Archivi tag: Europa League

Uefa Europa League: da stasera la fase a gironi 2019-2020

(daniele amadasi)  Archiviata la prima giornata della Champions League, da questa sera prende al via anche la fase a gironi della Uefa Europa League 2019-2020.

Format immutato con 48 squadre al via, suddivisi in 12 gironi da quattro squadre per sei giornate di gare che promuoveranno le rispettive prime due classificate ai sedicesimi di finale insieme alle terze classifcate della Champions League, per un tabellone ad eliminazione diretta dei play-off composto da 32 squadre (24+8).

Dopo la squalifica internazionale ai danni del Milan e la mancata qualificazione del Torino, l’Italia sarà rappresentata nell’edizione 2019-2020 della Uefa Europa League solo da squadre: Lazio e Roma.
I biancocelesti di Mister Simone Inzaghi sono inseriti nel Girone “E” insieme al Rennes (Francia), al Cluj (Romania) ed al Celtic Glasgow (Scozia), mentre i giallorossi diretti dal portoghese Paulo Fonseca sono inseriti nel Girone “J” insieme a Wolfsberger (Austria), Borussia Monchengladbach (Germania) e Basaksehir (Turchia).

Questa sera quindi le due formazioni romane scenderanno in campo nella prima giornata della fase a gironi della UCL, con la Lazio di scena in Romania sul campo del Cluj dalle ore 18.55 e con la Roma in casa alle ore 21.00 all’Olimpico contro i turchi del Basaksehir.

In attesa dell’arrivo alla fase a play-off di otto squadre impegnate nella fase a gironi della Champions League, segnaliamo che ad oggi fra le 48 squadre al via della nuova edizione della seconda coppa europea per importanza le formazioni maggiormente quotate sono le due inglesi Arsenal e il Manchester United, la spagnola Siviglia, le due portoghesi Porto e Sporting Lisbona, l’olandese PSV Eindhoven, le due tedesche Eintracht Francoforte e Borussia Monchengladbach, la russa  Cska Mosca e la scozzese Celtic Glasgow.

Europa League: trionfo Chelsea nell’edizione 2018-2019 con il 4-1 all’Arsenal

(daniele amadasi)  La Uefa Europa League 2018-2019 va al Chelsea di Mister Sarri che davanti ai 70’000 spettatori dello Stadio Olimpico di Baku, in Azerbaigian, fa suo il derby di Londra affossando l’Arsenal per 4-1 al termine di una gara decisa nel corso del secondo tempo.

Archiviati i primi 45 minuti di gioco sul punteggio di 0-0, la finalissima di UCL si decide nel giro di 16 minuti per via delle tre marcature messe a segno dai Blues con  Giroud (1-0 al 49′), Pedro Rodríguez (2-0 al 60′) ed Hazard (3-0 al 65′ su rigore).
Un triplice colpo da k.o. per chiunque ma non per l’Arsenal di Mister Emery che all’epoca del Siviglia vinse l’Europa League per tre anni di fila (2014-2016), rientrata in gara al 69′ con la rete di Iwobi.
Mentre ci si prepara a vivere gli ultimi venti minuti della finalissima con la voglia dei Gunners di provare una storica rimonta, al 72′ arriva la parola fine alla gara con la seconda rete di Hazard che chiude anzitempo il derby londinese sul punteggio di 4-1 a favore del Chelsea, che attende ora di scoprire, al termine della finalissima di Uefa Champions League fra le connazionali Liverpool e Tottenham Hotspur, il nome della sfidante nella Supercoppa Europea 2019.

Il tabellino della finalissima di Uefa Europa League 2018-2019.
Chelsea – Arsenal 4-1 (0-0); marcatori: 49′ Giroud (Chelsea), 60′ Pedro Rodríguez (Chelsea), 65′ Hazard (Chelsea), 69′ Iwobi (Arsenal), 72′ Hazard (Chelsea).
Formazione Chelsea (4-3-3): Kepa; Azpilicueta, Christensen, David Luiz, Emerson Palmieri; Kanté, Jorginho, Kovacic (30′ st Barkley); Pedro Rodríguez (26′ st Willian), Giroud, Hazard (44′ st Zappacosta). In panchina: Caballero, Cumming, Alonso, Higuain, Cahill, Ampadu, Gallagher, Mc Eachran. Allenatore: Sarri.
Formazione Arsenal (3-4-1-2): Cech; Papastathopoulos, Koscielny, Monreal (21′ st Guendouzi); Maitland-Niles, Torreira (22′ st Iwobi), Xhaka, Kolasinac; Özil (32′ st Willock); Lacazette, Aubameyang.
In panchina: Leno, Iliev, Elneny, Lichtsteiner, Mustafi, Welbeck, Jenkinson, Nketiah, Saka. Allenatore: Emery
Arbitro: Rocchi (Italia)
Ammoniti: Pedro Rodríguez (Chelsea) e  Christensen (Chelsea).
Spettatori: 69’870.

Il recente albo d’oro della Uefa Europa League.
2007-2008: Manchester City (Inghilterra)
2008-2009: Shakhtar Donetsk (Ucraina)
2009-2010: Atlético Madrid (Spagna)
2010-2011: Porto (Portogallo)
2011-2012: Atlético Madrid (Spagna)
2012-2013: Chelsea (Inghilterra)
2013-2014: Siviglia(Spagna)
2014-2015: Siviglia(Spagna)
2015-2016: Siviglia(Spagna)
2016-2017:  Manchester United (Inghilterra)
2017-2018: Atlético Madrid (Spagna)
2018-2019: Chelsea (Inghilterra)

Uefa Europa League: da stasera l’edizione 2018-2019

(daniele amadasi)  Archiviata la prima due giorni della Champions League, anche la Uefa Europa League taglierà questa sera il nastro inaugurale della sua fase a gironi versione 2018-2019.

Quarantotto le formazioni ai nastri di partenza, suddivise in dodici gironi da quattro squadre con in palio 24 dei 32 posti a disposizione per l’accesso alla fase a play-off ad eliminazione diretta, considerando che i rimanenti otto posti sono riservati alle squadre terze classificate della fase a gironi della Champions League.
Edizione 2018-2019 della Uefa Europa League che riparte dalla caccia al titolo continentale conquisto nella passata stagione dagli spagnoli dell’Atlético Madrid e che vedrà assegnato il trofeo 2019 nella serata di mercoledì 29 maggio allo Stadio Olimpico di Baku in Azerbaigian.
Due le squadre italiane al via, Lazio e Milan, dopo che l’Atalanta non è riuscita ad ottenere il pass venendo eliminata all’ultima turno delle qualificazioni per mano dei danesi del Copenhagen.

Di seguito il programma completo della serata di UEL.
Così alle ore 18.55: Akhisar Belediye – Krasnodar, Besiktas – Sarpsborg’08,  Dynamo Kiev – Astana, Genk – Malmo, Lazio – Apollon Limassol, Olympique Marsiglia – Francoforte, Molvidi – Bate Borisov, Paok Salonicco – Chelsea, Rapid Vienna – Spartak Mosca, Rennes – Jablonec, Siviglia – Standar Liegi e Villarreal – Glasgow Rangers.

Così alle ore 21.00: Aek Larnaca – Zurigo, Arsenal – Vorskla, Celtic Glasgow – Rosenborg, Dinamo Zagabria – Fenerbahce, Dudelange – MilanCopenhagen – Zenit San Pietroburgo, Ludogorets – Bayer Leverkusen, Olympiakos Pireo – Betis Siviglia, Lipsia – Salisburgo, Slavia Praga – Bordeaux, Sporting Lisbona – Qarabag e Trnava – Anderlecht

La composizione dei gironi di UEL 2018-’19 delle squadre italiane.
“F”: Olympiacos Pireo (Grecia), Milan (Italia), Real Betis (Spagna) e Dudelange (Lussemburgo).
“H”: Lazio (Italia), Olympique Marsiglia (Francia), Eintracht Francoforte (Germania) e Apollon Limassol (Cipro).

Europa League: Atletico Madrid a forza tre

(luca rolandi)  L’Atletico Madrid si aggiudica l’Europa League. La finalissima contro il Marsiglia è finita 3-0. Due gol di Antoine Griezmann: uno al 21′, l’altro al 49′, incontenibile il francese dell’Atletico e  il terzo di Gabi al 89′.

In uno stadio gremitissimo e blindatissimo, quello di Lione, si è giocata una finale mozzafiato per assegnare il primo dei due titoli europei per club e che ha fatto sperare fino all’ultimo i francesi di Garcia si poter diventare il primo club d’oltralpe a vincere il titolo. Ma poco ha fatto l’Olympique una grande occasione nel primo tempo sullo 0-0 di Germain e palo di Mitroglou sullo 0-2 a dieci dal termine

Dal 1996 una squadra francese non vince più un trofeo continentale e il Marsiglia con la pesante sconfitta odierna è alla sua terza finale persa in meno di vent’anni in EL. Dopo gli insuccessi con Parma e Valencia questa sera è stato il turno dell’Atletico Madrid che invece vince la sua terza EL in otto anni che si sommano ad una Supercoppa europea, vittoria con l’Inter nel 2010 e le due sfortunate finali perse con i cugini del Real. Diego Simeone e il suo cholismo proseguono la loro avventura e striscia di trionfi.

Il match è durata poco. L’equilibrio si è spezzato quando  Dimitri Payet si è infortunato.  Alla mezz’ora, sul risultato di 1-0, il trequartista del Marsiglia ha iniziato a toccarsi la coscia destra e a mostrarsi insofferente. Pochi secondi e l’ex West Ham ha chiesto il cambio, lasciando il campo tra le lacrime. Era l’inizio dell’assolo spagnolo e delle lacrime francesi.

L’albo d’oro delle ultime undici edizioni della Uefa Europa League.
2007-2008: Manchester City (Inghilterra)
2008-2009: Shakhtar Donetsk (Ucraina)
2009-2010: Atlético Madrid (Spagna)
2010-2011: Porto (Portogallo)
2011-2012: Atlético Madrid (Spagna)
2012-2013: Chelsea (Inghilterra)
2013-2014: Siviglia(Spagna)
2014-2015: Siviglia(Spagna)
2015-2016: Siviglia(Spagna)
2016-2017:  Manchester United (Inghilterra)
2017-2018: Atlético Madrid (Spagna)