Serie B: cambio al vertice, comanda da solo il Palermo

(luca rolandi)  Cambio al vertice del campionato di Serie B dopo la due giorni dedicata alla 14.esima giornata del girone di andata, con il Palermo corsaro sul campo della Cremonese e nuovo capolista solitario con una lunghezza di vantaggio sul duo composto dal neopromosso Venezia e dall’ex leader Frosinone.
Quarantott’ore cadetta caratterizzata altresì dall’ennesimo passo falso del quotato Pescara in quel di Bari e dell’importantissima vittoria interna ai fini della lotta salvezza della Pro Vercelli nei confronti dell’Empoli.

Così nella 14.esima giornata:  ProVercelli-Empoli 2-1, Avellino-VirtusEntella 0-0, Spezia-Frosinone 1-1,  Venezia-Perugia 1-0, Ascoli-Foggia 0-2, Carpi-Brescia 1-1, Cesena-Salernitana 3-3, Cittadella-Parma 1-2, Cremonese-Palermo 1-2, Ternana-Novara 1-1 e Bari-Pescara 1-0.

L’aggiornata classifica di Serie B: Palermo 25 punti: Venezia e Frosinone 24; Bari e Parma 23; Cremonese, Empoli e Salernitana 21; Carpi 20; Cittadella, Avellino e Novara 18; Pescara, Brescia e Foggia 17; Pro Vercelli e Spezia 16; Perugia e Virtus Entella 15; Ternana e Cesena 14; Ascoli 13.

La nuova classifica marcatori: F. Caputo (Empoli) 11 reti; C. Galano (Bari) e I. Nestorovski (Palermo) 9; F. Mazzeo (Foggia) e S. Pettinari (Pescara) 8; A. Caracciolo (Brescia) e R. Improta (Bari) 7: M. Ardemagni (Avellino), K. Han (Perugia) e S. Di Carmine (Perugia) 6.

Così nella prossima 15.esima giornata del campionato cadetto: venerdì 17 novembre ore 20.30 Frosinone-Avellino; sabato 18 novembre ore 15.00 Brescia-Spezia, Empoli Cesena, VirtusEntella-Venezia, Foggia-Ternana, Novara-Bari, Parma-Ascoli, Perugia-Carpi e Pescara-ProVercelli, ore 17.30 Salernitana-Cremonese, lunedì 20 novembre ore 20.30 Palermo-Cittadella.

Sprofondo azzurro. Mondiali a rischio

(luca rolandi)  Abbiamo ancora una partita per arrivare ai Mondiali di  Russia 2018. Non ci sarà futuro. Serve una vittoria con due reti di scarto a San Siro, contro la Svezia,

Ebbene l’Italia riesce a perdere una gara grigia e senza passione e mordente e compromette il passaggio del turno che vuole dire fase finale dei mondiali. Una autorete di un eroe di Berlino, Daniele De Rossi, decide la partita di andata dello spareggio con gli scandinavi 1-0.
Per raggiungere i Mondiali di Russia 2018 occorre vincere lunedì prossimo al Meazza. Alla Friends Arena di Solna, gli azzurri soffrono nel primo tempo la maggiore intensità degli avversari, ma mancano una buona occasione per andare presto in vantaggio quando Belotti di testa sfiora il palo alla destra del portiere di casa.

La Svezia ha buon ritmo e arriva spesso per prima sul pallone, mentre le punte dell’Italia ne hanno pochi di giocabili. Verratti si prende un giallo e, diffidato, salterà il ritorno a Milano.
L’Italia si muove meglio nella ripresa, ma senza trovare occasioni favorevoli, e al 17′ va sotto: Johansson, appena entrato per Ekdal, batte di destro e una deviazione di De Rossi spiazza Buffon.
Entra Eder al posto di Belotti, ma al 25′ è Darmian che colpisce in pieno un palo su tiro da fuori area. Ventura si gioca poi la carta Insigne e toglie un impalpabile Verratti, ma la mossa non basta. A Milano bisognerà vincere.

Se non andremo ai mondiali salterà tutto il movimento. Sarebbe il compimento di fallimento federativo, tecnico e dell’intero movimento. Dal 1962 al 2014 l’Italia c’è sempre stata ha visto due mondiali, è andata in finale altre due volte, ha subito pesanti sconfitte e realizzato epiche imprese. Retrocedere di 60… sarebbe un onta difficile da giustificare. Il giorno del giudizio è il 13 novembre. Gli azzurri saranno pronti?

Speciale Atalanta: presentato il progetto del nuovo stadio

(daniele amadasi)  Dopo la Juventus con lo Stadium di Torino, l’Udinese con la Dacia Arena ed il Sassuolo con il Mapei di Reggio Emilia, anche l’Atalanta Bergamasca Calcio avrà il suo stadio, portando a quattro il numero dei club della massima serie ad avere un cosiddetto “stadio di proprietà”.

Nel corso della giornata di ieri, giovedì 9 novembre, difatti il club neroazzurro orobico ha presentato e svelato alla stampa il progetto del nuovo stadio e le tempistiche connesse per la realizzazione della nuova casa Dea che dovrebbe diventare realtà a partire dalla seconda parte della stagione 2020-2021.
Difatti la fine dei lavori che riguarderanno anche l’area antistante allo stadio di Bergamo è fissata per la fine del 2020, considerando una durata del cantiere pari a 30 mesi (giugno 2018 – dicembre 2020).
Trentacinque milioni di €uro il costo complessivo dei lavori per la realizzazione del nuovo stadio dell‘Atalanta considerando l’upgrading delle due tribune centrali e l’edificazione ex novo delle due curve, che porteranno ad avere una capienza complessiva pari a 24’000 posti.

A meno di un mese dal suo centodecimo compleanno, considerando che l’ABC è stata fondata il 17 ottobre del 1908, la Famiglia Percassi, proprietaria del club, ha voluto quindi ufficializzare questo nuovo progetto che porterà la città di Bergamo e la tifoseria neroazzurra ad avere un nuovo stadio omologato anche a livello Uefa, consentendo di fatto ai propri giocatori di non dover più emigrare in altre piazze per disputare gare interne di coppe europee, come avviene ad esempio quest’anno a Reggio Emilia  con l’Europa League.

Russia 2018: al via da stasera gli spareggi dell’EuroZona

(daniele amadasi)  Archiviata la fase di qualificazione a gironi con l’approdo di altre otto nazioni europee (Francia, Portogallo, Germania, Serbia, Polonia, Inghilterra, Spagna e Belgio) ai Mondiali di Russia 2018, da oggi, giovedì 9 novembre, prendono al via gli spareggi della cossidetta zona Euro.

A partire dalle ore 20.45 di questa sera, vanno di fatti in scena le prime due gare di andata Croazia – Grecia ed Irlanda del Nord – Svizzera. Per domani, venerdì 10 invece, è in programma a Stoccolma la sfida Svezia – Italia, mentre sabato 11 novembre si disputerà Danimarca – Eire.
A seguire i return match a campi invertiti: lunedì 12 novembre Svizzera – Irlanda del Nord, Grecia – Croazia ed a Milano Italia-Svezia, infine mercoledì 14 novembre Eire – Danimarca.
Tutte le gare avranno inizio alle ore 20.45 ed ai fini regolamentari varrà il consueto format delle coppe europee, con il vantaggio in caso di parità alla squadra che avrà segnato più gol in trasferta.

Alle quattro vincenti degli spareggi mondiali gli ultimi pass per Russia 2018 che porteranno a quota 13 il numero della rappresentative europee presenti ai prossimi campionati iridati.

La nazionale di Gian Piero Ventura arriva al doppio appuntamento con la Svezia con i favori del pronostico, seppure a preoccupare i vertici della Federcalcio Italiana è la maggiore fisicità dei nostri avversari, pronti ad usare in campo le maniere forti per sopperire all’inferiorità tecnica.
Con tali premesse svolgerà quindi particolare importante anche il clima meteorologico in cui si giocheranno le gare, anche se è logico attendarsi dal fronte azzurro 180 minuti complessivi di qualità e spessore tale da rendere al minimo le insidie esterne.

Possibili uomini chiave in ottica nazionale il portiere Gianluigi Buffon, il difensore Andrea Barzagli, il regista Marco Verratti e l’attaccante Ciro Immobile, simboli dei quattro reparti azzurri che dovranno, come purtroppo successo poche volte sotto la guida tecnica di Ventura, essere squadra più mai unita verso un obiettivo, la qualificazione mondiale a Russia 2018, da non fallire assolutamente.

Priva della stella Zlatan Ibrahimovic e con il dubbio integrità anche per l’attaccante John Guidetti in forza al Celta di Vigo, i due nuovi punti di forza della di Mister Jan Andersson sono il difensore Victor Lindelof e l’attaccante esterno Emil Forsberg, rispettivamente tesserati a livello di club con il Manchester United ed il Lipsia Red Bull.

Calcio Parlando o Parlando di Calcio? Calcioparlando!!