-Pescara 3-1, Spezia-Brescia 0-1, Ternana-Foggia 2-2 e Venezia-VirtusEntella 2-0.

Serie di risultati che hanno portato alla seguente e nuova classifica aggiornata di Serie B: Empoli 73 punti; Frosinone 62; Parma e Palermo 60; Perugia 57; Bari 56; Venezia 54; Cittadella 52; Foggia 50; Carpi 49; Spezia 47;  Brescia 45; Salernitana 44; Cremonese 43; Avellino e Novara 40; Pescara 39; Cesena 38;  Virtus Entella 37; Ascoli  36;  Ternana e Pro Vercelli 34.

Così nella prossima 37.esima giornata: sabato 21 aprile ore 15.00 Brescia-Cesena, Cremonese-Ascoli, VirtusEntella-ProVercelli, Foggia-Bari, Novara-Venezia, Palermo-Avellino, Parma-Carpi, Salernitana-Cittadella; domenica 22 aprile ore 15.00 Perugia-Ternana  ed ore 17.30 Pescara-Spezia; lunedì 23 aprile ore 20.30 Frosinone-Empoli.

L’attuale classifica marcatori: F. Caputo (Empoli) 24 reti;  A. Donnarumma (Empoli) 20 S. Di Carmine (Perugia) e Montalto (Ternana) 18 reti; F. Mazzeo (Foggia) 16;  E. Calaiò (Parma), A. Caracciolo (Brescia), A. Cerri (Perugia), D.Ciofani (Frosinone), C. Galano (Bari),  I. Nestorovski (Palermo) e  S. Pettinari (Pescara) 13 reti.

Tutti i cambi di panchina in Serie B della stagione 2017-2018: 1° Cesena (Castori per Camplone), 2° Brescia (Marino per Boscaglia), 3° Perugia (Breda per Giunti), 4° Ascoli (Fiorin per Maresca), 5° Virtus Entella (Aglietti per Castorina), 6° Salernitana (Colantuono per Bollini), 7° Pro Vercelli (Atzori per Grassadonia), 8° Empoli (Andreazzoli per Vivarini), 9° Ascoli (Cosmi per Fiorin), 10° Brescia (Boscaglia per Marino), 11° Pro Vercelli (Grassadonia per Atzori), 12° Ternana (Mariani per Poschesi), 13° Novara (Di Carlo per Corini), 14° Ternana (Di Canio per Mariani), 15° Pescara (Epifani per Zeman), 16° Pescara (Pillon per Epifani) e 17° Avellino (Foscarini per Novellino).

Serie A: Inter-Cagliari apre stasera la due giorni della 33.esima giornata

(daniele amadasi)  Nemmeno il tempo di archiviare con annessi commenti la disputa della 32.esima giornata di Serie A che il massimo torneo italiano è già pronta a scendere in pista con la disputa della 33.esima ed infrasettimanale giornata di campionato.

Due giorni di campionato aperta questa sera, martedì 17 aprile, alle ore 20.45 dalla sfida Inter-Cagliari e chiusa domani, mercoledì 18 aprile, dalle restanti nove gare.
Mercoledì di campionato che inizierà alle alle ore 18.00 con il match Benevento-Atalanta e che si concluderà a partire dalle ore 20.45 con la disputa di Crotone-Juventus, Fiorentina-Lazio, Napoli-Udinese, Roma-Genoa, Sampdoria-Bologna, Spal-ChievoVerona, Torino-Milan ed Hellas Verona-Sassuolo.

Turno infrasettimanale che a livello di dati statici riparte a livello di corsa scudetto dalle tre vittorie consecutive della Juventus e dai soli cinque punti conquistati dal Napoli nelle ultime tre giornate, di Champions League dai soli due punti in tre gare di Roma ed Inter a fronte dei sette conquistati dalla Lazio, di Europa League dai tre pareggi di fila del Milan e dai due punti nelle ultime tre giornate per l’Atalanta, dalle nove sconfitte consecutive in campionato per l’Udinese ed a livello di corsa salvezza dalle quattro sconfitte nelle ultime cinque gare di Crotone ed Hellas Verona.

L’attuale classifica di Serie A: Juventus 84 punti; Napoli 78; Lazio e Roma 61; Inter 60; Milan 53; Fiorentina 51; Atalanta 49;  Sampdoria 48; Torino 48; Bologna e Genoa 38; Udinese 33; Cagliari 32; Sassuolo 31; ChievoVerona 30, Spal 28; Crotone 27; HellasVerona 25; Benevento 14.

L’aggiornata classifica marcatori: Ciro Immobile (Lazio) 27 reti (6 rigori); Mauro Icardi (Inter) 24 reti (4 rigori); Paulo Dybala (Juventus) 21 reti (3 rigore); Fabio Quagliarella (Sampdoria) 18 reti (5 rigori); Dries Mertens (Napoli) 17 reti (1 rigore); Gonzalo Higuain (Juve) 15 reti; Edin Dzeko (Roma) 14 reti.

Serie B Femminile: il punto campionato a sei giornate dalla fine

(daniele amadasi)  In vista delle ultime e decisive giornate del campionato di Serie B Femminile andiamo ad analizzare la situazione dei quattro gironi interregionali, ripartendo però dalle novità che saranno introdotte dalla prossima stagione 2018-2019.

Difatti a seguito della riforma dei campionati femminili, anche la nuova Serie B 2018-2019 vedrà ai propri nastri di partenza dodici squadre, così come la Serie A, mentre a livello di Serie C verranno costituiti su base interregionale quattro gironi composti ognuno da un minino di 10 ad un massimo di 14 squadre.
Riforma dei campionati di Serie B e Serie C che avverrò al termine della stagione corrente, considerando che garantirsi la permanenza dalla categoria le attuali squadre cadette devono classificarsi entro i rispettivi terzi posto dei quattro gironi.

Dal futuro prossimo ritorniamo però all’attualità delle classifiche dei quattro gironi di Serie B a sei giornate dal termine delle regular season.

Girone A (15 squadre):  la Florentia è saldamente al primo posto a quota 69, davanti all’Arezzo (57) e Lavagnese (51); quarto posto per la Novese (47), mentre le altre undici sono in pratica già certe della retrocessione (Femminile Juventus Torino, Torino, Lucchese, Grifo Perugia, Ligorna, Luserna, Molassana Boero, Amicizia Lagaccio, Romagnano, Musiello Saluzzo e Pisa).

Girone B (13 squadre): comanda l’Orobica Bergamo con 49 punti davanti a Inter Femminile (47), Milan Ladies (44) e Real Meda (41). Fuori dai giochi salvezza le restanti nove squadre: Marcon, Azalee, Fiammamonza 1970, Como 2000, Padova, Riozzese, Torres, Atletico Oristano e Caprera.

Girone C (16 squadre): in vetta troviamo il Pro San Bonifacio con 62 punti davanti a Castelvecchio (57), Fortitudo Mozzecane (55) e Vittorio Veneto (53).
A seguire le altre dodici squadre del raggruppamento, già certe della retrocessione, ovvero:  San Marino Academy, Pordenone Calcio, Jesina, Riccione, Bressanone, Unterland, Bologna, Trento Clarentia, La Saponeria Pescara, Vicenza, Imolese e Castelnuovo.

Girone D (13 sqaudre): la Roma CF prima e già sicura dei play-off scudetto grazie agli attuali 60 punti, mentre per i due posti salvezza è lotta serrata fra Lazio Women (43 punti),  Chieti (41),  Roma Decimoquarto (41) e Grifone Gialloverde (38).
Fuori dai giochi Napoli Femminile, Apulia Trani, Salento Women, Virtus Partenope, Femminile Catania, Nebrodi e Real Colombo Roma.

L’aggiornata classifica marcatori generale della Serie B: Elena Proietti (Roma CF) 22 reti; Michela Cambiaghi (Fiammamonza 1970) 21; Alice Cama (Lavagnese) 20 reti; Alessia Rognoni (Inter Milano) e Noemi Visentin (Roma CF) 20 reti;  Cristina Merli (Orobica Bergamo) e Natasha Piai (Vittorio Veneto) 19 reti.

A livello di regolamento segnaliamo che al termine delle rispettive regular season le quattro vincitrici dei gironi approdano ai play-off promozione, le seconde e terze classifiche ottengono la permanenza ed il diritto sportivo a disputare il prossimo campionato di Serie B, mentre tutte le restanti squadre vengono retrocesse in Serie C.
Al termine dei play-off promozione le due vincenti vengono promosse direttamente in Serie A al posto delle ultime due classificate della massima serie, mentre le perdenti disputeranno uno spareggio promozione-retrocessione contro la nona e la decima classificata della Serie A.

 

Calcio Estero: Premier al Manchester City, Ligue-1 al Paris Saint Germain

(luca rolandi)  Dopo la conquista della Bundesliga tedesca da parte del Bayern Monaco nello scorso fine settimana, a livello di calcio estero, anche la Premier League inglese e la Ligue-1 francese hanno calato il sipario in anticipo per quel che concerne l’assegnazione dei titoli nazionali 2017-2018.

Dopo l’eliminazione in Champions League per mano del Liverpool, il Manchester City di Pep Guardiola ha messo le mani sul titolo inglese conquistando la Premier League al termine della 34.esima giornata grazie al successo esterno per 3-1 a Londra contro il Tottenham firmato dai gol di  Gabriel Jesus, Gundogan e Sterling ed alla contemporanea sconfitta interna dei cugini dello United superati all’Old Trafford di Manchester dal West Bromwich Albion per 1-0:
Così a quattro giornate dal termine del massimo campionato inglese il Manchester City primo con 87 punti risultando inarrivabile proprio dallo United secondo a quota 71, ha potuto festeggiare per la quinta volta la vittoria della Premier League (1936-1937, 1967-1968, 2011-2012, 2013-2014 e 2017-2018).

Spostandoci oltre manica arriviamo in Francia dove il Paris Saint Germain dell’ormai ex Unai Emery ha conquistato per la settima volta nella sua storia (1985-86, 1993-94, 2012-13, 2013-14, 2014-15, 2015-16 e 2017-18) la Ligue-1 francese al termine del roboante successo interno per 7-1 sul Monaco (doppiette di Lo Celso e Di Maria), allungando al termine della 33.esima giornata e quindi a 5 turni dalla fine a +17 in classifica (87 punti a 70) proprio sui monegaschi, seconda forza del torneo.

Già assegnate quindi Bundesliga tedesca, Premier League inglese e Ligue-1 francese, a livello di calcio estero e di principali campionati, restano solo da definire i nomi dei prossimi campioni nazionali di Spagna e Portogallo, considerando che in Liga il Barcellona al termine della 32.esima giornata e quindi a sei dalla fine comanda a quota 82 punti a +11 sull’Atlético Madrid, mentre in Primeira Liga alla 30.esima giornata il Porto è avanti solo di due lunghezze nei confronti del Benfica (82 ad 80) e quindi il titolo portoghese sarà assegnato allo sprint finale delle ultime quattro giornate.

Calcio Parlando o Parlando di Calcio? Calcioparlando!!