Archivi tag: featured

Consigli per le scommesse di sabato 20 e domenica 21 gennaio

(redazione)  Nuovo appuntamento con i “consigli per le scommesse” firmato dalla nostra redazione di Calcioparlando e dedicati ai prossimi turni di campionato di Serie A e di Serie B ed alle relative sfide in programma fra sabato 20 e domenica 21 gennaio 2018.

Per l’occasione a livello di “consigli per le scommesse” vi riportiamo quarte triple diversificate a livello di doppia chance (1X, X2 o 12) e di marcature considerando i casi che in una singola gara vengano segnati almeno 3 gol (over 2.5) oppure al massimo 2 (under 2.5).

Prima scommessa, tripla di Serie B: Salernitana-Venezia X2 a 1.61, Spezia-Palermo X2 a 1.53 e Cesena-Bari X2 a 1.50.
Quota complessiva in caso di vincita: 3.70.

Seconda scommessa, tripla di Serie A: Atalanta-Napoli 1X a 1.83, Sampdoria-Fiorentina X2 a 1.44 e Cagliari-Milan 1X a 1.85.
Quota complessiva in caso di vincita: 4.87.

Terza scommessa, tripla di Serie A: Inter-Roma under 2.5 a 1.70, Udinese-Spal over 2.5 a 1.95 e Cagliari-Milan over 2.5 a 1.90.
Quota complessiva in caso di vincita: 6.23.

Quarta scommessa, doppia mista Serie A e B: Bologna-Benevento X2 a 2.30 e Cremonese-Parma over 2.5 a 2.30.
Quota complessiva in caso di vincita: 5.29.

L’attuale classifica di Serie A: Napoli 51 punti; Juventus 50; Inter 42;  Lazio* 40; Roma* 39; Atalanta e Sampdoria* 30; Udinese, Atalanta, Milan e Fiorentina 28; Bologna 24; ChievoVerona 22; Genoa e Sassuolo 21; Cagliari 20; Crotone e Spal 15; HellasVerona 13;  Benevento 7. (*=una gara in meno).

L’attuale classifica di Serie B:  Palermo 39 punti; Frosinone 37; Empoli e Bari 34; Parma 33; Cremonese e Cittadella 32; Spezia 30; Venezia e Carpi 29; Pescara 28; Salernitana 26; Avellino 25; Virtus Entella, Perugia e Novara 24; Brescia e Cesena 23; Foggia 22; Ternana 21; Ascoli 20; Pro Vercelli 18.

Segnaliamo infine che il gioco relativo alle scommesse sportive è vietato ai minori di 18 anni e che è quindi importante puntare con prudenza e con moderazione e sempre in base alle proprie reali ed effettive possibilità economiche.

Le quotazioni inerenti le varie gare proposte sono state ricavate dal sito internet del sito di scommesse sportive Bet 365.

Serie A: si riparte domenica a pranzo con Atalanta-Napoli

(daniele amadasi)  Dopo le due settimane di sosta per via della pausa invernale, la Serie A è pronta a riaccendere i motori del campionato per la due giorni dedicata alla 21.esima giornata, seconda del girone di ritorno.
Due giorni di massima serie che prenderà al via domenica 21 gennaio alle ore 12.30 con Atalanta-Napoli e che proseguirà poi con alle ore 15.00 con le sfide Bologna-Benevento, Lazio-ChievoVerona, Sampdoria-Fiorentina, Sassuolo-Torino, Udinese-Spal ed HellasVerona-Crotone, alle ore 18.00 con Cagliari-Milan ed infine alle ore 20.45 con Inter-Roma.
Per lunedì 22 gennaio alle ore 20.45 è infine previsto il posticipo Juventus-Genoa, mentre nella serata di martedì 23 gennaio saranno recuperate i match Lazio-Udinese (alle ore 19.00) e Sampdoria-Roma (alle ore 21.00).

Due quindi, tornando alla stretta attualità della seconda giornata del girone di ritorno, i match clou in programma a Bergamo fra la sempre più sorprendente Atalanta di Mister Gasperini ed il Napoli capolista reduce dallo scotto mercato per il mancato acquisto di Simone Verdi dal Bologna e quello del Meazza dove Inter e Roma si sfidano in un match da non sbagliare considerando il rispettivo divieto del termine sconfitta.
Turno di campionato che in caso di mancato successo esterno del Napoli a Bergamo, potrebbe vedere l’avvicendamento al cambio del vertice della classifica, qualora la Juventus portasse a casa la posta piena nel match dello Stadium contro il Genoa.

L’attuale classifica di Serie A: Napoli 51 punti; Juventus 50; Inter 42;  Lazio* 40; Roma* 39; Atalanta e Sampdoria* 30; Udinese, Atalanta, Milan e Fiorentina 28; Bologna 24; ChievoVerona 22; Genoa e Sassuolo 21; Cagliari 20; Crotone e Spal 15; HellasVerona 13;  Benevento 7. (Lazio-Udinese e Sampdoria-Roma saranno recuperate mercoledì 24 gennaio, rispettivamente alle ore 19.00 e 21.00).

L’aggiornata classifica marcatori: Ciro Immobile (Lazio) 20 reti (6 rigori); Mauro Icardi (Inter) 18 reti (4 rigori); Paulo Dybala (Juventus) 14 reti (1 rigore); Fabio Quagliarella (Sampdoria) 12 reti (3 rigori); Dries Mertens (Napoli) 10 reti (3 rigori);  Edin Dzeko (Roma) e Gonzalo Higuain (Juve) 9 reti.

Serie B: la presentazione della 22.esima giornata

(daniele amadasi)  Dopo tre settimane di vacanza la Serie B è pronta a tornare protagonista, archiviando la sosta invernale, attraverso la disputa della 22.esima giornata di regular season, la prima del girone di ritorno.
Ascoli-Cittadella, Cremonese-Parma, Empoli-Ternana, Foggia-Pescara, Frosinone-ProVercelli, Novara-Carpi, Perugia-VirtusEntella e Salernitana-Venezia sabato 20 gennaio alle ore 15.00, Spezia-Palermo alle ore 18.00 e Cesena-Bari alle ore 20.30 sempre di sabato e Brescia-Avellino domenica 21 gennaio alle ore 15.00 il il programma completo della due giorni cadetta, prima del nuovo anno solare 2018.

Quarantottore di Serie B che ripartirà a livello di guide tecniche dal ritorno dopo 97 giorni dal suo esonero di Roberto Boscaglia al Brescia al posto di Pasquale Marino e da una serie di novità dettate dalla sessione in essere del calciomercato.
Mercato di riparazione che a livello di cadetteria ha visto come principali colpi gli arrivi quelli di Gaetano Monachello all’Ascoli, Emanuele Suagher al Cesena, Yussif Chibsah al Frosinone,  Oliver Kragl al Foggia, Raffaele Palladino allo Spezia, Simone Palombi alla Salernitana e Marcello Gazzola al Parma.

Dal punto di vista della classifica invece si ripartirà dalla caccia ai primi due posti di Palermo e Frosinone, per una corsa alla promozione diretta ed alla qualificazione play-off che vede coinvolte per undici squadre, mentre dal punto di vista della lotta salvezza, Ternana, Ascoli e Pro Vercelli proveranno ad accorciare quanto prima nei confronti delle dirette concorrenti alla non retrocessione in Serie C.

L’attuale classifica:  Palermo 39 punti; Frosinone 37; Empoli e Bari 34; Parma 33; Cremonese e Cittadella 32; Spezia 30; Venezia e Carpi 29; Pescara 28; Salernitana 26; Avellino 25; Virtus Entella, Perugia e Novara 24; Brescia e Cesena 23; Foggia 22; Ternana 21; Ascoli 20; Pro Vercelli 18.

L’attuale classifica marcatori: F. Caputo (Empoli) 16 reti;  C. Galano (Bari) 13; S. Di Carmine (Perugia) e S. Pettinari (Pescara) 12; A. Donnarumma (Empoli) ed A. Montalto (Ternana) 11;  D.Ciofani (Frosinone) e I. Nestorovski (Palermo) 10.

Calciomercato: Verdi tentenna, il Napoli vira su Deloufeu

(daniele amadasi)  Più che fumata bianca ieri sera in casa Napoli a livello di calciomercato è andata in scena una fumata grigio scura con tendenza al nero, considerando che Simone Verdi non è assolutamente convinto di trasferirsi sotto il Vesuvio.

Il Napoli ha offerto per il 25.enne attaccante esterno 20 milioni di €uro più bonus al Bologna, seppure il club felsineo stia giocando al rialzo chiedendo 23 milioni più bonus, seppure cifre a parte sarà la volontà di Simone Verdi a decidere se questo trasferimento sarà da farsi o meno.
La storia insegna e Simone Verdi ha il timore di andare a Napoli solo per scaldare la panchina azzurra del San Paolo, come hanno fatto alcuni suoi precedessori come Manolo Gabbiadini, Duvan Zapata, Leonardo Pavoletti o Emanuele Giaccherini, per i quali il trasferimento nel capoluogo regionale campano è coinciso con lo spegnimento dei propri riflettori calcistici.
A pensarla come Verdi quindi sarebbe meglio rimanere a Bologna da protagonista che finire a stagione in corso a Napoli da semplice spettatore, confidando poi a fine stagione nel definitivo salto dalla provincia alla big, senza escludere la piazza partenopea, comunque gradita, seppure non ad oggi.

Con tali premesse e con un accordo che pareva solo da sottoscrivere ma che ad oggi pare invece essere saltato, il Napoli dovrà virare su Gerard Deulofeu, 23 attaccante esterno spagnolo, ex Milan, in uscita dal Barcellona, anche se va registrata l’intenzione della società catalana di privarsi in questa sessione di mercato solo di un giocatore, considerando a riguardo anche la trattativa in essere fra i balugrana e l’Inter per il passaggio di Rafinha in neroazzurro.
Insomma un intreccio di mercato che dopo il semaforo rosso di Verdi, vedrebbe la concreta possibilità di  Deulofeu al Napoli in caso di mancato accordo fra Barcellona ed Inter per Rafinha, per una sessione di riparazione che a parte l’approdo di Martín Cáceres dall’Hellas Verona alla Lazio e di Lisandro Lopez dal Benfica all’Inter non ha ancora riservato importanti ed eclatanti operazioni.