Supercoppa Europea: stasera Real Madrid – Manchester United

(daniele amadasi)  Andrà in scena questa sera, martedì 8 agosto, a partire dalle ore 20.45 locali alla Philip II Arena di Skopje, in Macedonia, la sfida Real Madrid – Manchester United, finalissima della Uefa Supercoppa Europea 2017.

Sia Real che United sono reduci dalla disputa negli Usa dell’edizione 2017 dell’International Champions Cup, con alterni bilanci, negativo in casa blancos e positivo in casa Red Devils, a prescindere dal risultato dello scontro diretto, con una gara terminata in parità al 90′ sull1-1 (a segno Lingard al 45′ e Casemiro al 69′) ma poi vinta ai rigori dagli inglesi (2-1 con rete decisiva di Blind al termine di una serie di penalty caratterizzata da ben sette errori su dieci tiri).
Il Real Madrid difatti nelle tre gare disputate ha ottenuto solo un punto, considerando anche le sconfitte maturate contro Manchester City (1-4) e Barcellona (2-3) che lo sono valse l’onta dell’ultimo posto in classifica.
Il Manchester United invece si è classificato al termine del torneo al terzo posto a pari punti con Juventus e Roma, considerando altresì la vittoria per 2-0 nel derby contro il Manchester City e la sconfitta di misura per 1-0 contro il Barcellona.

Con tali premesse ma con alcune sostanziali differenze rispetto alla gara disputata a Santa Clara di fronte a 65’000 spettatori, Real Madrid e Manchester United, rispettivamente vincitori delle edizioni 2017 della Champions League e dell’Europa League, si affronteranno questa sera a Skopje davanti ai 36’400 spettatori della Philip II Arena.
Sulla base delle quote scommesse della Supercoppa Europea e con riferimento al match Real-United, spagnoli favoriti: segno 1 a 1.95, X a 3.60, segno 2 a 3.60; “coppa in mano” al Real a quota 1.44, allo United a 2.62.
A livello di marcature: match con “Gol” quotato a 1.66, “No Gol” a 2.10; over 2.5 dato a 1.72, under 2.5 a 2.07.
Risultati più probabili al 90.esimo? L’1-1 pagato a 7.00, l’1-0 ed il 2-1 a favore del Real Madrid pagati entrambi a quota 8.50.

Serie B: aggiornamento mercato post presentazione calendario

(daniele amadasi)  Nuovo aggiornamento mercato della Serie B, a tre giorni dalla presentazione del nuovo calendario avvenuta al Castello Svevo di Bari. Edizione 2017-2018 del campionato cadetto, l’86.esima in assoluto, che prenderà al via il prossimo venerdì 25 agosto, per concludersi, dopo 42 giornate, sabato 19 maggio.

Regular season della Serie B 2017-2018 che sarà caratterizzata dalla disputa di 6 turni infrasettimanali e dal consueto stop invernale, programmato anche in questa stagione nel mese di gennaio.
Avellino-Brescia, Bari-Cesena, Carpi-Novara, Cittadella-Ascoli, Palermo-Spezia, Parma-Cremonese, Pescara-Foggia, ProVercelli-Frosinone. Ternana-Empoli,  Venezia-Salernitana e VirtusEntella-Perugia le undici gare valevoli per la prima giornata di campionato che si preannuncia molto agguerrito e senza un netto favorito, seppure Palermo, Pescara, Frosinone, Novara e Parma vengano date come le squadre al momento maggiormente attrezzate per il salto di categoria.

Dal calendario possiamo alle vicende del calcio mercato, ripartendo dal Novara di Mister Corini che dopo l’ingaggio del difensore centrale Dario Del Fabro ha ufficializzato anche l’approdo dell’attaccante Riccardo Maniero.
Dal Novara al Palermo rimasto in mano al Presidente Maurizio Zamparini ed ora vicino, dopo l’arrivo in prestito dal Benfica del difensore polacco Pawel Dawidowicz, all’ingaggio dello svincolato terzino Paolo De Ceglie.
Rimanendo in tema societari da registrare l’avvenuta cessione del Brescia per 7 milioni di €uro da Marco Bonometti a Massimo Cellino, già ex Patron di Cagliari e Leeds.
Tornando alle strette vicende del calciomercato di Serie B invece segnaliamo gli approdi del difensore Daniele Gasparetto all’Avellino, del centrocampista Sergiu Suciu al Venezia, dell’attaccante Riccardo Bocalon alla Salernitana, del portiere Mauro Vigorito al Frosinone, del difensore tedesco Tobias Pachonik al Carpi, del difensore tunisino Karim Laribi al Cesena e del centrocampista Raffaele Bianco al Perugia.

Serie C a quota 56 squadre, ripescate solo la Triestina

(daniele amadasi)   Lo scorso venerdì 28 luglio sono scaduti i termini di presentazione delle domande di ripescaggio al campionato di Serie C edizione 2017-2018 ed allo stato attuale è stato coperto uno dei cinque posti utili.
Solo la Triestina difatti è risultata l’unico club ad avere presentato tutte le carte in regola e gli annessi pagamenti per complessivi 850’000,00 € fra versamenti e fidejussioni per essere riammesse, così a seguito del Consiglio Federale andato in scena venerdì 4 agosto, è stato varato il nuovo format a 56 squadre per la prossima stagione 2017-2018 di Serie C

Da segnalare, in aggiunta al sorprendente non ripescaggio del Rende,  anche il fallito tentativo dell’immediato ritorno del Latina in Serie C considerando che la Federcalcio non ha dato l’avvallo allo spostamento del Racing Roma, fresco di acquisizione del titolo sportivo del Fondi attraverso la nuova denominazione Racing Club Fondi, in Pontina, tanto che l’ex club romano del Presidente Antonio Pezone nella prossima stagione dovrà giocare le proprie gare interne allo Stadio “Domenico Purificato” di Fondi e non al “Francioni” di Latina o addirittura al “Casal del Marmo” di Roma, casa della vecchia Racing Roma.

Di seguito l’elenco completo ed in rigoroso ordine alfabetico delle 56 squadre che disputeranno il campionato di Serie C 2017-2018: Albinoleffe, Akragas, Alessandria, Alto Adige Bolzano, Arezzo, Arzachena, Virtus Bassano, Bisceglie, Carrarese, Casertana, Catania, Catanzaro, Cosenza, Cuneo, Fano, FeralpiSalò, Fermana, Fidelis Andria, Fondi, Virtus Francavilla, Gavorrano, Giana Erminio, Gubbio, Lecce, Livorno, Lucchese, Matera, Mestre, Modena, Monopoli, Monza, Olbia, Padova, Paganese, Piacenza, Pro Piacenza, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Pordenone, Prato,  Ravenna, Reggiana, Reggina, Renate, Sambenedettese, Santarcangelo, Sicula Leonzio, Robur Siena, Siracusa, Juve Stabia, Teramo, Trapani, Triestina, Vicenza e Viterbese.

Con tali premesse è ovvio pensare che giovedì 10 agosto alle ore 18.00 all’Ex Aurum di Pescara, alla presentazione dei calendari 2017-2018 della Serie C, verranno stilati due gironi da 19 squadre ed uno da 18 squadre.

Qui Toro: confermato Belotti si attendono 3 rinforzi

(redazione)  Nonostante gli arrivi di tre probabili titolari come il portiere Salvatore Sirigu dal Paris Saint Germani, il difensore Kevin Bonifazi dalla Spal ed il centrocampista offensivo Alejandro Berenguer dall’Osasuna, possiamo affermare senza ombra di dubbio che la permanenza del “Gallo” Andrea Belotti sia stato il migliore acquisto del Toro versione 2017-2018.

La casella entrata dei granata a dire il vero annovera anche i nomi del portiere polacco Milinkovic e del difensore brasiliano Lyanco, ma come apertamente reso noto dal Presidente Urbano Cairo, il Torino è al lavoro per dare a Mister Sinisa Mihailovic altri tre importanti tasselli, uno per reparto.
Così mentre per la difesa si lavora per acquistare uno fra Gabriel Paletta (Milan) e Lorenzo Tonelli (Napoli) considerando l’imminente partenza di Luca Rossettini destinazione Sampdoria, per l’attacco i nomi sempre in auge come vice Belotti sono Diego Falcinelli del Sassuolo ed i due del Napoli Duvan Zapata e Leonardo Pavoletti, considerando che Giovanni Simeone del Genoa pare essere indirizzato alla Fiorentina.
Più difficile al momento definire l’obiettivo da inserire nell’organico del Toro a livello di centrocampo, considerando la lunga lista dei pretendenti ad un ruolo non da titolare fisso.

In fatto di cessioni invece dopo la non riconferma del prestito di Iturbe dalla Roma e le partenze di Panagiotis Tachtsidis destinazione Olympiacos Pireo e di Gaston Siva al Pumas, come anticipato dovrebbe esserci solo quella di Rossettini.
Dal fronte campo invece e sempre in ottica precampionato, dopo l’amichevole disputata ieri contro la formazione inglese dell’Huddersfield Town, i granata saranno opposti domani, domenica 6 agosto, alle ore 17.00 in Germania contro il Friburgo, in un match trasmesso in diretta televisiva sia su La7 che su Torino Channel.

Calcio Parlando o Parlando di Calcio? Calcioparlando!!