Archivi tag: Serie A

Serie A: dopo due giornate e’ gia’ piena crisi in casa Juve

(daniele amadasi)  Al termine delle prime due giornate della Serie A 2021-2022 ed alla vigilia della prima sosta campionato per via degli impegni della nazionale italiana di Mancini campione d’Europa in carica, si è già aperta la crisi tecnica in casa Juventus per via del solo punto conquistato da bianconeri in due partite.

Di contro Inter, Milan, Lazio, Roma e Napoli sono partite benissimo, a suon di gol e di vittorie, posizionandosi tutte al comando della classifica a punteggio pieno con 6 punti, a due punti di vantaggio su Atalanta, Sassuolo, Udinese e Bologna. 
Oltre alla Juventus, rimasta orfana di Cristiano Ronaldo trasferitosi al Manchester United, pessime partenze anche per Hellas Verona, Genoa, Torino, Salernitana e Venezia, ferme al palo a zero punti in classifica.

In attesa della conclusione della sessione estiva del calciomercato prevista per domani, martedì 31 agosto e dei tre impegni dell’Italia impegnata contro Bulgaria (giovedì 2 settembre), Svizzera (domenica 5 settembre) e Lituania (mercoledì 8 settembre) nelle tre gare valevoli per la fase a girone europea delle qualificazioni dei Mondiali di Qatar 2022, la Serie A tornerà protagonista nel corso del fine settimana di sabato 11 e domenica 12 settembre con la disputa della terza giornata.

L’attuale classifica della Serie A: Inter, Milan, Lazio, Roma e Napoli 6 punti, Atalanta, Bologna, Udinese e Sassuolo 4, Empoli e Fiorentina 3, Juventus, Sampdoria, Cagliari e Spezia 1, Torino, HellasVerona, Genoa, Venezia e Salernitana 0.

Il programma completo della terza giornata (11-12 settembre 2021): Atalanta-Fiorentina, Bologna-HellasVerona, Cagliari-Genoa, Empoli-Venezia, Milan-Lazio, Napoli-Juventus, Roma-Sassuolo, Sampdoria-Inter, Spezia-Udinese e Torino-Salernitana.

@ Riproduzione Riservata

Serie A: Inter-Genoa apre il campionato 2021-2022


(daniele amadasi)  Con il match in programma questa sera, sabato 21 agosto, alle ore 18.30 al Giuseppe Meazza in San Siro fra l’Inter campione d’Italia in carica ed il Genoa, prenderà al via la Serie A edizione 2021-2022.
Nuova edizione del massimo campionato che ripartirà con la presenza del pubblico munito di Green Pass sugli spalti, seppure con capienza ridotta, e con un trio di formazioni in prima fila per la conquista dello scudetto: l’Inter sotto la nuova guida di Simone Inzaghi, la Juventus del ritrovato Max Allegri ed il Milan del riconfermato Stefano Pioli.
Seconda fila invece per l’Atalanta ancora allenata da Gian Piero Gasperini e per Roma, Napoli e Lazio, affidatesi quest’anno alle guide tecniche di Josè Mourinho, Maurizio Sarri e Luciano Spalletti.


Mercato allenatori a parte la nuova edizione del massimo campionato parte con le vicende del calciomercato calciatori ancora aperte, considerando la chiusura ufficiale delle trattative e delle operazioni nel corso della serata di martedì 31 agosto.
Un mercato estivo 2021 particolarmente scoppiettante, considerando in primis i molti movimenti in casa Inter che in aggiunta all’addio di Mister Conte hanno portato alle cessioni di Hakimi e Lukaku ed agli ingaggi di Calhanoglu, Drumfies e Djeko.
Per il Milan dopo gli addii di Donnarumma (Paris Saint Germain) e Calhanoglu,quattro importanti ingaggi firmati dal portiere Maignan dal Lilla dal promettente Ballo-Tourè dal Monaco, dallo svincolato attaccante Giroud. e dall’esterno Alessandro Florenzi dalla Roma.
Colpi in attacco anche per la Juventus con il brasiliano Kaio Jorge dal Santos e per la Roma con Abraham dal Chelsea, mentre l’Atalanta dopo la cessione del portiere Gollini al Tottenham Hotspur ha rinforzato la difesa ingaggiando Demiral dalla Juventus, che ha finalmente trovato la quadra con il Sassuolo per l’ingaggio del centrocampista Manuel Locatelli.
Per il resto moltissime altre trattative ancora in corsa, riguardanti in uscita la situazione dell’attaccante Vlahovic della Fiorentina destinato alla Premier League inglese ed in ingresso le posizioni del centrocampista Tiémoué Bakayoko del Chelsea sempre più vicino al Milano e di quelle due attaccanti Correa (Lazio) e Zapata (Atalanta) richiesti dall’Inter.


Oltre ad Inter-Genoa alle ore 18.30 di oggi si giocherà la sfida HellasVerona-Sassuolo, mentre in serata alle ore 20.45 si disputeranno le gare Torino-Atalanta ed Empoli-Lazio.
Quattro anche le partite di domani, domenica 22 agosto: Udinese-Juventus alle ore 18.30, Bologna-Salernitana, Roma-Fiorentina e Napoli-Venezia alle ore 20.45.
Due infine i posticipi di lunedì 23 agosto: Cagliari-Spezia alle ore 18.30 e Sampdoria-Milan alle ore 20.45.

Serie A: stagione 2021-2022 al via sabato 21 agosto

(daniele amadasi)  La stagione della Serie A 2021-2022 prenderà al via nel fine settimana di sabato 21 e domenica 22 agosto con la disputa della prima giornata, caratterizzata dalla seguenti dieci gare: Bologna-Salernitana, Cagliari-Spezia, Empoli-Lazio, Inter-Genoa, Napoli-Venezia, Sampdoria-Milan, HellasVerona-Sassuolo, Torino-Atalanta, Roma-Fiorentina ed Udinese-Juventus.

Via alla corsa scudetto del titolo vinto nella passata stagione dall’Inter con una modifica sostanziale rispetto a quanto successo nelle passate edizioni, considerando che la prossima stagione la Serie A vedrà sfalsate le giornate del gironi di andata con quelle di ritorno, con la modalità di non riproporre stesse gare entro otto turni di differenza.
La seconda giornata di campionato andrà in scena nel corso del fine settimana del 28 e 29 agosto (Atalanta-Bologna, Fiorentina-Torino, Genoa-Napoli, HellasVerona-Inter, Juventus-Empoli, Lazio-Spezia, Milan-Cagliari, Salernitana-Roma, Sassuolo-Sampdoria ed Udinese-Venezia), mentre la terza giornata verrà disputata a distanza di due settimane fra sabato 11 e domenica 12 settembre (Atalanta-Fiorentina, Bologna-HellasVerona, Cagliari-Genoa, Empoli-Venezia, Milan-Lazio, Napoli-Juventus, Roma-Sassuolo, Sampdoria-Inter, Spezia-Udinese e Torino-Salernitana) dopo la prima sosta per via degli impegni della nazionale italiana neo campione d’Europa.

Dal punto di vista dei match clou da segnalare la disputa del derby d’Italia fra Juventus ed Inter alla nona ed alla trentunesima giornata di campionato, del derby della Madonnina di Milano alla 12.esima e 24.esima, della Mole di Torino alla settima ed alla 26.esima, di quello di Roma alla sesta ed alla 30.esima e del derby della Lanterna di Genova alla 17.esima ed alla 35.esima.
Le sfide Juventus-Milan si disputeranno alla quarta ed alla 23.esima giornata, mentre Roma-Napoli si affronteranno alla sesta giornata ed alla 33.esima.

La 38.esima ed ultima giornata verrà disputata fra sabato 21 e domenica 22 maggio 2022, al termine di un campionato caratterizzato da cinque turni infrasettimanali (21-23 settembre 2021, 26-28 ottobre 2021, 30 novembre – 2 dicembre 2021, 21-23 dicembre 2021 e 5-7 gennaio 2022), da cinque soste (4-5 settembre 2021, 9-10 ottobre 2021, 13-14 novembre 2021, 29-30 gennaio 2022 e 26-27 marzo 2022) e da una sola settimana di sosta invernale (dal 26 dicembre 2021 al 2 gennaio 2022).

@ Riproduzione Riservata

Serie A: piange Napoli, Milan e Juve in Champions

(daniele amadasi)   L’imprevedibilità del calcio si è materializzata anche ieri sera, domenica 23 maggio, al termine della 38.esima ed ultima giornata della Serie A edizione 2020-2021, caratterizzata dal verdetto assolutamente imprevisto da tutti i pronostici della viglia.

A disputare la prossima edizione delle Uefa Champions League oltre all’Inter vincitrice dello scudetto festeggiato ieri con la premiazione in campo dopo la vittoria sull’Udinese (5-1)  ed all’Atalanta già qualificata con una settimana di anticipo, saranno il Milan vincitore ieri sera a Bergamo con una doppietta dagli undici metri di Franck Kessie con il quasi primato rossonero di 18 rigori a favore in un solo campionato e la Juventus corsara a Bologna per 4-1 davanti allo spettatore Cristiano Ronaldo, rimasto seduto in panchina per tutta la gara.
Fuori dalla ricca corsa Champions League che garantisce quasi 50 milioni di €uro ad ogni partecipante, il Napoli incapace di superare in casa al Maradona l’HellasVerona nonostante l’iniziale vantaggio, terminando la gara con un cocente pareggio per 1-1 che vale per i partenopei la sola qualificazione all’Europa League, insieme alla Lazio sconfitta 0-2 a Reggio Emilia da un Sassuolo classificatosi all’ottavo posto e fuori di un niente dall’ammissione alla nuova Conference League che spetta alla Roma (2-2 in rimonta contro lo Spezia).
Nelle altre quattro gare dell’ultima giornata di campionato vittorie di Sampdoria (3-0 al Parma) e Genoa (1-0 al Cagliari) e pareggi in Crotone-Fiorentina (0-0) e Torino-Benevento (1-1).

Assegnazione dello scudetto e dei sette posti europei per le prossime coppe europee a parte, il massimo campionato si archivia con le retrocessioni in Serie B di Benevento, Crotone e Parma e con il via al valzer della panchine della prossima Serie A considerando che alle riconfermate presenze di Antonio Conte, Stefano Pioli e Giampiero Gasperini alla guida di Inter, Milan ed Atalanta ed al dubbio di Andrea Pirlo (comunque vincitore di Supercoppa Italiana e Coppa Italia) alla Juventus, dovremmo assistere agli approdi di Gennaro Gattuso dal Napoli alla Lazio e di Paulo Fonseca dalla Roma alla Fiorentina, con Simone Inzaghi a caccia di una nuova collazione alla pari di Max Allegri, Maurizio Sarri e Luciano Spalletti.

La classifica finale della Serie A 2020-2021: Inter 91 punti, Milan 79, Atalanta e Juventus 78, Napoli 77, Lazio 68, Roma e Sassuolo 62, Sampdoria 52, HellasVerona 45, Genoa 42, Bologna 41, Fiorentina ed Udinese 40, Spezia 39, Cagliari e Torino 37, Benevento 33, Crotone 23 e Parma 20.
Verdetti: Inter, Milan, Atalanta e Juventus qualificate per la fase a gironi della Uefa Champions League, Napoli e Lazio qualificate per la fase a gironi della Uefa Europa League, Roma qualificata per i preliminari di Uefa Conference League, Benevento, Crotone e Parma retrocesse in Serie B.

La classifica finale dei primi dieci marcatori: C. Ronaldo (Juventus) 29 reti, R. Lukaku (Inter) 24, L. Muriel (Atalanta) 22, D. Vlahovic (Fiorentina) 21, C. Immobile (Lazio) e Simy (Crotone) 20, L. Insigne (Napoli) 19, D. Berardi (Sassuolo) e L. Martinez (Inter) 17, J. Pedro (Cagliari) 16.

@ Riproduzione Riservata