Serie A

Serie A: dopo la terza Juve già in fuga anche senza i gol di CR7

(daniele amadasi)  Dopo tre giornate di campionato ed alla vigilia della prima sosta, la Serie A emette un bilancio che risulta già pendere in maniera sensibile verso la Juventus, sempre vincente nonostante le zero reti siglate dal suo fenomeno Cristiano Ronaldo.
Se il buongiorno si vede dal mattino e considerando che nel corso degli ultimi suoi sette scudetti consecutivi hanno dato il contributo anche normali attaccanti come Matri e Zaza, per le altre pretendenti allo scudetto è ancora notte fonda.
Paragonando di fatto i ritardi di orario a quelli della classifica dopo 270 minuti di campionato troviamo il Napoli a meno tre, l’Inter e la Roma a meno cinque, il Milan (con una gara in meno però) e la Lazio a meno sei.
A tenere la scia in campionato della Juventus, il sorprendente Sassuolo del rigenerato Babakar, secondo della classe a quota 7 punti e la Fiorentina del sorprendente capocannoniere Marco Benassi (in testa alla classifica marcatori con tre gol alla pari del genoano Krzysztof Piatek) con due successi all’attivo ed un gara da recuperare.

Così nella terza giornata di Serie A: Milan-Roma 2-1, Bologna-Inter 0-3, Parma-Juventus 1-2, Fiorentina-Udinese 1-0, Sampdoria-Napoli 3-0, Atalanta-Cagliari 0-1, Lazio-Frosinone 1-0, Sassuolo-Genoa 5-3, ChievoVerona-Empoli 0-0 e Torino-Spal 1-0.

L’aggiornata classifica: Juventus 9 punti, Sassuolo 7, Fiorentina*, Spal e Napoli 6, Atalanta, Inter, Empoli, Roma, Udinese, Torino e Cagliari 4, Sampdoria*, Milan*, Genoa* e Lazio 3, Parma, Bologna, Frosinone e ChievoVerona 1. *=una gara in meno.

Così nella prossima quarta alla ripresa del campionato dopo la sosta (sabato 15 e domenica 16 settembre): Cagliari-Milan, Empoli-Lazio, Frosinone-Sampdoria, Genoa-Bologna, Inter-Parma, Juventus-Sassuolo, Napoli-Fiorentina, Roma-ChievoVerona, Spal-Atalanta ed Udinese-Torino.