Archivi tag: calciomercato

Calciomercato: sessione invernale chiusa senza lo scambio Dzeko-Sanchez

(daniele amadasi) Alle ore 20.00 di ieri, lunedì 1’ febbraio, è calato il sipario sulla sessione invernale del calciomercato 2020-2021, archiviata senza alcuno dubbio come la meno interessante di sempre per via della pochezza di affari conclusi causa mancanza di liquidità di investimenti da parte dei club ancora alle prese con la pandemia Covid-19.

Con tali premesse sono venuti anche a mancare i classici colpi dell’ultimo minuto, a partire dal fallito scambio di cartellini di Alexis Sanchez e Edin Dzeko fra Inter e Roma, che rimangono quindi alle rispettive dipendenze tecniche di Conte e Fonseca.
Viceversa a livello di separati in casa non figurano più i nominativi di Alejandro Gomez e Sami Khedira, ceduti definitivamente da Atalanta e Juventus al Siviglia in Spagna ed all’Hertha Berlino in Germania.
Da due partenze a due rientri ufficializzati proprio nell’ultima giornata di trattative, con gli approdi in prestito per i prossimi sei mesi del difensore centrale Daniele Rugani dal Rennes al Cagliari via Juventus e dell’attaccante Graziano Pellé dai cinesi del Shandong Luneng al Parma.
Doppi rinforzi mercato anche per il Torino, impegnato nella lotta salvezza, che ha contrattualizzato l’acquisto dell’attaccante Antonio Sanabria dal Betis Siviglia ed il prestito semestrale del centrocampista Rolando Mandragora dall’Udinese.

Calato quindi il sipario delle trattative invernali il calciomercato chiude per i prossimi cinque mesi, dando appuntamento alla sessione estiva al via da luglio, lasciandoci a livello di nomi importanti gli affari firmati dal Milan con il rientro in Italia dell’ex attaccante della Juventus Mario Mandzukic, dal Cagliari con il prestito sino a giugno dall’Inter del centrocampista belga Radja Nainggolan e dal Genoa con l’ingaggagio del’ex centrocampista della Roma Kevin Strootman.

Riproduzione Riservata

Serie A: al giro di boa del girone di andata comanda il Milan a +2 sull’inter

(daniele amadasi) In attesa del recupero Juventus-Napoli ipotizzato al momento per domenica 14 febbraio 2021, la Serie A è arrivata al giro di boa del girone di andata con la disputa della 19.esima giornata che ha portato all’investitura del Milan, al comando dalla prima giornata di campionato, di campione invernale 2020-2021.

Questo il primo resoconto alias verdetto assolutamente non definitivo, dell’intero girone di andata caratterizzato nell’ultimo turno di campionato dai passi falsi di Milan (0-3 interno contro l’Atalanta), Inter (0-0 ad Udine) e Napoli (1-3 a Verona contro l’Hellas) e dalle vittorie di Roma (4-3 allo Spezia), Juventus (2-0 al Bologna) e Lazio (2-1 al Sassuolo) per quel che concerne le posizioni di alta classifica, dalle vittorie di Sampdoria (2-0 al Parma), Fiorentina (2-1 al Crotone) e Genoa (1-0 al Cagliari) e dal pareggio di Benevento-Torino (2-2) a livello di lotta salvezza.

Serie di risultati che portano alla seguente ed aggiornata classifica: Milan 43 punti, Inter 41, Roma 37, Juventus* 36, Atalanta 36, Napoli* 34, Lazio 34, Hellas Verona e Sassuolo 30, Sampdoria 26, Benevento 22, Fiorentina 21, Bologna 20, Udinese, Genoa e Spezia 18, Torino e Cagliari 14, Parma 13 e Crotone 12. *=una gara in meno (Juventus-Napoli a data da destinare).

In attesa della disputa delle gare uniche dei quarti di finale di Coppa Italia in programma fra martedì 26 e giovedì 28 gennaio con le sfide Inter-Milan, Atalanta-Lazio, Juventus-Spal e Napoli-Spezia, la Serie A tornerà protagonista da venerdì 29 a domenica 31 gennaio con la disputa della ventesima e prima giornata del girone di ritorno. In programma le sfide Torino-Fiorentina (andata 0-1), Bologna-Milan (0-2), Sampdoria-Juventus (0-3), Inter-Benevento (5-2), Spezia-Udinese (2-0), Atalanta-Lazio (4-1), Cagliari-Sassuolo (1-1), Crotone-Genoa (1-4), Napoli-Parma (2-0) e Roma-HellasVerona (0-3 a tavolino).

A livello di calciomercato invernale, il cosiddetto di riparazione, invece assisteremo alle ultima settimana di trattative, considerando il termine di scadenza fissato a lunedì 1° febbraio.
Operazioni di calciomercato che hanno per il momento visto molto attivi il Milan con gli arrivi del difensore Tomori dal Chelsea, del centrocampista Meité dal Torino) e dall’attaccante ex Juventus Mandzukic dall’Al-Duhail, il Parma con gli ingaggi dei difensori Zagaritis dal Panathinaikos e Conti dal Milan e del Cagliari con i rinforzi a centrocampo targati Duncan dalla Fiorentina e Nainggolan dall’Inter. Singoli ingaggi invece per l’Atalanta con il centrocampista Maehle dal Genk, per il Bologna con il difensore Soumaoro dal Lilla, per la Fiorentina con l’attaccante Kokorin dallo Spartak Mosca, per il Genoa con il centrocampista ex Roma Strootman dall’Olympique Marsiglia, per l’Hellas Verona con il centrocampista Sturaro dal Genoa, per la Sampdoria con l’attaccante Torregrossa dal Brescia e per lo Spezia con il centrocampista Saponara dalla Fiorentina.

@ Riproduzione Riservata

Calciomercato: da lunedì 4 gennaio al via la sessione invernale 2021

(daniele amadasi) Il prossimo lunedì 4 gennaio 2021 prenderà al via la sessione invernale e cosiddetta di riparazione del calciomercato, che si concluderà lunedì 1′ febbraio dopo 28 giorni di trattative.

Due gli affari ad oggi già ufficializzati, che hanno riguardato l’accordo fra Genoa e Lazio per l’approdo in rossoblu del 24.enne difensore slovacco Denis Vavro con la formula del prestito con diritto di riscatto a 15 milioni di €uro e del ritorno al Cagliari in prestito dall’Inter sino al 30 giugno del 2021 del 32.enne centrocampista belga Radja Nainggolan, fuori dal progetto tecnico nerazzurro di Antonio Conte.

Con le valigie pronte ma con destinazioni ancora da definire anche il difensore 26.enne terzino Andrea Conti del Milan ed il 32.enne trequartista argentino Papu Gomez dell’Atalanta,  mentre il 26.enne attaccante polacco Arek Milik del Napoli risulta essere il principale candidato per sostituire all’Atlético Madrid il 32.enne brasiliano Diego Costa, fresco di  rescissione contrattuale con i colchoneros.

Fra gli svincolati di “lusso” e non monitorati dai club della nostra Serie A ma non solo troviamo anche i difensori Ezequeiel Garay (ex Valencia), Kwadwo Asamoah (ex Inter e Juve), Ivan Strinic (ex Milan), i centrocampisti Samir Nasri (ex Manchester City e Siviglia), Blerim Dzemaili (ex Genoa e Bologna), Romulo (ex HellasVerona e Brescia) e gli attaccanti Daniel Sturridge (ex Chelsea e Liverpool) e Fabio Borini (ex Milan e HellasVerona).
Rimanendo in tema offensivo circolano con insistenza per un eventuale sbarco in Italia anche le candidature dei vari Olivier Giroud (Chelsea) e Memphis Depay (Olympique Lione).

A livello di trattative di calciomercato di squadre la Juventus, per via della deficitaria posizione in classifica, risulta molto all’opera lavorando su due fronti: con il Cagliari per la riconferma del prestito in Sardegna di Luca Pellegrini (fresco di rinnovo contrattuale con i bianconeri sino al 2025) in cambio di una prelazione sull’attaccante Leonardo Pavoletti e con il Genoa per l’acquisto del 19.enne  Nicolò Rovella in cambio del coetaneo statunitense Bryan Reynolds attualmente in forza al Dallas (Major League Soccer USA).

Giorni di lavoro anche in casa Bologna con la richiesta dei prestiti all’Hellas Verona del difensore turco Yildirim Çetin (ad oggi in forza alla Roma) ed al Parma dell’attaccante Roberto Inglese.
Sempre in ambito di richieste la Fiorentina ci sta provando con la Lazio per il 32.enne attaccante ecuadoriano Felipe Caicedo, il Torino con il Napoli per il 26.enne centrocampista slovacco Stanislav Lobotka, il Parma per il 29.enne trequartista Riccardo Saponara della Fiorentina.

Porte chiuse invece almeno sino a giugno 2021 per l’argentino Rodrigo De Paul, blindato in Friuli dal Direttore Generale Pierpaolo Marino.

@ Riproduzione Riservata

Calciomercato: sessione invernale 2020 chiusa con la tripletta inglese dell’inter

(daniele amadasi)  Si è chiusa questa sera, venerdì 31 gennaio, alle ore 20.00 la sessione invernale del calciomercato 2019-2020, caratterizzata dalla tripletta inglese made Premier League messa a segno dall’Inter e dai suoi uomini mercato Marotta-Ausilio.

Ashley Young dal Manchester United, Victor Moses dal Chelsea e Christian Eriksen dal Tottenham Hotspur i tre rinforzi per la mediana neroazzurra di un Inter vogliosa di poter competere sino all’ultimo per la lotta alla conquista dello scudetto, cucito da otto anni consecutive sulle maglie della Juventus, che in questa sessione di mercato si è limitata all’acquisto dall’Atalanta in veste futura del promettente under-21 svedese Dejan Kulusevski ed alla cessione di Emre Can al Borussia Dortmund.
Formazione orobica che da canto suo oltre a fare cassa anche con la cessione dell’attaccante Musa Barrow al Bologna, ha riportato a Bergamo Mattia Caldara, reduce dalla disastrosa e sfortunata esperienza con il Milan ed ha ingaggiato dal Bordeaux il promettente difensore Raoul Bellanova.

Molto attivo, come consuetudine, nella sessione di mercato invernale appena conclusa, il Genoa che ha ingaggiato dalla Juventus il portiere Mattia Perin, dall’Atalanta il difensore Andrea Masiello, dal Goteborg il centrocampista svedese Sebastian Eriksson, dal Torino l’esterno offensivo Iago Falque e dal Bologna l’attaccante Mattia Destro.
Mercato pesante anche in casa Fiorentina con gli arrivi in difesa di Igor Julio dalla Spal, a centrocampo di Alfred Duncan dal Sassuolo ed in attacco di Christian Kouame dal Genoa e di Patrick Cutrone dal Wolverhampton, in aggiunta all’acquisto per il prossimo giugno del centrocampista Sofyan Amrabat dall’Hellas Verona.
Particolare anche il mese di gennaio del Napoli che in vista della smobilitazione di giugno per via degli addii di Koulibaly, Allan, Fabian Ruiz, Mertens e Callejon, ha ingaggiato per l’immediato Matteo
Politano dall’Inter, Stanislav Lobotka dal Celta Vigo e Diego Demme dal Lipsia e per giugno il difensore Amir Rrahmani dall’HellasVerona  e l’attaccante Andrea Petagna dalla Spal.

A livello invece di acquisti atti ad essere importanti innesti per il presente e per i restanti quattro mesi della stagione 2019-2020 di Serie A segnaliamo quelli dello svincolato Birkir Bjarnason al Brescia, del difensore Simon Kjaer al Milan, del centrocampista Jasmin Kurtic al Parma, del terzino Kevin Bonifazi al Torino, dell’attaccante Fabio Borini all’HellasVerona, del trequartista Riccardo Saponara al Lecce.
Sul fronte partenze invece oltre a quelle pesanti di casa Milan firmate dalle cessioni di Suso al Siviglia e di Krzysztof Piatek all’Herta Berlino per fare cassa e posto al ritorno in rossonero di Zlatan Ibtahimovic, ha fatto clamore quella in prestito al Valencia da parte della Roma del suo capitano Alessandro Florenzi.

Fra gli scambi tra squadre da registrare infine quelli tra Cagliari e Spal con Alberto Cerri a Ferrara e Alberto Paloschi sull’isola e tra l’Udinese ed il suo farm team inglese del Watford con il centrocampista Marvin Zeegelaar in Friuli e l’attaccante Ignacio Pussetto in Gran Bretagna.