Archivi categoria: News e calciomercato

Lega Serie A: elezione Presidente rinviata, linee guida approvate

(daniele amadasi)  Nulla di fatto a livello di Serie A per l’elezione del nuovo Presidente di Lega, seppure come ufficializzato a mezzo stampa da  Carlo Tavecchio è risultato altresì importante avere visto passare all’unanimità le linee guide relative al prossimo statuto della Lega stessa, che vede proprio l’attuale Presidente della Federcalcio nel ruolo di commissario speciale.

Questo in sintesi l’esito della riunione della Lega di Serie A svoltasi ieri a Milano, che si è archiviata rimandando l’elezione del nuovo Presidente e l’approvazione vera e propria dell’aggiornato statuto alla prossima assemblea, prevista entro fine settembre.
Come noto per l’elezione del numero uno della Lega Calcio occorrono almeno 15 voti su 20 nel corso delle prime votazioni, mentre dalla terza votazione in poi il numero dei consensi minimi sale a quota 14. Rimaste altresì in “canna” anche le nomine degli undici consiglieri del cosiddetto braccio operativo della governance calcistica, seppure con l’approvazione del nuovo statuto il direttivo risulterà più flessibile passando, Presidente incluso, dagli attuali dodici componenti ai futuri sette.
A tale riguardo quindi il nuovo Direttivo di Lega, sempre affiancato alla immutata Assemblea, sarà costituito da un Presidente, da un Amministratore Delegato e da un Direttore Generale per quel che concerne la quota dei 3 consiglieri indipendenti e da quattro consiglieri rappresentanti diretti dei club di Serie A.

Dai tavoli e dalle scrivanie dalla Lega adesso si ripasserà al campo per una Serie A prossima al ritorno in campo dopo la sosta per la nazionale per la disputa della terza giornata di campionato.

Calciomercato: al via le ultime 48 ore di trattative serrate

(daniele amadasi)  Patrick Shick alla Roma, Benedikt Höwedes alla Juventus, Leandro Pavoletti al Cagliari e Keita Balde alla Lazio al Monaco per sostituire il partente Kylian M’Bappe, i principali colpi di calciomercato messi a segno ieri sia a livello di entrate che di uscite dalle formazioni di Serie “A”.
Di contorno invece gli approdi di Ledian Memushaj al Benevento dal Pescara e di Gabriel Paletta dal Milan alla Lazio, in attesa dell’ultima intensa 48 ore di mercato, che dovrebbe v edere come protagonista il Napoli impegnato nel difficile tentativo di cedere tre giocatori in esubero: Lorenzo Tonelli, Emanuele Giaccherini e Duvan Zapata, offerti rispettivamente alla Sampdoria, alla Fiorentina ed al Torino, seppure in casa granata si preferisca l’attaccante rossonero M’Baye Niang.

Da valutare anche il mercato dell’Inter alle prese con la scelta di affidare ad Andrea Pinamonti il ruolo di vice-Icardi oppure di acquistare dal Caen l’attaccante Yann Karamoh e cedere il giovane italiano in prestito al Parma in Serie B. Sul fronte cessioni invece in casa neroazzurra si sono concluse le telenovele di Stevan Jovetic e Gabigol, passati rispettivamente al Monaco ed al Benfica.
Restando a Milano ci spostiamo in casa Milan alle prese con una serie di cessioni ma anche con la voglia di mettere a segno dopo Nikola Kalinic dalla Fiorentina un ultimissimo colpo di mercato.

Ultime 48 di calciomercato che come consuetudine risulteranno frenetiche, sopratutto per la ricerca al cosiddetto tassello mancante, come ad esempio nel reparto difensivo del Torino vicino allo svincolato Nicolás Burdisso ed offensivo dell’Hellas Verona alla prese con la trattativa per Alberto Paloschi dell’Atalanta. della Sampdoria con Cyril Théréau dell’Udinese e del Benevento con Pietro Iemmello del Sassuolo.

Serie A: l’aggiornamento delle vicende del calciomercato

(daniele amadasi)  Nuovo aggiornamento con le vicende del calciomercato, fino ad adesso caratterizzato dalle tinte rossonere del Milan per via dei nove colpi messi a segno dal duo Fassone-Mirabelli: in difesa Musacchio dal Villareal, Rodriguez dal Wolfsburg, Conti dall’Atalanta e Bonucci dalla Juventus, a centrocampo Kessie dall’Atalanta, Calhanoglu dal Bayer Leverkusen e Biglia dalla Lazio, in attacco Silva dal Porto e Borini dal Sunderland.

Dietro al Milan quasi il vuoto considerando che l’Inter, in attesa di cedere Perisic nella Premier League inglese, ha sinora acquistato solo il difensore Skriniar dalla Sampdoria ed il regista Borja Valero dalla Fiorentina, in attesa di mettere a segno i colpi Dalbert dal Nizza, Vecino dalla Fiorentina e Keita dalla Lazio, mentre la Roma, per rimanere nell’ottica delle squadre che lottano ad entrare in Champions League, dopo avere ceduto Salah, Paredes, Marui Rui e Rudiger, ha per il momento ingaggiato Moreno dal PSV Eindhoven e Karsdorp dal Feyenoord punta a chiudere a breve con Defrel del Sassuolo.

A parte invece il discorso su Juventus e Napoli, le squadre che a livello di Serie “A” 2017-2018 necessitavano meno rinforzi in ottica calciomercato, essendo già strutturate per competere per lo scudetto e per i primi due posti della classifica.
Perciò partiamo dai bianconeri esacampioni d’Italia in carica che dopo avere perso Dani Alves e Bonucci, hanno sinora portato alla corte di Max Allegri il portiere polacco Szczensy dall’Arsenal, il terzino De Sciglio dal Milan e l’attaccante brasiliano Douglas Costa dal Bayern Monaco, in attesa di chiudere gli acquisti di Bernardeschi dalla Fiorentina e di due altri rinforzi per la difesa ed il centrocampo.
Il Napoli invece dopo l’arrivo in difesa di Onunas dal Bordeaux e di Marui Rui dalla Roma su indicazione di Mister Sarri, si è visto soffiare dal Torino l’attaccante Berenguer dell’Osasuna.

Per il resto a livello di importanti colpi mercato messi sinora a segno segnaliamo quelli dell’Atalanta con il prestito biennale dalla Juventus di Orsolini, del Bologna con il centrocampista Poli dal Milan, del Cagliari con Andreolli e Cigarini, del Genoa con Bertolacci e Lapadula dal Milan, della Lazio con Lucas Leiva dal Liverpool, della Sampdoria con Murru dal Cagliari e Caprari dall’Inter, della Spal con Paloschi dall’Atalanta, del Torino con il portiere Sirigu dal Paris Saint Germain, dell’Udinese con il colpo in prospettiva di Coulibaly rimasto un altro anno al Pescara e con l’Hellas Verona che ha portato alla corte di Mister Pecchia gli esperti Cassano e Cerci.

Sul fronte dei rinnovi importanti invece vanno registrati quelli di Dommarumma con il Milan, di Gomez con l’Atalanta, di Nainggolan con la Roma e di Baselli contro il Torino, mentre a livello di addii dalla Serie A oltre a quello di Dani Alves approdato al Paris Saint Germain, non possiamo non ricordare quelli di Banega dall’Inter al Siviglia, di Salah dalla Roma al Liverpool,  di Muriel dalla Sampdoria e di Rudiger dalla Roma al Chelsea e di Paredes dalla Roma allo Zenit San Pietroburgo.

Calciomercato: le ufficializzazioni pre apertura del 3 luglio

(daniele amadasi)  Fra sei giorni apriranno ufficialmente le porte della sessione estiva del calciomercato 2017, che dal mattino di lunedì 3 luglio alle ore 23.00 di giovedì 31 agosto terranno banco interessando non solo i 20 club di Serie “A”, ma anche le 22 squadre di Serie “B” ed i 60 di Lega Pro.

Così in attesa dei numerosi colpi estivi andiamo già ad analizzare quanto successo nel cosiddetto pre-mercato di giugno, partendo dal Milan, la società più attiva in generale, che ha già messo a segno quattro importanti nuovi acquisti: il difensore Ricardo Rodríguez  dal Wolfsburg, il centrocampista Mateo Musacchio dal Villarreal, il centrocampista offensivo Franck Kessie dall’Atalanta e l’attaccante Andre’ Silva dal Porto.
Dal Milan passiamo all’Atalanta ed alla Roma, società che per adesso, a differenza del Milan, hanno pensato più a vendere che ad acquistare, seppure per differenti motivazioni.
In casa Atalanta difatti dopo le cessioni invernali di Roberto Gagliardini (Inter) e Mattia Caldara (Juventus) è arrivata come detto quella di Kessie (Milan) ed a breve arriverà anche quella di Andrea Conti, conteso da Inter e Milan, per un mercato in uscita da 100 milioni di €uro, utili alla causa futuro stadio.

La Roma invece dopo ha seguito al meglio l’obbligo Uefa di incassare almeno 40 milioni di €uro prima di poter acquistare, cedendo Mohamed Salah al Liverpool (42+8) ed accordandosi con lo Zenit San Pietroburgo per la doppia vendita di Kostas Manolas (35 M€) e Leandro Paredes (25 M€); così adesso in casa giallorossa si potrà pensare anche ai primi acquisti da dare a Mister Di Francesco, con il nome di Berardi (Sassuolo) in cima alla lista del neo tecnico della Roma.
Rimanendo in tema mercato in ingresso dipendente prima dalla cessioni, ci spostiamo all’Inter che entro il 30 giugno deve incassare almeno 33 milioni di €uro. I due sacrificati dovrebbero essere Ever Banega e Marcelo Brozovic, seppure ad oggi il più richiesto sia stato Ivan Perisic.

Dall’Inter alla Juventus che dopo aver rescisso il contratto all’ingrato Dani Alves ha pre-ufficializzato l’acquisto di Patrik Schick dalla Sampdoria per 25 milioni di €uro; per il resto già definiti anche gli arrivi di Vitor Hugo e Nikola Milenkovic alla Fiorentina, di
Hector Moreno alla Roma e del ritorno in Italia di Salvatore Sirigu, accordatosi con il Torino.
Dagli affari fatti a quelli in via di definizione con il difensore slovacco Milan Skriniar dalla Sampdoria all’Inter, con l’attaccante Giovanni Simeone dal Genoa al Torino, con il brasiliano Douglas Costa dal Bayern Monaco alla Juventus, con il regista argentino Lucas Biglia dalla Lazio al Milan, con il difensore portoghese Mario Rui dalla Roma al Napoli e con l’attaccante ex Roma Fabio Borini dal Sunderland alla Lazio.
Da monitorare invece le posizioni dei vari Federico Bernardeschi, Keita Baldè, Domenico Berardi, Silvan Widmer, Leonardo Pavoletti e Carlos Bacca, in procinto di cambiare squadra lasciando rispettivamente Fiorentina, Lazio, Sassuolo, Udinese, Napoli e Milan.

Infine la Fiorentina della Famiglia Della Valle, da ieri pomeriggio in vendita ad una cifra prossima ai 200 milioni di €uro in fatto di valore societario, seppure azzerato dai debiti che ammontano proprio allo stesso importo di vendita.