Russia 2018: ora tutto è orientato a Spagna-Italia

(luca rolandi) La goleada promessa non c’è stata ma l’Italia ha comunque chiuso con un buon viatico verso la decisiva sfida alla Spagna per Russia 2018 con un netto 5-0 al volenterosi pedatori di Vaduz.

L’Italia ha superato difatti per 5-0 il Liechtenstein alla Dacia Arena di Udine, che ha dato spettacolo per prima degli azzurri. Nella gara di qualificazione al Mondiale di Russia 2018 i ragazzi di Ventura ci hanno messo un tempo per capire che per segnare bisogna giocare e impostare con dedizione e convinzione, senza buttarsi all’arrembaggio. Così gli azzurri dopo un primo tempo bloccato si sono imposti comodamente con una manita e restano così appaiati in vetta al girone con la Spagna, vittoriosa in Macedonia per 2-1: come previsto sarà decisiva la partita del 2 settembre in terra iberica nel tempio poche volte violato del Santiago Bernabeu.

La squadra di Ventura, dopo essersi vista annullare un gol di Candreva, fatica a creare gioco nel primo tempo e alla mezz’ora rischia addirittura di passare in svantaggio (Polverino spaventa Buffon). Insigne al 35′ con una magia spazza via le nubi, e nella ripresa gli Azzurri dilagano.

Belotti raddoppia al 53′ su assist dello scatenato Insigne, Eder segna il tris al 74′ dopo un bello scambio con il bomber granata, Bernardeschi all’83’ cala il poker con una conclusione dalla distanza. Allo scadere Gabbiadini mette il sigillo sulla partita su assist di Spinazzola.