Serie A: ufficializzata la fuga scudetto a due di Inter e Milan

(daniele amadasi) La 24.esima giornata della Serie A ha ufficializzato la corsa a due con la relativa fuga scudetto di Inter e Milan, al termine della due giorni di campionato caratterizzata dai successi delle due formazioni milanesi.
Al Meazza la capolista Inter trascinata da Lukaku ha superato in scioltezza il Genoa con un perentorio 3-0 nella quinta vittoria consecutiva dei neroazzurri che dopo aver confermato il primato anche a livello di migliore attacco (60 reti) hanno blindato anche la propria difesa, superata nelle ultime settime giornate solo in una occasione.
Al passo spedito dell’Inter ha risposto solo il Milan, vittorioso in trasferta all’Olimpico sulla Roma per 2-1 grazie alla marcatura decisiva di Rebic nel corso della ripresa, mantenendo la distanza di quattro lunghezze dalla vetta.

Ad alzare invece bandiera bianca nella corsa tricolore oltre alla Roma, la Juventus, apparsa nuovamente presuntuosa ed immatura a Verona, nella sfida del Bentegodi pareggiata per 1-1 contro l’Hellas, nonostante l’iniziale vantaggio firmato dal solito Cristiano Ronaldo.
In ottica qualificazione europea fine settimana favorevole ad Atalanta (2-0 a Marassi alla Sampdoria) e Napoli (2-0 al Maradona al Benevento), negativo per la Lazio (sconfitta 2-0 a Bologna).
Nelle restanti tre gare, considerando il rinvio per covid di Torino-Sassuolo, pareggio in Spezia-Parma (2-2) e successi di Udinese (1-0 alla Fiorentina) e Cagliari (2-0 a Crotone) con ottimo esordio sulla panchina sarda di Semplici al posto dell’esonerato Di Francesco.

Serie di risultati che hanno portato alla seguente classifica aggiornata, alla vigilia della 25.esima ed infrasettimanale giornata di campionato: Inter 56 punti, Milan 52, Juventus* ed Atalanta 46, Roma 44, Napoli* e Lazio 43, Sassuolo* ed HellasVerona 35, Sampdoria 30, Bologna ed Udinese 28, Genoa 26, Spezia, Fiorentina e Benevento 25, Torino* 20, Cagliari 18, Parma 12 e Crotone 12. *=una gara in meno.

Come detto la Serie A tornerà protagonista in settimana con il turno infrasettimanale numero 25 in programma da domani, martedì 2 marzo a giovedì 4 marzo, con le seguenti sfide: Lazio-Torino, Juventus-Spezia, Sassuolo-Napoli, Milan-Udinese, Genoa-Sampdoria, Cagliari-Bologna , Fiorentina-Roma, Atalanta-Crotone, Benevento-HellasVerona e Parma-Inter.

Riproduzione Riservata

Coppe Europee: da stasera gli ottavi di europa League 2020-2021

(daniele amadasi)   A distanza di due mesi dalla conclusione della fase a gironi datata giovedì 10 dicembre, la Uefa Europa League torna protagonista per il via ai play-off ad eliminazione diretta che a partire dai sedicesimi di finale porteranno all’assegnazione del secondo titolo per importanza a livello di coppe europee.

Tre le formazioni italiane ancora in corsa dopo il superamento della fase a gironi: Milan, Roma e Napoli.
Sedici le sfide delle gare di andata in programma da questa sera, giovedì 18 febbraio nei due classici orari delle 18.55 e delle ore 21.00:  Wolfsburg (Germania) – Tottenham Hotspur (Inghilterra), Dinamo Kiev (Ucraina) – Bruges (Belgio), Real Sociedad (Spagna) – Manchester United (Inghilterra), Benfica (Portogallo) – Arsenal (Inghilterra), Stella Rossa Belgrado (Serbia) – Milan (Italia), Anversa (Belgio) – Glasgow Rangers (Scozia), Slavia Praga (Cekia) – Leicester (Inghilterra), Red Bull Salisburgo (Austria) – Villarreal (Spagna), Sporting Braga (Portogallo) – Roma (Italia), Krasnodar (Russia) – Dinamo Zagabria (Croazia), Young Boys Berna (Svizzera) – Bayer Leverkusen (Germania), Molde (Norvegia) – Hoffenheim (Germania), Granada (Spagna) – Napoli (Italia), Maccabi Tel Aviv (Israele) – Shakhtar Donetsk (Ucraina), Lille (Francia) – Ajax (Olanda) ed Olympiacos Pireo (Grecia) – PSV Eindhoven (Olanda).

Return match delle coppe europee di UEL a campi invertiti programmati per il prossimo giovedì 25 febbraio, seppure la sfida di Londra fra gli inglesi del Tottenham Hotspur ed i tedeschi del Wolfsburg è stata anticipata di 24 ore e quindi a mercoledì 24 febbraio.
Primo dei quattro turni ad eliminazione diretta con gare di andata e ritorno che dai sedicesimi di finale porteranno le due finaliste ad affrontarsi mercoledì 26 maggio al City Stadium di Gdańsk in Polonia nell’impianto che può ospitare sino a 41’620 spettatori.

L’albo d’oro delle ultime dieci edizioni della Uefa Europa League.
2010-2011: Porto (Portogallo) – 2° titolo
2011-2012: Atlético Madrid (Spagna)
2012-2013: Chelsea (Inghilterra)
2013-2014: Siviglia (Spagna)
2014-2015: Siviglia (Spagna)
2015-2016: Siviglia (Spagna)

2016-2017: Manchester United (Inghilterra) – 1° titolo
2017-2018: Atlético Madrid (Spagna) – 3° titolo
2018-2019: Chelsea (Inghilterra) – 2° titolo 
2019-2020: Siviglia (Spagna) – 6° titolo
2020-2021: ?

@ Riproduzione Riservata

Coppe Europee: da stasera gli ottavi di champions League 2020-2021

(daniele amadasi)  Archiviata lo scorso 9 dicembre la fase a gironi, la Uefa Champions League edizione 2020-2021 torna protagonista da questa sera con la disputa delle prime due gare di andata degli ottavi di finale, per il via della fase a play-off ad eliminazione diretta che porterà all’assegnazione del massimo titolo delle coppe europee per club nella serata di sabato 29 maggio 2021 all’Atatürk Olympic Stadium di Istanbul, in Turchia.

Tre le formazioni italiane ancora in corsa, considerando la sola eliminazione a dicembre dell’Inter, che ha anche fallito la retrocessione ai sedicesimi di finale della Uefa Europa League, classificandosi all’ultimo posto del rispettivo girone eliminatorio.

Il via come detto questa sera, martedì 16 febbraio, dalle ore 21.00 con la disputa delle prime due gare, Red Bull Lipsia (Germania) – Liverpool (Inghilterra) e Barcellona (Spagna) – Paris Saint Germain (Francia).
Per domani sera, mercoledì 17 febbraio, invece sono previste le sfide Porto (Portogallo) – Juventus (Italia) e Siviglia (Spagna) – Borussia Dortmund (Germania).

Programmate a settimana prossima le altre quattro gare di andata degli ottavi di finali, con Atlético Madrid (Spagna) – Chelsea (Inghilterra) e Lazio (Italia) – Bayern Monaco (Germania) nella serata di martedì 23 febbraio e con i match Atalanta (Italia) – Real Madrid (Spagna) e Borussia Moenchengladbach (Germania) – Manchester City (Inghilterra) nella serata di mercoledì 24 febbraio.

Return match delle coppe europee di Champions League fissati invece nel mese di marzo, secondo la seguente calendarizzazione.
Martedì 9 marzo: Borussia Dortmund (Germania) – Siviglia (Spagna) e Juventus (Italia) – Porto (Portogallo).
Mercoledì 10 marzo: Liverpool (Inghilterra) – Red Bull Lipsia (Germania) e Paris Saint Germain (Francia) – Barcellona (Spagna).
Martedì 16 marzo: Real Madrid (Spagna) – Atalanta (Italia) e Manchester City (Inghilterra) – Borussia Moenchengladbach (Germania).

Mercoledì 17 marzo: Bayern Monaco (Germania) – Lazio (Italia) e Chelsea (Inghilterra) – Atlético Madrid (Spagna).

L’albo d’oro delle ultime dieci edizioni della UCL.
2010-2011: Barcellona (Spagna).
2011-2012: Chelsea (Inghilterra).
2012-2013: Bayern Monaco (Germania).
2013-2014: Real Madrid (Spagna).
2014-2015: Barcellona (Spagna).
2015-2016: Real Madrid (Spagna).
2016-2017: Real Madrid (Spagna).
2017-2018: Real Madrid (Spagna).
2018-2019: Liverpool (Inghilterra).
2019-2020: Bayern Monaco (Germania).
2020-2021: ?

@ Riproduzione Riservata

Qui Serie A: l’Inter sorpassa il Milan e vola al comando solitario

(daniele amadasi)  In attesa del posticipo serale del Bentegodi fra Hellas Verona e Parma, la 22.esima giornata della Serie A ha portato al cambio della guida al comando della classifica con il sorpasso dell’Inter nei confronti del Milan.

Questo il principale responso arrivato al termine delle prime nove delle dieci gare valevoli per la terza giornata del girone di ritorno, caratterizzato nel corso della serata di sabato dalle inattese sconfitte esterne della Juventus a Napoli (0-1) e del Milan a La Spezia (0-2), alle quali hanno fatto seguito nel corso dell’intera giornata di ieri, domenica 14 febbraio, i successi di Roma (3-0 all’Udinese con doppietta di Veretout), Atalanta (1-0 al Cagliari) ed Inter (3-1 alla Lazio con doppietta di Lukaku) con annesse ed importanti ripercussioni a livello di classifica.

Serie di risultati che unitamente ai successi della Sampdoria (2-1 alla Fiorentina) e del Sassuolo (2-1 a Crotone) ed ai pareggi in Bologna-Benevento (1-1) e Torino-Genoa (0-0), portano alla seguente ed aggiornata classifica della massima serie: Inter 50 punti, Milan 49, Roma 43, Juventus* 42, Napoli*, Atalanta e Lazio 40, Sassuolo 34, HellasVerona* e Sampdoria 30, Genoa 25, Bologna, Spezia, Benevento ed Udinese 24, Fiorentina 22, Torino 17, Cagliari e Parma* 13, Crotone 12. *=una partita in meno.

Movimento di alta classifica a parte, con un Inter prima della classe e libera mentalmente di poter puntare solo al campionato dopo le eliminazioni dalla Champions League e dalla Coppa Italia, da registrare anche la prima vera spaccatura a livello di lotta salvezza con il Torino quart’ultimo a meno cinque dal 16.esimo posto della Fiorentina ma anche a soli cinque punti dall’ultimo posto della classifica di un Crotone al bivio sulla scelta di confermare o meno l’attuale tecnico Giovanni Stroppa. A forte rischio esonero, considerando tra l’altro che Torino e Parma hanno già di recente cambiato allenatore affidandosi rispettivamente a Davide Nicola e Roberto D’Aversa, Eusebio di Francesco arrivato con il suo Cagliari all’ottava sconfitta nelle ultime nove giornate e con un solo punto all’attivo.

Come in questa 22.esima giornata di Serie A anche il prossimo turno di campionato, numero 23, sarà articolato in quattro giorni. Il via venerdì 19 febbraio, con le sfide Fiorentina-Spezia (ore 18.30) e Cagliari-Torino (20.45), a seguire sabato 20 febbraio Lazio-Sampdoria (ore 15.00), Genoa-HellasVerona (ore 18.00) e Sassuolo-Bologna (ore 20.45), domenica 21 febbraio Parma-Udinese (ore 12.30), Milan-Inter (ore 15.00), Atalanta-Napoli (ore 18.00) e Benevento-Roma (ore 20.45) ed infine lunedì 22 febbraio Juventus-Crotone (ore 20.45).

Riproduzione Riservata

Calcio Parlando o Parlando di Calcio? Calcioparlando!!