Calcio (nero) e finanza: in “Fuorigioco” Milan, Lazio e Napoli

(daniele amadasi)  Da questa mattina su mandato della Procura di Napoli, la Guardia di Finanza ha dato il via all’operazione “Fuorigioco” che partendo dalla cessione del calcatore argentino Ezequel Lavezzi dal Napoli al Paris Saint Germain nell’estate del 2012, ha dato il via all’emissione di 64 mandati investigativi, coinvolgendo oltre 30 club tra Serie “A” e Serie “B”.
Tra i principali indagati oltre al Presidente del Napoli Aurelio De Laurentis ed al Direttore Generale del Paris Saint Germain Jean Claude Blanc, figurano anche l’Amministratore Delegato del Milan Adriano Galliani ed il Presidente della Lazio Claudio Lotito, oltre ad ex giocatori come Hernan Crespo ed attuali  procuratori come Alessandro Moggi.

Nella complessità delle perquisizioni e delle indagini in corso, i pubblici ministeri della Procura di Napoli e la Guardia di Finanza, hanno messo al setaccio i fitti rapporti in essere tra procuratori e società, la lievitazione dei compensi dei giocatori e le diverse operazioni di compravendita con annesse ripercussioni a livello fiscale in ambito di plusvalenze e minusvalenze.

Lega Pro: punto 17.esima e penalizzazioni Dirty Soccer

(redazione)  Archiviata la sosta natalizia e le prime sedici giornate del girone di andata, il campionato nazionale di Lega Pro è tornato protagonista con la disputa della prima giornata del 2016, che andiamo di seguito ad analizzare con i resoconti dei tre gironi.
Classifiche dei tre raggruppamenti che potrebbero però a breve essere rivoluzionate a seguito delle ulteriori richieste di penalizzazioni dovute al filone calcioscommesse di Catanzaro denominato “Dirty Soccer”, che vede coinvolte ben 29 società.
Tra queste richieste di penalizzazioni record per L’Aquila (32 punti), Pro Patria (20) e Santarcangelo (12 punti), quattro punti di penalizzazione per l’Akragas, tre per Savona, Tuttocuoio, Catanzaro e Juve Stabia, un punto per Cremonese, Pavia, Prato, Maceratese, Fidelis Andria e Monopoli.

Girone “A”: nonostante il pareggio interno contro il Padova (1-1), l’Alessandria riaggancia al comando della classifica a quota 32 punti il Cittadella, sconfitto tra le mura amica dall’Alto Adige (2-3).
Al terzo posto in classifica e con un solo punto dal duo di vetta risale il Bassano (1-0 alla Reggiana), mentre nel match-clou di giornata, Pavia e Feralpi Salò (2-2) si sono divise la posta.
In zona salvezza invece da registrare le importanti vittorie di Pordenone (2-1 alla Giana Erminio), Pro Piacenza (1-0 al Lumezzane) e Renate (1-0 alla Pro Patria). In parità CuneoCremonese (0-0) ed il posticipo AlbinoleffeMantova (0-0).

Girone “B”: la capolista Spal passa a Tuttocuoio (2-0) salendo a quota 37 punti ed allungando rispettivamente a più cinque lunghezze sul Pisa (2-0 alla Pistoiese), sette sulla Maceratese (0-1 dal Santarcangelo ) e dieci sul duo composto da Ancona (0-2 dal Siena) e Carrarese (1-0 alla Lucchese).
A centroclassifica buone vittorie per L’Aquila  (2-1 alla Lupa Roma) ed Arezzo (2-0 al Rimini), mentre nella lotta salvezza da segnalare il successo del Savona (1-0 al Prato) ed il pareggio interno del Teramo (0-0 con il Pontedera).

Girone “C”: riparte con un pareggio la capolista Casertana (2-2 con la Paganese), che mantiene in classifica i due punti di vantaggio sul Foggia  (1-1 con la Juve Stabia), quattro su Cosenza (2-1 all’Ischia) e Lecce (1-1 con la Lupa Castelli Romani) e cinque sul Benevento (2-1 all’Akragas).
Nelle zone alte della classifica vincono anche Messina (3-0 al Martina Franca) e Matera (2-0 a Monopoli), mentre in zona salvezza si registrano il pareggio esterno del Catania (0-0 con la Fidelis Andria) ed il successo interno del Melfi (2-0 al Catanzaro).

 Le attuali penalizzazioni: Pisa -1, L’Aquila -1, Teramo -6, Savona -12, Benevento -1, Lupa Castelli Romani -1, Martina Franca -1, Paganese -1, Matera -2,  Ischia -4 e Catania -11.

 

Calciomercato: da oggi il via alla sessione invernale

(daniele amadasi)  Prende il via da oggi, lunedì 4 gennaio 2016, la sessione invernale del Calciomercato 2015-2016 della Serie “A”.
Ventinove i giorni di trattative, che si concluderanno alle ore 23.00 di  lunedì 1° febbraio e che consentiranno poi dal giorno seguente ai calciatori in scadenza di contratto al 30 giugno 2016 di poter firmare liberamente nuovi accordi a partire dal 1° luglio.

Tra questi particolare attenzione, in tema di rinnovo contrattuale al fine di non perdere il giocatore a parametro zero, in casa Inter con le situazione di Samir Handanovic e Yuto Nagatomo, Juventus con quella di Martin Caceres, Lazio con Federico Marchetti, Milan con Riccardo Montolivo, Udinese con Silvan Widmer, Sassuolo con Sergio Floccari, Fiorentina con Nenad Tomovic e Torino con Marco Benassi.
Affari a costo zero che potrebbero anche arrivare però dall’estero, considerando i casi di Ibrahimovic e Lavezzi (Paris Saint Germain), Osvaldo (Porto), Banega (Siviglia), Veloso (Dinamo Kiev), Xabi Alonso (Bayern Monaco) e  Vlaar (Az Alkman).

Tornando però alla stretta attualità, i primi “colpi mercato” hanno visto il ritorno di Boateng al Milan, il passaggio in prestito di Suso dal Milan al Genoa, la cessione della Roma di Iturbe al Watford in Premier League, gli arrivi di Rigoni al Genoa, Emanuelson all’HellasVerona, Arteaga al Palermo e Kragl al Frosinone.
Rispetto agli anni scorsi quindi, pochi gli affari già definiti, seppure le trattative ben avviate, siano molte.
Fra queste segnaliamo in dirittura di arrivo i trasferimenti di Jonathan Calleri dal Boca Juniors all’Inter, di Federico Barba dall’Empoli alla Sampdoria, di Andrea Ranocchia dall’Inter al Bologna, di Diego Perotti dal Genoa alla Roma, di Floro Flores dal Sassuolo al Genoa, di Lisandro Lopez dal Benfica alla Fiorentina, dell’ex Roma Dodò dall’Inter alla Sampdoria, di Alessio Cerci dal Milan al Genoa e di Matias Vecino dalla Fiorentina al Napoli, mentre tra gennaio e giugno dovrebbero andare in porto quelli di Stefano Sensi dal Cesena al Milan e di Luca Cigarini dall’Atalanta al Palermo.

Da monitorare con attenzione anche la situazione di El Shaarawy che dal Monaco potrebbe arrivare alla Lazio, previa cessione di Keita al club monegasco, seppure il nodo dell’ingaggio dell’ex attaccante del Milan potrebbe risultare insormontabile.
Nella casella scontenti e richiedenti di un cambio di maglia a campionato in corso, troviamo invece Montoya e Santon (Inter), Gabbiadini e Mertens (Napoli), Diego Lopez (Milan), Candreva (Lazio), Maresca (Palermo), Mario Suarez e Rossi (Fiorentina).

Primi nomi di una serie che giorno dopo giorno, ora dopo ora, minuto dopo minuto, terranno copertina in questi 29 giorni di calciomercato, vissuti intensamente anche dalla redazione di Calcioparlando, attraverso gli istantanei resoconti via twitter e facebook ed i continui approfondimenti via web e radio.

Serie “B”: Cagliari campione d’inverno

(daniele amadasi)  Con la disputa della 21.esima giornata, il campionato di Serie “B” è arrivato al giro di boa del girone di andata e della sosta natalizia con il Cagliari (3-0 alla Pro Vercelli) campione d’inverno a più uno sul Crotone secondo (2-1 all’Entella) ed più otto sul Novara (0-3 a Modena) terzo della classe.
Lotta promozione diretta che pare quindi ad oggi solo un discorso per Cagliari e Crotone, mentre il Novara guida la fila delle pretendenti ad un posto in prima fila per i play-off, alla pari di Pescara (1-0 a Latina), Bari (0-1 a Trapani con esonero di Davide Nicola e guida tecnica affidata ad  Andrea Camplone), Brescia (0-0 con la Ternana), Avellino (2-1 a Cesena) e Spezia (0-3 ad Ascoli).
In zona retrocessione invece l’ultima giornata del 2015 ha fatto registrare le importanti vittorie di Lanciano (2-1 al Livorno) e Como (2-1 alla Salernitana), mentre la sfida Perugia-Vicenza è stata rinviata per nebbia a martedì 19 gennaio 2016.

L’attuale classifica di Serie “B”: Cagliari 4; punti, Crotone 4;  Novara  (-2) 38; Pescara 37; Brescia e Bari 35; Avellino e Cesena 31; Perugia* 30; Trapani 29; Virtus Entella 28; Spezia 26; Modena, Ternana e Pro Vercelli 24; Ascoli e Livorno 23; Latina 22; Vicenza* 21; Salernitana 20;  Lanciano (-1) 18;  Como 14. *=una gara in meno.

Così nella prossima 22.esima giornata (15-18 gennaio 2016): Spezia-Bari, Avellino-Salernitana, Como-Perugia,Latina-Novara, Pescara-Livorno, Ternana-Trapani,Vicenza-Modena, Lanciano-Pro Vercelli, Brescia-Cesena, Entella-Ascoli e Crotone-Cagliari.

 

Calcio Parlando o Parlando di Calcio? Calcioparlando!!