Archivi categoria: Serie “C”

Serie C: da oggi gli ultimi ottavi di finale di Coppa Italia

(daniele amadasi)  Dopo la disputa a dicembre delle sue prime quattro gare uniche, la Coppa Italia di Serie C torna da oggi protagonista per la conclusione del turno degli ottavi di finale.

Facendo un passo indietro e tornano quindi alle gare disputate a dicembre, ricordiamo che hanno già passato il turno e quindi ottenuto il pass per i quarti di finale la Paganese (1-0 ai supplementari alla Casertana dopo lo 0-0 al 90.esimo), la Viterbese (3-0 al Livorno), il Renate (5-3 dopo i rigori alla Feralpi Salò considerando che al minuto 90′ e 120′ la gara era terminata 1-1) e l’Alessandria (7-6 ai rigori all’Albinoleffe dopo il 2-2 al termine dei supplementari).

Da oggi sabato 13 gennaio invece e come detto via alle ultime quattro gare degli ottavi di finale con la sfida Padova-Vicenza in programma alle ore 14.30.
A seguire nella giornata di domani, domenica 14 gennaio, le gare delle ore 15.00 Cosenza-Trapani e Lecce-Matera e per mercoledì 17 gennaio quella delle ore 18.30 Pontedera-Prato.
Favorite al passaggio del turno sulla base delle quote scommesse fornite dai vari portali specializzati, Padova, Trapani, Lecce e Pontedera.

A livello di regolamento segnaliamo che alla vincitrice della Coppa Italia di Serie C spetterà di diritto un posto per i play-off promozione che si disputeranno al termine della regular season dei tre gironi del campionato nazionale di terza serie.
Play-off che vedranno a livello di tabellone principale la presenza di 28 squadre, considerando le 27 classificatesi dal secondo al decimo posto di ognuno dei tre gironi ed appunto la vincitrice della coppa nazionale di categoria.

Serie C: il nuovo punto campionato a metà dicembre

(daniele amadasi) Nuovo aggiornamento delle vicende calcistiche targate Serie C con Livorno, Padova e Lecce sempre al comando dei tre rispettivi raggruppamenti.

Girone “A”: facendo suo il derby in trasferta con la Carrarese (3-2) ed approfittando della sconfitta interna del Pisa (2-3 dall’Arezza) la capolista Livorno ha preso la fuga in  vetta alla classifica allungando a dieci lunghezze il proprio vantaggio sulla seconda.
Per la lotta salvezza a livello di 18.esima giornata successi e punti d’oro per Pontedera (1-0 al Prato), Alessandria (3-1 alla Pistoiese), Pro Piacenza (1-0 all’Arzachena) e Gavorrano (3-0 alla Giana Erminio).
Classifica: Livorno 42 punti,  Pisa 32, Siena e Viterbese 30, Lucchese, Monza ed Olbia 24, Pistoiese, Giana Erminio, Arezzo e Carrarese 23,
Piacenza 22, Arzachena 21, Pontedera 20, Alessandria e Pro Piacenza 18, Gavorrano e Cuneo 13, Prato 11.

Girone “B”: nonostante il mezzo passo falso interno il Padova (0-0 con la Reggiana) mantiene saldamente anche dopo la 17.esima giornata il primo posto della classifica con sei lunghezze di vantaggio sulla Sambenedettese (1-0 in casa dell’Albinoleffe) e sette sul Renate (1-3 dalla Fermana), rispettivamente seconda e terza forza del girone. In fondo alla classifica invece importanti successi per Teramo (2-1 al Fano) e Santarcangelo (2-1 al Mestre).
Classifica:  Padova 34 punti, Sambenedettese 28, Renate 27, FeralpiSalò 26, Pordenone 25, Triestina ed AlbinoLeffe 24, Reggiana 23, Fermana 22, Mestre ed Alto Adige 21, Vicenza e Bassano 19, Gubbio e Teramo 18, Ravenna 17, Santarcangelo 13, Fano 10 e Modena* 0. *=esclusa dal campionato seguito fallimento.

Girone “C”: solo pareggi per le prime tre della classe nel corso della 18.esima giornata andata in scena domenica 10 dicembre; per Lecce e Trapani pari esterni contro Paganese (1-1) e Monopoli (0-0), mentre il Catania si è fatto bloccare in casa dal Matera (1-1).
Per la parti basse della classifica invece importanti successi di Cosenza (4-1 alla Virtus Francavilla), Sicula Leonzio (3-0 alla Reggina 1914), Fondi (3-0 all’Akragas) ed Andria (3-1 al Rende).
Classifica: Lecce 38 punti Trapani e Catania 35, Siracusa 30, Virtus Francavilla e Rende 25, Matera e Catanzaro 24, Bisceglie e Monopoli 23, Juve Stabia 22, Cosenza 20, Sicula Leonzio, Fondi e Reggina 18, Casertana, Andria e Paganese 15, Akragas 9.

A livello di regolamento del campionato di Serie C 2017-2018 segnaliamo che le prime classificate dei tre gironi vengono promosse direttamente in Serie B, mentre le squadre classificate dal secondo al decimo posto accedono ai play-off per determinare la quarta squadra da promuovere. I play-off promozione quindi sino alla Final Four da disputare a livello nazionale vedranno la presenza complessiva di 28 squadre, considerando che sarà inclusa la squadra vincitrice della Coppa Italia Serie C.
A livello di retrocessioni invece in questa stagione scenderanno in Serie D solo sei squadre, due per girone, da definire al termine della disputa dei play-out.

Serie C: comandano Livorno, Padova e Lecce

(daniele amadasi)  Al termine del terzo mese di regular season della Serie C 2017-2018 andiamo ad aggiornare la situazione dei tre raggruppamenti, al momento comandati da Livorno, Padova e Lecce.

Girone “A”: con 36 punti in 15 giornate e nonostante la sconfitta nell’ultima giornata nel sentitissimo derby contro il Pisa (0-1), il Livorno di Mister Andrea Sottil guida saldamente il proprio raggruppamento con cinque lunghezze di vantaggio sullo stesso Pisa (31) e sei sul Siena (30), rispettivamente seconda e terza forza.
A ridosso delle prime ed in zona play-off (4°-10° posto) troviamo dietro alla Viterbese (27 punti), Carrarese, Lucchese, Olbia, Monza, Arzachena e Piacenza.
Negli ultimi quattro posti della classifica con vista retrocessione diretta e play-out ci sono, raccolti in tre punti, Cuneo (13), Alessandria (12), Prato (11) e Gavorrano (10).
Serie positiva: Pisa, 11 punti nelle ultime cinque gare (3 vinte e due pareggiate).
Serie negativa: Olbia ed Alessandria, tre punti nelle ultime cinque gare (1 vinta e 4 perse).

Girone “B”: prova di fuga per il Padova di Mister Pierpaolo Bisoli al termine della 14.esima giornata dopo la quarta vittoria consecutiva in campionato (2-1 sul campo dell’Albinoleffe) che ha portato i bianconscudati a quota 32 punti a più sei lunghezze dal Renate secondo (26) ed a più otto sul trio composto da Albinoleffe, Pordenone e Sambenedettese (24). Zona play-off per Feralpi Salò, Mestre, Triestina ed Alto Adige, racchiuse fra i 23 ed i 20 punti in classifica.
In zona retrocessione invece troviamo invece solo Ravenna (13), Santarcangelo (9) e Fano (7), considerano che il Modena, dopo non essersi presentato in campo per quattro gare di fila, è stato escluso dal campionato.
Serie positiva: Padova e Reggiana, 13 punti nelle ultime 5 gare  (4 vinte ed una pareggiata).
Serie negativa: Bassano, un punto nelle ultime cinque gare (1 pareggiata e 4 perse).

Girone “C”: in testa alla classifica dell’ultimo raggruppamento della Serie C, c’è sempre il Lecce di Mister Fabio Liverani a quota 37 punti, seppure il lanciatissimo Catania sia ora arrivato solo a tre lunghezze dal primo posto, avendo rosicato quattro punti ai salentini nel corso delle ultime cinque giornate di gara.
Dietro alle due big troviamo Trapani (31), Siracusa (26), Rende (24), Monopoli (22), Virtus Francavilla (22), Bisceglie (20), Juve Stabia (20) e Matera (20).
Ultimi quattro posti invece occupati da Casertana (14), Andria (12), Paganese (11) ed Akragas (6).
Serie positiva: Catania 15 punti nelle ultime 5 gare  (5 vinte).
Serie negativa: Akragas, 0 punti nelle ultime 7 gare (7 perse).

 

Serie C: il programma completo del nuovo fine settimana

(redazione)   Nuovo aggiornamento con le vicende del campionato nazionale di Serie C arrivato alla vigilia dell’ottava giornata di regular season per ognuno dei tre raggruppamenti, che andiamo di seguito ad analizzare.

Nel Girone “A” regna la bagarre a livello di primi posti con ben cinque squadre racchiude nel breve giro di due punti, considerando che dietro alla capolista Livorno a quota 16 reduce da quattro vittorie consecutive troviamo la Viterbese ed il Siena a 15, l’Olbia ed il Pisa a 14.
In fondo alla classifica agli ultimi tre posti troviamo invece l’Alessandria a quota 4 punti, il Pontedera a 2 ed il Gavorrano a 0 con sei sconfitte e 13 reti al passivo.
Match-clou della giornata la sfida Olbia-Siena in programma domenica 8 ottobre alle ore 16.30.

Nel Girone “B” comanda la Virtus Bassano a quota 16 punti con una lunghezza di vantaggio sul trio composto da Pordenone (2-2 ieri nel recupero contro il Gubbio), Renate e Sambenedettese (15) e  due sul Vicenza quinta forza del raggruppamento.
In fondo alla classifica invece gli ultimi quattro posti sono occupati dalla Reggiana e dal Gubbio a quota 5, dal Santarcangelo 4, dal Fano a 3 e dal Modena ancora a zero punti con sei sconfitte e dodici reti al passivo.
Nessun match-clou vero e proprio di giornata seppure va segnalato che Pordenone e Vicenza impegnate rispettivamente in casa contro il Ravenna ed in trasferta sul campo della Reggiana vorranno mantenere ancora inviolata la casella sconfitte.

Archiviamo infine la presentazione dell’ottava giornata della Serie C 2017-2018 analizzando la situazione del Girone “C” guidato a braccetto a quota 16 punti da Catania e Lecce con due punti di vantaggio sul Monopoli (14), tre sul Siracusa (13) e cinque sul duo Trapani-Francavilla (11). In fondo alla classifica troviamo invece il quartetto Paganese, Andria, Cosenza e Sicula Leonzio al terz’ultimo posto con 5 punti davanti a Casertana (4) e Fondi (2).
Big match dell’ottava giornata la sfida Monopoli-Siracusa in programma domenica 8 ottobre alle ore 14.30.