Il Covid-19 ha fermato il calcio tranne che in Bielorussia ed in Nicaragua

(daniele amadasi)  Mentre il mondo è alle prese con la lotta alla pandemia causata dal Covid-19 all’insegna di una partita da vincere ad ogni costo e con il numero minore di vittime possibili, anche lo sport ed il calcio nello specifico si sono fermati, eccetto che in due nazioni del pianeta: la Bielorussia ed il Nicaragua.

Incredibile ma vero: i palloni da calcio sono rimasti gonfi solo in due stati, uno in Europa e l’altro in Centro America, anche dalle cronache calcistiche extra Covid-19 nel prossimo fine settimana si giocheranno altre gare valide per i massimi campionati del Tagikistan (Vysshaya Liga) e del Burundi (Primus League).

Rimanendo sul presente andiamo a vedere cosa è successo in Bielorussia fra le giornate di venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 aprile, dove sono andate in scena le otto gare valevoli per la terza giornata del girone di andata della Vysshaya Liga 2020, terminate con i seguenti risultati:  Isloch Minsk – Slutsk 2-3, Smolevichi – Vitebsk 0-1, Energetik BGU – FC Minsk 2-0, Brest – Slavia Mozyr 1-2, Bate Borisov – Rukh Brest 1-0, Soligorsk – Neman 0-0, Dinamo Minsk – Zhodino 2-0 e Belshina – Gorodeja 0-1.
Risultati che al termine delle prime tre delle complessive 30 giornate vedono al comando a punteggio pieno a quota 9 punti l’Energetik BGU, davanti di tre lunghezze al sestetto di squadre composte da Slutsk, FC Minsk, Vitebsk, Zhodino, Isloch Minsk e Slavia Mozyr a quota 6. In ritardo di classificate invece le quotate Bate Borisov e Dinamo Minsk, ferme a quota 3 punti per via di una vittoria e due sconfitte in tre gare.
Da segnalare che al termine delle 30 giornate di campionato (15 del girone di andata e 15 del girone di ritorno), la prima classificata si qualificherà per i preliminari della Uefa Champions League, la seconda e la terza per i turni eliminatori di Uefa Europa League, la 14.esima disputerà lo spareggio promozione-retrocessione contro la terza classificata della Pershaya Liga (la serie B bielorussa), le ultime due (la 15.esima e la 16.esima) retrocederanno invece in seconda divisione.

Attraversato l’oceano arriviamo in Nicaragua dove nel corso dell’ultimo fine settimana si è completato il programma della 14.esima giornata del Torneo di Clausura della Liga Primera.
Cinque le gare disputate fra sabato 4 e domenica 5 aprile, caratterizzate dalle vittorie interne della Juventus Managua (3-0 al Diriangen) e del Ferretti (1-0 all’Esteli), da quella esterna del Chinandega (1-0 al Jalapa) e dai pareggi in Real Madriz – Managua (0-0) ed Ocotal – Sabanas (1-1):
Serie di risultati che a quattro giornate dalla fine del torneo di Clausura (l’Apertura è stata vinta dall’Esteli),  portano alla seguente classifica aggiornata: Managua 30 punti, Esteli e Diriangen 27, Ferretti e Jalapa 21, Chinandega 18, Juventus Managua 16, Real Madriz 14, Ocotal e Sabanas 10.
Da segnalare che al termine delle 18 giornate di campionato le prime sei classificate accederanno via i play-off, con le prime due ammesse direttamente alle semifinali e con le altre quattro impegnate prime nel turno preliminare dei quarti di finale, considerando che ogni turno finale inclusa, prevede la disputa di gare di andata e ritorno.