Archivi tag: featured

Serie A: stagione 2017-2018 chiusa, Inter in Champions, Crotone in B

(daniele amadasi)  Alle ore 22.305 di domenica 20 maggio è calato il sipario sulla stagione 2017-2018 della Serie A italiana archiviatasi con il settimo scudetto consecutivo della Juventus, con l’approdo dell’Inter al quarto posto ultimo utile ai fini della qualificazione a scapito della Lazio, con le salvezze di Udinese, Cagliari, ChievoVerona e Spal e con la retrocessione in Serie B del Crotone.
Ultima giornata di campionato caratterizzata da molti addii, tre su tutti firmati Gigi Buffon dalla Juve dopo 17 anni, Stefan De Vrij dalla Lazio e Maurizio Sarri dalla guida tecnica del Napoli.

Così nella scorsa 38.esima ed ultima giornata di campionato:  Juventus-HellasVerona 2-1, Genoa-Torino 1-2, Cagliari-Atalanta 1-0, ChievoVerona-Benevento 1-0, Milan-Fiorentina 5-1, Napoli-Crotone 2-0, Spal-Sampdoria 3-1, Udinese-Bologna 1-0, Lazio-Inter  1-2 e Sassuolo-Roma 0-1.

La  classifica finale della Serie A 2017-2018: Juventus 95 punti; Napoli 91; Roma 77; Inter e Lazio 72; Milan 64; Atalanta 60; Fiorentina 57; Torino e Sampdoria 54; Sassuolo 43; Genoa 41;  Chievo Verona ed Udinese 40; Bologna e Cagliari 39; Spal 38;  Crotone 35;  HellasVerona 25; Benevento 17.
Verdetti: Juventus campione d’Italia 2017-2018 e qualificata insieme a  Napoli, Roma ed Inter per la fase a gironi della Champions League 2017-2018, Lazio e Milan qualificate per la fase a gironi dell’Europa League, Atalanta qualificata ai turni preliminari di Europa League, Crotone, HellasVerona e Benevento retrocesse in Serie B.

La classifica finale dei marcatori 2017-2018: 1° Mauro Icardi (Inter) e Ciro Immobile (Lazio) 29 reti; 3° Paulo Dybala (Juventus) 22 reti, 4° Fabio Quagliarella (Sampdoria) 19 reti; 5° Dries Mertens (Napoli) 18 reti; 6° Edin Dzeko (Roma) e Gonzalo Higuain (Juve) 16 reti.

 

Serie B: harakiri Frosinone, Parma in A, Novara in C

(daniele amadasi)  Incredibile ma vero: dopo l’Empoli ad ottenere la promozione diretta in Serie A non è il Frosinone ma il Parma che ringrazia il Foggia e soprattutto la rete di Roberto Floriano che ha portato all’harakiri dei laziali ed alla terza promozione consecutiva del Parma, ripartito tre anni fa dalla Serie D dopo il fallimento ma già tornato nella massima serie.
Ultima giornata della regular season del campionato cadetto che ha altresì portato alla rocambolesca retrocessione del Novara, sconfitto in casa dalla Virtus Entella che grazie alla rete di Marco Crimi si è di contro guadagnato lo spareggio salvezza contro l’Ascoli.

Così nella 42.esima ed ultima giornata della regular season:  Ascoli-Brescia 0-0, Bari-Carpi 2-0, Cesena-Cremonese 1-0, Cittadella-ProVercelli 2-0, Empoli-Perugia 2-1, Frosinone-Foggia 2-2, Novara-VirtusEntella 0-1, Salernitana-Palermo 0-2, Spezia-Parma 0-2, Ternana-Avellino 1-2 e Venezia-Pescara 0-0.

La classifica di Serie B della regular season 2017-2018:  Empoli 82 punti; Parma e Frosinone 72; Palermo 71; Venezia e Bari 67; Cittadella 66; Perugia 60; Foggia 58; Spezia 53; Carpi 52; Salernitana 51; Cesena 50;Avellino, Brescia, Cremonese e Pescara 48; Ascoli 46; Virtus Entella e Novara 44; Pro Vercelli 40; Ternana 37.
Verdetti: Empoli e Parma promosse in Serie A, Novara, Pro Vercelli e Ternana retrocesse in Serie C. Al termine dei play-off e dei play-out sapremo il nome della terza squadra promossa in Serie A e della quarta retrocessa in Serie C.

La classifica finale dei marcatori: 1° F. Caputo (Empoli) 27 reti; 2° A. Donnarumma (Empoli) 23; 3° S. Di Carmine (Perugia) 23; 4° Montalto (Ternana) 20; 5° F. Mazzeo (Foggia) 19; 6° A. Cerri (Perugia) 15; 7° C. Ciano (Frosinone) e C. Galano (Bari) 14.

Così nella post regular season.
Play-off: Venezia-Perugia e Bari-Cittadella nelle gare uniche dei quarti di finale; le vincenti affrontano Frosinone e Palermo nella doppia sfida di semifinale di andata e ritorno.
Play-out: Virtus Entella – Ascoli nella doppia sfida di andata e ritorno dello spareggio salvezza.

Tutti i cambi di panchina in Serie B della stagione 2017-2018: 1° Cesena (Castori per Camplone), 2° Brescia (Marino per Boscaglia), 3° Perugia (Breda per Giunti), 4° Ascoli (Fiorin per Maresca), 5° Virtus Entella (Aglietti per Castorina), 6° Salernitana (Colantuono per Bollini), 7° Pro Vercelli (Atzori per Grassadonia), 8° Empoli (Andreazzoli per Vivarini), 9° Ascoli (Cosmi per Fiorin), 10° Brescia (Boscaglia per Marino), 11° Pro Vercelli (Grassadonia per Atzori), 12° Ternana (Mariani per Poschesi), 13° Novara (Di Carlo per Corini), 14° Ternana (Di Canio per Mariani), 15° Pescara (Epifani per Zeman), 16° Pescara (Pillon per Epifani), 17° Avellino (Foscarini per Novellino), 18° Pro Vercelli (Grieco per Grassadonia) e 19° Perugia (Nesta per Breda).

Serie A Femminile: domenica sera lo spareggio scudetto Juve-Brescia

(daniele amadasi)  Scartata la sede del Mapei Stadium di Reggio Emilia ed annullata la scelta di sabato 19 maggio alle ore 15.00 al Picco di La Spezia, lo spareggio scudetto fra Juventus e Brescia della Serie A Femminile 2017-2018 si disputerà domani sera, domenica 20 maggio, alle ore 20.45 al Piola di Novara.
Questa la decisione finale su data ed ora dello spareggio Juve-Brescia che assegnerà lo scudetto in rosa considerando che le due compagini sono arrivate a pari punti a quota 60 al termine delle 22 giornate di campionato (20 vittorie all’attivo e 2 sconfitte al passivo per entrambe).
Finale scudetto che sarà trasmessa in diretta televisiva su Rai Sport Sat a partire dalle ore 20.30 e che in caso di parità al 90.esimo minuto proporrà prima la disputa di due tempi supplementari e poi eventualmente dei calci di rigore.

Alla sua prima stagione nel massimo campionato femminile la Juventus Woman diretta da Rita Guarino affronta il Brescia di Mister Piovani vice campione d’Italia ed attuale semifinalista della Coppa Italia.
Tre gli scontri diretti stagionali fra le due squadre, due in campionato con una vittoria per parte (Brescia-Juventus 0-3 nel girone di andata e Juventus-Brescia 0-1 al ritorno) ed una nella gara unica dei quarti di finale di Coppa Italia vinta dal Brescia per 1-0 sul campo della Juve a Vinovo.
Finale scudetto che mette tra l’altro di fronte oltre alle due assolute protagoniste, la migliore difesa del campionato (Juventus con 9 gol al passivo in 22 gare) ed il migliore attacco (Brescia con 71 gol in 22 gare), oltre a tantissime giocatrici della nazionale italiana prossima alla matematica qualificazione per i Mondiali di Francia 2019.
Dovendo fare dei nomi fra le possibili protagoniste dello spareggio scudetto diciamo quelli di  Barbara Bonansea e Sanni Franssi in casa Juventus Woman, di Valentina Giacinti e Cristiana Girelli in quella del Brescia.
A livello di assenze invece nelle fila della Juventus non dovrebbe scendere in campo Laura Giuliani, infortunatasi al ginocchio nell’ultima gara di campionato e nuovamente sostituita fra i pali della porta bianconera dalla sua vice Federica Russo. Così in panchina come vice portiere l’allenatrice Guarino convocherà la 18.enne rumena Patricia Prundeanu.

La classifica finale del campionato di Serie A 2017-2018: Juventus Woman e Brescia 60 punti Tavagnacco Udine e Fiorentina 43, Mozzanica Atalanta 42,  Valpolicella Chievo 26, ASD Verona 25, Res Roma 22, Sassuolo 19, Ravenna e Pink Bari 16,  Empoli Ladies 11.
Verdetti: Juventus e Brescia allo spareggio scudetto, Ravenna e Bari allo spareggio salvezza, Empoli Ladies retrocessa in Serie B.

Qui Juve: il mercato alla vigilia della settima festa scudetto consecutiva

(daniele amadasi)  Domani pomeriggio alle ore 15.00 la Juve, reduce da una settimana di vacanza e senza allenamenti, scenderà in campo allo Stadium per affrontare l’Hellas Verona nell’ultima giornata del campionato 2017-2018 e di una stagione che la vedrà a fine gara festeggiare la conquista del settimo scudetto consecutivo e del quarto doble di fila considerando anche il poker di Coppe Italia portate a casa nelle ultime quattro edizioni della coppa nazionale.

Ultimo match stagionale dei sette volte campioni d’Italia di fila che vedrà anche il saluto al pubblico bianconero di molti giocatori, giunti al termine della loro avventure con la maglia della Juve.
Fra questi il capitano Gigi Buffon alla sua ultima gara in carriera, i terzini Stephan Lichtsteiner e Kwadwo Asamoah arrivati a scadenza contrattuale ed il difensore tedesco Benedikt Höwedes non riscattato per questioni di tenuta fisica, mentre per Sami Khedira, Claudio Marchisio, Alex Sandro e Mario Mandzukic, sotto contratto ancora per almeno due stagioni, si parla solo di probabili o possibili addii.

Sabato 19 maggio terminerà quindi la stagione 2017-2018 di una Juventus già pronta a rinnovarsi a livello di rosa, partendo dalla conferma di Mister Max Allegri alla guida tecnica e da una serie di colpi mercato già messi a segno e ben avviati.
Nel primo caso rientrano il 24.enne difensore centrale Mattia Caldara, il 25.enne esterno di centrocampo Leonardo Spinazzola (neo operato al menisco mediale per via della rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro e fuori dai campi di gioco almeno sino a novembre), il 24.enne mediano tedesco Emre Can ed il 23.enne attaccante croato Marko Pjaca di rientro dal prestito allo Shalke’04.
Nel secondo invece il 25.enne portiere Mattia Perin in arrivo dal Genoa per fare il vice al polacco Wojciech Szczęsny, il 29.enne difensore Matteo Darmian  in approdo dal Manchester United ed il 25.enne attaccante Álvaro Morata di ritorno in bianconero dopo le esperienze con Real Madrid e Chelsea.
Di ritorno a Torino dopo le esperienze in prestito rispettivamente a Crotone, Verona e Venezia anche i vari Rolando MandragoraMoise Kean ed Emil Audero, destinati però ad un altro anno di rodaggio.

Sul fronte dei possibili nuovi colpi mercato del duo Marotta-Paratici invece i nomi maggiormente caldeggiati in ottica bianconera sono quelli dell 28.enne mediano olandese Kevin Strootman della Roma, del 29.enne centrocampista Giacomo Bonaventura del Milan, del 23.enne attaccante francese Anthony Martial del Manchester United e del 23.enne esterno di centrocampo portoghese João Cancelo attualmente all’Inter ma di proprietà del Valencia.