Archivi tag: Serie B

Serie B: il Venezia vince i play-off e vola in Serie A

(daniele amadasi)  Dopo le promozioni dirette di Empoli e Salernitana al termine della regular season di Serie B anche il Venezia stacca il biglietto per il salto nella massima serie aggiudicandosi i play-off al termine della doppia finale veneta contro il Cittadella.

Forte della vittoria esterna di domenica sera per 1-0 a Cittadella grazie alla rete di Francesco Di Mariano al minuto 50′ i lagunari di Mister Paolo Zanetti hanno sofferto non poco nella gara di ritorno del Penzo di ieri sera, giovedì 27 maggio, andando sotto per 0-1 nel corso del primo tempo per via della marcatura di Federico Proia al 25′ e giocando per un’ora con un uomo in meno considerando l’espulsione di Pasquale Mazzocchi al minuto 35′ per doppia ammonizione rimediata nel giro di soli 40 secondi, prima di trovare il gol della promozione al 90’+2′ con Riccardo Bocalon.

Così a distanza di 19 anni il Venezia, fondato nel 1907 e passato da poco a livello di proprietà nelle mani del 62.enne statunitense del Duncan Niederauer  dopo l’avvento in laguna di Joe Tacopina, ritrova la Serie A al termine di una stagione che non aveva di certo visto partire gli arancioneroverdi con l’obiettivo della promozione.
Al Cittadella invece l’onore delle armi dopo avere sfiorato lo storico approdo nella massima serie, che sarebbe risultato un incredibile premio per quanto di ottimo fatto in queste stagioni dalla squadra patavina.

La classifica finale del campionato di Serie B: Empoli 73 punti, Salernitana 69, Monza 64, Lecce 62, Venezia 59, Cittadella 57, Brescia, ChievoVerona e Spal 56, Frosinone e Reggina 50, LaneRossi Vicenza, Cremonese e Pisa 48, Pordenone 45, Ascoli 44, Cosenza 35, Reggiana 34, Pescara 34 e Virtus Entella 23.
Verdetti: Empoli e Salernitana promosse direttamente in Serie A 2021-2022, Monza, Lecce, Venezia, Cittadella, Brescia e ChievoVerona qualificate per i play-off, Cosenza, Reggiana, Pescara e Virtus Entella retrocesse in Serie C.
La classifica finale marcatori: M. Coda (Lecce) 22 reti, L. Mancuso (Empoli 20), F. Aye (Brescia) 16, F. Forte (Venezia) 14, G. Tutino (Salernitana) 13, M. Marconi (Pisa) 13, R. Bajic (Ascoli) 12.

Così nella corsa promozione dei play-off.
Quarti di finale (gare uniche): Cittadella-Brescia 1-0 e Venezia-ChievoVerona 3-2 ds.
Semifinali (gare di andata e ritorno): Cittadella – Monza 3-0 e 0-2 Venezia – Lecce 1-0 e 1-1
Finale (gare di andata e ritorno): Cittadella – Venezia 1-1 e 0-1.
Verdetto: Venezia promosso in Serie A.

@ Riproduzione Riservata

Serie B: Empoli e Salernitana in A, spazio ai play-off

(daniele amadasi)  Sei i verdetti definiti emessi al termine della stagione regolare di Serie B che ha visto le promozioni dirette in Serie A di Empoli e Salernitana e le retrocessioni dirette in Serie C di Cosenza, Reggiana, Pescara e Virtus Entella.

Sulla base di quanto definito dalle 38 giornate di campionato la post regular season vedrà la sola disputa dei play-off per l’assegnazione del terzo ed ultimo posto promozione in massima, considerando che i play-out non verranno svolti per via del superato margine di differenza punti fra la quint’ultima e la quart’ultima che da portato già alle quattro previste retrocessioni.
Ultima giornata del campionato cadetto andata in scena ieri pomeriggio, lunedì 10 maggio all’insegna della promozione della Salernitana (3-0 a Pescara), delle qualificazioni di Monza, Lecce, Venezia, Cittadella, Brescia e ChievoVerona ai play-off, della retrocessione del Cosenza (0-2 a Pordenone) e dell’esordio in Reggina-Frosinone del primo arbitro donna, Maria Marotta classe 1984 della sezione di Sapri (Salerno).

Da giovedì 13 maggio invece via ai play-off promozione con la disputa delle gare uniche dei quarti di finale Cittadella-Brescia e Venezia-ChievoVerona che avranno rispettivamente come attenti spettatori Monza e Lecce, già qualificate per le sfide di semifinale programmate con gare di andata e ritorno.

La classifica finale del campionato di Serie B: Empoli 73 punti, Salernitana 69, Monza 64, Lecce 62, Venezia 59, Cittadella 57, Brescia, ChievoVerona e Spal 56, Frosinone e Reggina 50, LaneRossi Vicenza, Cremonese e Pisa 48, Pordenone 45, Ascoli 44, Cosenza 35, Reggiana 34, Pescara 34 e Virtus Entella 23.
Verdetti: Empoli e Salernitana promosse direttamente in Serie A 2021-2022, Monza, Lecce, Venezia, Cittadella, Brescia e ChievoVerona qualificate per i play-off, Cosenza, Reggiana, Pescara e Virtus Entella retrocesse in Serie C.
La classifica finale marcatori: M. Coda (Lecce) 22 reti, L. Mancuso (Empoli 20), F. Aye (Brescia) 16, F. Forte (Venezia) 14, G. Tutino (Salernitana) 13, M. Marconi (Pisa) 13, R. Bajic (Ascoli) 12.

Così nella corsa promozione dei play-off.
Quarti di finale (gare uniche): Cittadella-Brescia e Venezia-ChievoVerona.
Semifinali (gare di andata e ritorno): Monza – Cittadella/Brescia e Lecce – Venezia/ChievoVerona.
Finale (gare di andata e ritorno): Monza/Cittadella/Brescia – Lecce/Venezia/ChievoVerona.

@ Riproduzione Riservata

Serie B: il punto al termine della 20.esima giornata, prima del girone di ritorno

(daniele amadasi) Con la disputa nel corso della giornata di ieri, martedì 3 febbraio, di Pisa-Frosinone (0-0 il risultato finale) quale recupero della 16.esima giornata, il campionato di Serie B si è finalmente allineato per tutte e sue le squadre allo stesso numero di gare disputate, per l’esattezza venti, essendo andato in scena nel corso dell’ultimo fine di settimana di gennaio la prima giornata del girone di ritorno.

Un campionato cadetto guidato al momento saldamente dall’Empoli a quota 41 punti con sei lunghezze di vantaggio sul trio composto da Monza, Chievo Verona e Salernitana e con una zona play-off allargata sino all’undicesimo posto del Pisa a 27 punti, mentre per quel che concerne la lotta salvezza ci sono ad oggi ben otto squadre racchiuse in sole punti, con il limite superiore del Vicenza a quota 22 e quello inferiore del Pescara ultimo della classe con 16 punti.
Dal punto di vista statistico l’ultima giornata di campionato ha portato a livello di serie utile alla seconda vittoria di fila del Chievo Verona che alla pari della capolista Empoli ha ottenuto undici punti (3 vittorie e 2 pareggi) nelle ultime cinque giornate, mentre come serie negative si registrano quelle di Pescara e Brescia arrivate rispettivamente alla terza e quarta sconfitta consecutiva.
A livello di marcatori invece comandano sempre la specifica classifica Coda (Lecce) e Mancuso (Empoli) con 11 segnature, davanti a Diaw (Monza) e Forte (Venezia) a quota 10.

Nella serata di lunedì 1’ febbraio si sono anche concluse le vicende della sessione invernale del calciomercato, caratterizzata da tantissimi scambi, con la speranza primaria da parte dei rispettivi direttori sportivi di essere riusciti a mettere a segno quelle operazioni che possano aiutare i propri club a cambiare registro, primi fra tutti Brescia, Ascoli e Pescara, partite con ambizioni ben diverse dalla loro attuale classifica.

L’aggiornata classifica della Serie B dopo venti giornate di campionato: Empoli 41 punti Monza, ChievoVerona e Salernitana 35, Cittadella e Spal 34, Lecce 31, Pordenone e Venezia 29, Frosinone 28, Pisa 27, LaneRossi Vicenza 22, Brescia 21, Cosenza e Cremonese 20, Reggina 19, Reggiana 18, Ascoli e Virtus Entella 17, Pescara 16.

Tutti i cambi di panchina: Pecchia x Bisoli alla Cremonese, Sottil x Rossi all’Ascoli (in precedenza Rossi x Bertotto), Baroni x Toscano alla Reggina, Dionigi x Gastaldello al Brescia (in precedenza Gastaldello x López e López x Del Neri), Breda x Oddo al Pescara, Vivarino x Tedino alla Virtus Entella.

Così per la prossima 21.giornata (5-7 febbraio 2021): Lecce-Ascoli, Brescia-Cittadella, Cosenza-Spal, Cremonese-Pisa, Frosinone-Venezia, Pescara-Reggina, Salernitana-Chievo, Monza-Empoli, Pordenone-Vicenza e Reggiana-Entella.

Riproduzione Riservata

Serie B: con Brescia-Perugia via al format a 19 squadre

(daniele amadasi) Con Brescia-Perugia prende al via da questa sera, venerdì 24 agosto, il campionato di Serie B 2018-2019 nel suo nuovo format a 19 squadre, dopo la scelta della Federcalcio, di bloccare i ripescaggi e di non procedere alla sostituzione delle fallite Avellino, Bari e Cesena.

Le restanti otto gare della prima giornata verranno giocate invece fra domani (Cremonese-Pescara, Salernitana-Palermo e Venezia-Spezia), domenica 26 (Verona-Padova, Ascoli-Cosenza, Cittadella-Crotone e Foggia-Carpi) e lunedì 27 (Benevento-Lecce).
Turno di riposo per il Livorno in una Serie B caratterizzata altresì dalla partenza con penalizzazione in classifica di otto punti da parte del Foggia e dalla conferma di mantenere inalterato il numero delle tre promozioni e delle quattro retrocessioni.
Il tutto in attesa di capire se dalla prossima stagione il campionato cadetto tornerà nel suo originale format a 22 squadre a seguito delle sette annunciate promozioni dalla Serie C (le due per girone più la vincente dei play-off).

Al termine delle 38 giornate di regular season le prime due classificate verranno promosse in Serie A, mentre le sei squadre dalla terza all’ottava posizione prenderanno parte ai play-off per il terzo ed ultimo posto promozione.
Di contro le ultime tre classificate saranno retrocesse direttamente in Serie C, mentre l’ultimo posto salvezza sarà deciso dai play-out, disputati dalla quart’ultima e dalla quint’ultima. In pratica la cosiddetta zona neutra a cavallo fra promozione diretta, play-off, play-out e retrocessione diretta è ridotta quest’anno a sole sei piazze, dalla nona alla quattordicesima.

Premesse che porteranno ad un aumento delle difficoltà di un campionato di seconda serie per storicità già complicato di suo e caratterizzato ogni anno da una serie di importanti e clamorose sorprese.
Su queste basi fare delle previsioni appare molto azzardato, seppure possiamo sbilanciarci nell’inserire nelle prime due file delle candidate alla promozione in Serie A le tre neo retrocesse Benevento, Crotone ed Hellas Verona ed il Palermo, finalista degli ultimi play-off. Come possibili outsider in ottica play-off punteremmo invece su Brescia, Cremonese, Pescara e Spezia.
A livello di lotta salvezza invece oltre alle tre neo promosse Lecce, Livorno e Padova inseriamo il ridimensionati Carpi e Cittadella.