Serie A: da oggi si riparte con la prima di ritorno

(daniele amadasi)  Archiviata la sosta invernale, assegnata la Supercoppa Italiana alla Juventus e con le vicende del calciomercato impreziosite dall’arrivo di Krzysztof Piatek al Milan al posto di Gonzalo Higuain trasferitosi in prestito semestrale al Chelsea in Premier League, la Serie A è pronta da oggi a ripartire con la disputa della prima giornata del girone di ritorno.

Così da oggi per la 20.esima giornata: sabato 19 gennaio 2019 ore 15.00 Roma-Torino, ore 18.00 Udinese-Parma ed ore 20.30 Inter-Sassuolo, domenica 20 gennaio ore 12.30 Frosinone-Atalanta, ore 15.00 Fiorentina-Sampdoria e Spal-Bologna, ore 18.00 Cagliari-Empoli, ore 20.30 Napoli-Lazio, lunedì 21 gennaio ore 15.00 Genoa-Milan ed ore 20.30 Juventus-ChievoVerona.

L‘attuale classifica della Serie A: Juventus 53 punti, Napoli 44, Inter 39, Lazio 32, Milan 31, Roma 30, Sampdoria 29, Atalanta 28. Torino 27, Fiorentina 26, Sassuolo e Parma 25, Genoa e Cagliari 20, Udinese 18, Spal 17, Empoli 16, Bologna 13, Frosinone 10 e ChievoVerona (-3) 8.

Supercoppa Italiana 2019: a Jeddah è trionfo Juventus

(daniele amadasi)  E’ andata, meritatamente, alla Juventus la Supercoppa Italiana 2019 disputata a Jeddah in Arabia Saudita di fronte ai 62’000 spettatori dello King Abdullah Stadium nel corso della serata di ieri, mercoledì 16 gennaio.

A decidere la sfida fra Juventus e Milan la rete siglata di testa da Cristiano Ronaldo al minuto 60′ che interrompeva un equilibrato rimasto per un ora di gioco, nonostante le occasioni da gol non sfruttate da Douglas Costa (4′), Joao Cancelo (16′), Cristiano Ronaldo (43′) e Patrick Cutrone (traversa al 49)’.

Sufficiente nel complesso la direzione di gara del livornese Banti, che ha estratto otto cartellini, sette gialli (21′ Calhanoglu, 26′ Alex Sandro 45′, Pjanic, 47′ Castillejo, 82′ Calabria, 87′ Rodriguez e 90′ Dybala) ed uno rosso (74′ Kessie), annullato due reti ai bianconeri per fuorigioco (a Matuidi sullo 0-0 ed a Dybala sull’1-0) e sorvolato su due situazioni da rigore, una per parte, non valutando da estrema punizione un fallo di mano in area rossonera ed una trattenuta in quella bianconera.

La formazione della Juventus vincitore della Supercoppa Italiana 2019 (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur (41′ st Bernardeschi), Pjanic (20′ st Can), Matuidi; Douglas Costa (44′ st Khedira), Dybala, Cristiano Ronaldo. 
In panchina: Pinsoglio, Perin, Del Favero, De Sciglio, Kean, Rugani, Spinazzola. 
Allenatore: Massimiliano Allegri.

L’aggiornato albo d’oro della Supercoppa Italiana.
8 successi: Juventus (1995, 1997, 2002, 2003, 2012, 2013 e 2015 e 2018).
7 successi: Milan (1988, 1992, 1993, 1994, 2004, 2011 e 2016).
5 successi: Inter (1989, 2005, 2006, 2008 e 2010).
4 successi: Lazio (1998, 2000, 2009 e 2017).
2 successi: Napoli (1990 e 2014) e Roma (2001 e 2007).
1 successo: Fiorentina (1996), Parma (1999) e Sampdoria (1991).

Coppa Italia: da domani le gare uniche degli ottavi di finale

(daniele amadasi)  Nel mezzo della sosta campionato, la Coppa Italia si prende per tre sera i riflettori del palcoscenico nazionale attraverso la disputa delle gare uniche degli ottavi di finale.

Archiviati i precedenti turni eliminatori, la coppa nazionale entra nel vivo con l’ingresso in campo della otto teste di serie e per una corsa ai quattro titoli consecutivi, record assoluto, vinti dalla Juventus, impegnata in trasferta al Dall’Ara contro il Bologna.
Impegni casalinghi e sulla carta molto semplici per Lazio, Inter, Napoli e Roma rispettivamente opposte a Novara, Benevento, Sassuolo e Virtus Entella. Trasferte impegnative infine per Milan, Fiorentina ed Atalanta abbinate a Sampdoria, Torino e Cagliari.

Il programma delle gare uniche degli ottavi di Coppa Italia: sabato 12 gennaio ore 15.00 Lazio-Novara, ore 18.00 Sampdoria-Milan ed ore 20.45 Bologna-Juventus; domenica 13 gennaio ore 15.00 Torino-Fiorentina, ore 18.00 Inter-Benevento ed ore 20.45 Napoli-Sassuolo; lunedì 14 gennaio ore 17.30 Cagliari-Atalanta ed ore 21.00 Roma-VirtusEntella.

L’ albo d’oro per numeri di successi della Coppa Italia.
13 successi: Juventus.
9 successi: Roma.
7 successi: Inter.
6 successi:  Fiorentina e Lazio.
5 successi: Torino, Milan e Napoli.
4 successi: Sampdoria.
3 successi: Parma.
2 successi: Bologna.
1 successo: Atalanta, Genoa, Venezia, Vado e Vicenza.

Calciomercato: in vista di giugno comandano gia’ Juventus ed Inter

(daniele amadasi)  Lo scorso giovedì 3 gennaio ha preso il via la sessione 2019 del calciomercato invernale, caratterizzata sinora e come anticipato dalla nostra pagina twitter di Calcioparlando dai due colpi in vista della prossima stagione messi a segno dalla Juventus e dall’Inter.
I preaccordi dei bianconeri per l’arrivo a giugno a parametro zero dall’Arsenal centrocampista gallese Aaron Ramsey pronto a firmare un nuovo contratto quinquennale da 8 milioni di € netti a stagione con scadenza al 30 giugno del 2024 e dei neroazzurri per l’approdo, sempre a parametro zero, dall’Atlético Madrid del 33.enne Diego Godin con contratto biennale (2019-2021) più opzione per il terzo anno (2022), hanno di fatto spento i riflettori sulle altre operazioni sinora andate in porto.

Pochi movimenti di calciomercato ma comunque di interesse considerando che al già noto approdo al Milan di Paquetà dal Flamengo, hanno fatto seguito gli arrivi di alla Fiorentina di Luis Muriel dal Siviglia, alla Roma di Sadiq dal Glasgow Rangers, alla Spal di Pa Konate dal Cincinnati ed al Bologna del doppio ingaggio dal Villareal firmato da Roberto Soriano (ex Sampdoria) e Nicola Sansone (ex Sassuolo).
Per sistemare le rose delle venti squadre c’è tempo sino venerdì 18 gennaio ed in considerazione degli ultimi dieci giorni di mercato si stanno definendo una serie di accordi, riguardanti principalmente le posizioni di Stefano Sensi del Sassuolo e di Marko Pjaca della Fiorentina per via del forte interesse del Milan e le intenzioni di Atalanta, Bologna, Cagliari, Fiorentina, Genoa, Parma ed Udinese nell’arrivare rispettivamente a 
Caprari (Sampdoria), Antonelli (Empoli), Kurtic (Spal), Rog (Napoli), Sturaro (Sporting Lisbona), Caceres (Lazio) e Zukanovic (Genoa).

Considerando che come da tempo la sessione invernale del mercato calcistico è fondamentale per mettere le basi di importanti colpi estivi, registriamo che Juventus ed Inter sono anche fortemente al lavoro per apparecchiature le tavole con Sporting Lisbona e Cagliari per quel che concerne gli ingaggi del 19.enne attaccante portoghese Francisco Trincão e del 21.enne centrocampista e e nazionale italiano Nicolò Barella.
Da segnalare infine la brusca frenata del Napoli nella trattativa per l’acquisto del 19.enne centrocampista argentino Agustin Almenda causa eccesso di rialzo del prezzo di vendita da parte del Boca Juniors.

Calcio Parlando o Parlando di Calcio? Calcioparlando!!