Serie C: in via di ufficializzazione le promozioni in serie B di Monza, Vicenza e Reggina

(daniele amadasi) In attesa dell’ufficializzazione prevista per prima decade di maggio 2020, l’Assemblea della Serie C ha già le idee chiare su come archiviare la propria stagione calcistica 2019-2020, terminata anzitempo per via della pandemia causata dal corono virus.

Per voce del Presidente della Serie C, Francesco Ghirelli, l’Assemblea della terza serie nazionale è pronta a deliberare e quindi a rendere ufficiali le promozioni al prossimo campionato di Serie B di Monza, LaneRossi Vicenza e Reggina, prime della classe dei rispettivi gironi al momento della sospensione del campionato. La quarta prevista promozione, invece che arrivare dal campo al termine della disputa della play-off, dovrebbe arrivare tramite assegnazione per merito sportivo.
Definito anche il blocco delle retrocessioni e l’inserimento nel prossimo campionato 2020-2021 di Serie C delle nove squadre promosse dalla Serie D, mentre in caso di defezioni estive non saranno consentiti ripescaggi dalla quarta serie.

In questa maniera quindi i vertici della Serie C oltre a formalizzare la conclusione anticipata dell’attuale stagione, preferiscono non andare ad interferire a livello estivo con strane formule di recupero di partite, lasciando spazio ai vari programmi societari incentrati sui riassetti finanziari e sulla programmazione precampionato in vista della prossima stagione calcistica caratterizzata dall’aumento del numero di squadre partecipanti, dalle attuali 60 alle previste 69.

L’attuale classifica del Girone “A” al termine della 27.esima giornata: Monza 61 punti, Carrarese 45, Renate 43, Pontedera 42, Siena ed Alessandria 40, AlbinoLeffe 39, Novara* 38, Arezzo 37, Juventus Under-23 36, Pistoiese 33, Pro Patria* e Como* 32 Pro Vercelli* 31, Lecco* 28, Pergolettese 27, Giana Erminio* 26, Olbia 25, Pianese 24 e Gozzano 22. *=una partita in meno.

L’attuale classifica del Girone “B” al termine della 27.esima giornata:  LaneRossi Vicenza 61 punti, Reggio Audace 55, Carpi* 53 , Alto Adige 48, FeralpiSalò* 44, Padova* 44, Piacenza* 41 , Triestina 40 , Fermana e Sambenedettese* 33, Virtus Verona 32, Cesena 30, Gubbio e Vis Pesaro 28, Imolese 23, Arzignano Chiampo* 22, Rimini ed AJ Fano 21. *=una partita in meno.

L’attuale classifica del Girone “C” al termine della 30.esima giornata: Reggina 69 punti, Bari 60, Monopoli 57, Potenza 56, Ternana 51, Catania 47, Catanzaro 43, Teramo 41, Virtus Francavilla ed Avellino 40, Vibonese e Viterbese 39, Casertana e Cavese 38, Paganese 36, Picerno 32 Sicula Leonzio 29, Bisceglie 20, Rende 18 e Rieti 15.

Il Covid-19 ha fermato il calcio tranne che in Bielorussia ed in Nicaragua

(daniele amadasi)  Mentre il mondo è alle prese con la lotta alla pandemia causata dal Covid-19 all’insegna di una partita da vincere ad ogni costo e con il numero minore di vittime possibili, anche lo sport ed il calcio nello specifico si sono fermati, eccetto che in due nazioni del pianeta: la Bielorussia ed il Nicaragua.

Incredibile ma vero: i palloni da calcio sono rimasti gonfi solo in due stati, uno in Europa e l’altro in Centro America, anche dalle cronache calcistiche extra Covid-19 nel prossimo fine settimana si giocheranno altre gare valide per i massimi campionati del Tagikistan (Vysshaya Liga) e del Burundi (Primus League).

Rimanendo sul presente andiamo a vedere cosa è successo in Bielorussia fra le giornate di venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 aprile, dove sono andate in scena le otto gare valevoli per la terza giornata del girone di andata della Vysshaya Liga 2020, terminate con i seguenti risultati:  Isloch Minsk – Slutsk 2-3, Smolevichi – Vitebsk 0-1, Energetik BGU – FC Minsk 2-0, Brest – Slavia Mozyr 1-2, Bate Borisov – Rukh Brest 1-0, Soligorsk – Neman 0-0, Dinamo Minsk – Zhodino 2-0 e Belshina – Gorodeja 0-1.
Risultati che al termine delle prime tre delle complessive 30 giornate vedono al comando a punteggio pieno a quota 9 punti l’Energetik BGU, davanti di tre lunghezze al sestetto di squadre composte da Slutsk, FC Minsk, Vitebsk, Zhodino, Isloch Minsk e Slavia Mozyr a quota 6. In ritardo di classificate invece le quotate Bate Borisov e Dinamo Minsk, ferme a quota 3 punti per via di una vittoria e due sconfitte in tre gare.
Da segnalare che al termine delle 30 giornate di campionato (15 del girone di andata e 15 del girone di ritorno), la prima classificata si qualificherà per i preliminari della Uefa Champions League, la seconda e la terza per i turni eliminatori di Uefa Europa League, la 14.esima disputerà lo spareggio promozione-retrocessione contro la terza classificata della Pershaya Liga (la serie B bielorussa), le ultime due (la 15.esima e la 16.esima) retrocederanno invece in seconda divisione.

Attraversato l’oceano arriviamo in Nicaragua dove nel corso dell’ultimo fine settimana si è completato il programma della 14.esima giornata del Torneo di Clausura della Liga Primera.
Cinque le gare disputate fra sabato 4 e domenica 5 aprile, caratterizzate dalle vittorie interne della Juventus Managua (3-0 al Diriangen) e del Ferretti (1-0 all’Esteli), da quella esterna del Chinandega (1-0 al Jalapa) e dai pareggi in Real Madriz – Managua (0-0) ed Ocotal – Sabanas (1-1):
Serie di risultati che a quattro giornate dalla fine del torneo di Clausura (l’Apertura è stata vinta dall’Esteli),  portano alla seguente classifica aggiornata: Managua 30 punti, Esteli e Diriangen 27, Ferretti e Jalapa 21, Chinandega 18, Juventus Managua 16, Real Madriz 14, Ocotal e Sabanas 10.
Da segnalare che al termine delle 18 giornate di campionato le prime sei classificate accederanno via i play-off, con le prime due ammesse direttamente alle semifinali e con le altre quattro impegnate prime nel turno preliminare dei quarti di finale, considerando che ogni turno finale inclusa, prevede la disputa di gare di andata e ritorno.