Supercoppa Europea: nell’edizione 2020 di Budapest trionfa il Bayern Monaco per 2-1 sul Siviglia

(daniele amadasi)  Per la seconda volta nella sua storia, dopo quella datata 2013, il Bayern Monaco alza al cielo la Supercoppa Europea, aggiudicandosi l’edizione 2020 disputata ieri sera, giovedì 24 settembre 2020 alla Puskás Arena di Budapest (Ungheria) di fronte a 20’000 spettatori che hanno sancito il ritorno del pubblico negli stadi nel periodo pandemia Covid-19.

I bavaresi campioni d’Europa in carica vincitori ad agosto della Uefa Champions League 2019-2020 hanno superato per 2-1 la resistenza del Siviglia, vincitore il mese scorso della Uefa Europa League, ribaltando l’iniziale svantaggio firmato da Ocampos su rigore al minuto 13′ del primo tempo.
Raggiunto il pareggio al 33′ con Goretzka il Bayern Monaco ha trovato la vittoria nel corso dei tempi supplementari con la rete segnata al minuto 114′ da Martinez con la colpevole complicità del portiere Bono.

Il tabellino della finale di Supercoppa Europea disputata a Budapest.
Bayern Monaco – Siviglia 2-1 (1-1 al 90′); m
arcatori: 13′ Ocampos su rigore 0-1,  33′ Goretzka 1-1, 104′ Martinez 2-1.
Formazione Bayern Monaco: Neuer, Pavard , Hernandez  (99′ Martinez ), Sule , Alaba (112′ Boateng ), Kimmich, Goretzka (99′ Davies), Muller, Gnabry, Sanè (71′ Tolisso), Lewandowski. Allenatore: Hans-Dieter Flick.
Formazione Siviglia: Bono, Navas, Diego Carlos, Koundè, Escudero, Fernando, Jordan (94′ Vazquez), Rakitic (56′ Torres), Suso (72′ Gudelj), Ocampos, De Jong (56′ En Nesyri). Allenatore: Julen Lopetegui.
Ammoniti: Alaba (B), Koundè (S), Fernando (S) ed Hernandez (B).
Arbitro: Anthony Taylor (Inghilterra).

L’albo d’oro della Uefa Supercoppa Europea
1973: Ajax
1974: non disputata
1975: Dinamo Kiev
1976: Anderlecht
1977: Liverpool
1978: Anderlecht
1979: Nottingham Forest
1980: Valencia
1981: non disputata
1982: Aston Villa
1983: Aberdeen
1984: Juventus
1985: non disputata
1986: Steaua Bucarest
1987: Porto
1988: Malines
1989: Milan
1990: Milan
1991: Manchester United
1992: Barcellona
1993: Parma
1994: Milan
1995: Ajax
1996: Juventus
1997: Barcellona
1998: Chelsea
1999: Lazio
2000: Galatasaray
2001: Liverpool
2002: Real Madrid
2003: Milan
2004: Valencia
2005: Liverpool
2006: Siviglia
2007: Milan
2008: Zenit San Pietroburgo
2009: Barcellona
2010: Atletico Madrid
2011: Barcellona
2012: Atletico Madrid
2013: Bayern Monaco
2014: Real Madrid
2015: Barcellona
2016: Real Madrid
2017: Real Madrid
2018: Atletico Madrid
2019: Liverpool
2020: Bayern Monaco

@ Riproduzione Riservata

Uefa Nations League: il programma della nuova edizione 2020-2021

(daniele amadasi)  Prenderà al via domani sera, venerdì 3 settembre 2020, la seconda edizione della Uefa Nations League, il torneo europeo per nazionali organizzato su quattro distinte serie di merito.
In palio il titolo conquisto nel 2019 dal Portogallo di Cristiano Ronaldo ed un posto di diretto alla vincitrice per la prossima edizione 2024 degli Europei.

Serie A (4 gruppi, 16 squadre).
Gruppo 1: Olanda, Italia, Bosnia-Erzegovina e Polonia.
Gruppo 2: Inghilterra, Belgio, Danimarca ed Islanda.
Gruppo 3: Portogallo, Francia, Svezia e Croazia.
Gruppo 4: Svizzera, Spagna, Ucraina e Germania.

Serie B (4 gruppi, 16 squadre).
Gruppo 1: Austria, Norvegia, Irlanda del Nord e Romania.

Gruppo 2: Repubblica Ceca, Scozia, Slovacchia ed Israele.
Gruppo 3: Russia, Serbia, Turchia ed Ungheria.

Gruppo 4: Galles, Finlandia, Repubblica d’Irlanda e Bulgaria.

Serie C (4 gruppi, 16 squadre).
Gruppo 1: Arzerbaijan, Lussemburgo, Cipro e Montenegro.

Gruppo 2: Armenia, Estonia, Macedonia del Nord e Georgia.
Gruppo 3: Moldavia, Slovenia, Kosovo e Grecia.
Gruppo 4: Kazakistan, Lituania, Bielorussia ed Albania.

Serie D (2 gruppi, 7 squadre).
Gruppo 1: Malta, Andorra, Lettonia ed Isole Faeroer.

Gruppo 2: San Marino, Liechtenstein e Gibilterra.

@ Riproduzione Riservata

Serie A: il programma della nuova stagione 2020-2021

(daniele amadasi)  Presentata in Lega Calcio l’edizione 2020-2021 della Serie A, che prenderà il via sabato 19 settembre 2020 e si concluderà al termine delle 38 giornate di domenica 23 maggio 2021.

Sei i turni infrasettimanali previsti (mercoledì 16 dicembre 2020, mercoledì 23 dicembre 2020, mercoledì 6 gennaio 2021, mercoledì 3 febbraio, mercoledì 21 aprile e mercoledì 12 maggio 2021) e tre le soste  campionato per via degli impegni della nazionale nella seconda edizione della Uefa Nations League (domenica 11 ottobre 2020, domenica 15 novembre 2020 e domenica 28 marzo 2021); ridotta invece la sosta invernale a soli dieci giorni, dal 24 dicembre 2020 al 2 gennaio 2021.

Unitamente alla nuova edizione della massima serie è stata presentata anche l’edizione 2020-2021 della Coppa Italia, articolata come consuetudine da quattro turni eliminatori ad eliminazione diretta (previsti nelle serate di mercoledì 23 settembre, mercoledì 30 settembre, mercoledì 28 ottobre e mercoledì 25 novembre 2020) prima della disputa vera e proprio della fase a play-off che prevede la disputa degli ottavi di finale (mercoledì 13 e mercoledì 20 gennaio 2021) e dei quarti (mercoledì 27 gennaio 2021) in gara unica, delle semifinali in doppia sfida di andata (mercoledì 10 febbraio 2021) e ritorno (mercoledì 3 marzo 2021) e della finalissima (mercoledì 19 maggio 2021) in gara unica allo Stadio Olimpico di Roma per l’assegnazione del titolo attualmente detenuto dal Napoli.

Ancora da definire invece la data della disputa della finalissima di Supercoppa Italiana 2020 fra la Juventus, campione in carica da nove anni di fila ed il Napoli, mentre come noto per via della pandemia Covid-19 sono state modificate le date della sessione estiva del calciomercato programmato da martedì 1 settembre a lunedì 5 ottobre; confermate invece le date della sessione invernale o di riparazione dell calciomercato da 4 gennaio a lunedì 1 febbraio 2021.

Di seguito il programma della prima giornata della Serie A 2020-2021: sabato 19 settembre ore 18.00 Fiorentina-Torino ed ore 20.45 HellasVerona-Roma; domenica 20 settembre ore 12.30 Parma-Napoli, ore 15.00 Genoa-Crotone, ore 18.00 Sassuolo-Cagliari ed ore 20.45 Juventus-Sampdoria; lunedì 21 ore 20.45 Milan-Sampdoria; mercoledì 30 settembre ore 18.00 Benevento-Inter ed Udinese-Spezia, ore 20.45 Lazio-Atalanta.

@ Riproduzione Riservata

Uefa Champions League: nella finalissima di Lisbona trionfa il Bayern Monaco superando il PSG per 1-0

(daniele amadasi)  A due giorni dal successo del Siviglia dell’Europa League, nell’anno della pandemia da Covid-19 la Uefa è riuscita ad assegnare anche l’edizione 2019-2020 della Champions League vinta dal Bayern Monaco per 1-0 nei confronti del Paris Saint Germain nella finalissima disputata a porte chiuse a Lisbona, in Portogallo.

A decidere a favore dei bavaresi la finale di UCL disputata ieri sera, domenica 23 agosto 2020, la marcatura realizzata di testa al minuto 59′ dal 24.enne attaccante francese Kingsley Coman, ex di turno essendo cresciuto a livello calcistico nel Paris Saint Germain approdato al Bayern nell’estate del 2015 dopo due stagioni disputate nelle fila della Juventus (2014-2015 e 2015-2016).

Così nella Final Eight della Uefa Champions League 2019-2020.
Quarti di finale (gare uniche): Bayern Monaco – Barcellona 8-2, Olympique Lione – Manchester City 3-1, Paris Saint Germain – Atalanta 2-1 e Lipsia – Atlético Madrid.
Semifinali (gare uniche): Bayern Monaco – Olympique Lione 3-0 e Paris Saint Germain – Lipsia 3-0.
Finalissima: Bayern Monaco – Paris Saint Germain 1-0.

Il tabellino della finalissima di UCL.
Bayern Monaco – Paris Saint Germain 1-0 (0-0).
Bayern Monaco (4-2-3-1):
Neuer; Kimmich , Boateng (25′ Sule ), Alaba, Davies; Goretzka, Thiago Alcantara (86′ Tolisso); Gnabry (68′ Coutinho), Müller, Coman (68′ Perisic); Lewandowski.

Allenatore. Flick.
Paris Saint Germain (4-3-3): Keylor Navas; Kehrer, Thiago Silva, Kimpembè, Bernat (80′ Kurzawa); Paredes (65′ Verratti), Marquinhos, Herrera (72′ Draxler); Di Maria (80′ Choupo-Moting), Mbappé, Neymar. Allenatore: Tuchel.
Ammoniti: 
Davies, Gnabry  e Sule nelle fila del Bayern Monaco, Paredes, Neymar,  Thiago Silva e Kurzawa per il Paris Saint Germain.

Arbitro: Orsato (Italia).
Marcatore: 59′ Coman.

L’albo d’oro delle ultime dieci edizioni della UCL.
2010-2011: Barcellona (Spagna).
2011-2012: Chelsea (Inghilterra).
2012-2013: Bayern Monaco (Germania).
2013-2014: Real Madrid (Spagna).
2014-2015: Barcellona (Spagna).
2015-2016: Real Madrid (Spagna).
2016-2017: Real Madrid (Spagna).
2017-2018: Real Madrid (Spagna).
2018-2019: Liverpool (Inghilterra).
2019-2020: Bayern Monaco (Germania).

@ Riproduzione Riservata

Calcio Parlando o Parlando di Calcio? Calcioparlando!!