Archivi categoria: Coppa Italia e Supercoppa

Coppa Italia: la Juventus serve il poker demolendo il Milan

(daniele amadasi)  Per la quarta volta consecutiva con annesso nuovo record nazionale la Coppa Italia viene vinta dalla Juventus di Max Allegri che al termine della finale dell’Olimpico di Roma ha avuto la meglio con un perentorio 4-0 firmato dalla doppietta di Medhi Benatianei confronti di un Milan crollato alla distanza ed incapace di limare la sostanziale differenza fra le due squadre evidenziata dalla classifica di campionato e dai 31 punti di distacco (91 a 60 a favore dalla Juve a due giornate dal termine).

Tredicesima Coppa Italia vinta dalla Juventus di capitan Gigi Buffon senza subire nessuna rete nelle cinque gare disputate (ottavo di finale, quarto di finale, semifinali e finale) sempre più assoluta protagonista in Italia e prossima a festeggiare anche il suo settimo scudetto di fila.
Per il Milan tradito nuovamente dalla condizione fisica e dalle papere di Gigio Donnarumma invece sogno Coppa Italia finito e qualificazione alla prossima edizione dell’Europa League rimandata all’esito finale del campionato.

Il tabellino della Finale di Coppa Italia 2017-2018.
Juventus-Milan 4-0 (0-0).
Marcatori: 56′ Benatia, 60′ Douglas Costa, 64′ Benatia, 74′ autorete Kalinic, 
Formazione Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Benatia, Asamoah; Cuadrado, Khedira, Pjanic (87′ Marchisio), Matuidi; Douglas Costa (72′ Bernardeschi), Dybala (83′ Higuain); Mandzukic. Allenatore: Max Allegri.
Formazione Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Locatelli (80′ Montolivo), Bonaventura; Suso (67′ Borini), Cutrone (61′ Kalinic), Calhanoglu. Allenatore: Gennaro Gattuso.
Arbitro: Damato.
Ammonizioni: 60′ Douglas Costa, 73′ Calabria; 
Recuperi: 1′ e 2′.
Spettatori: 66’400.
Incasso: 3,8 Milioni di €uro.

L’ albo d’oro per numeri di successi della Coppa Italia
13 successi: Juventus.
9 successi: Roma.
7 successi: Inter.
6 successi:  Fiorentina e Lazio.
5 successi: Torino, Milan e Napoli.
4 successi: Sampdoria.
3 successi: Parma.
2 successi: Bologna.
1 successo: Atalanta, Genoa, Venezia, Vado e Vicenza.

Coppa Italia: questa sera la finalissima Milan-Juventus

(daniele amadasi)  Andrà in scena questa sera alle ore 21.00 allo Stadio Olimpico di Roma la finalissima della Coppa Italia 2017-2018 fra Milan e Juventus.
Diretta dal pugliese Antonio Damato con il supporto dei guardalinee Di Fiore e Dobosz, del quarto uomo Guida ed alla Var da Irrati e Vuoto, la sfida dell’Olimpico ripropone Milan-Juventus a due anni di distanza dalla finale 2015-2016 vinta dai bianconeri per 1-0 nel corso dei supplementari grazie alla marcatura di Morata al minuto 110′ ma anche ad un anno e mezzo dal successo dei rossoneri ai rigori nella finale della Supercoppa a Doha nel dicembre 2016.

Match importantissimo per entrambe le squadre considerando che in caso di vittoria il Milan si garantirà la partecipazione alla prossima edizione della Uefa Europa League a prescindere dalla sua posizione finale nell’attuale campionato di Serie A, mentre la Juventus va a caccia del suo 13.esimo scudetto e soprattutto dello storica quarta vittoria consecutiva della coppa nazionale.
Per la serata dell’Olimpico il Milan di Gennaro Gattuso scenderà in campo con il suo consueto 4-3-3 proponendo davanti a Donnarumma, Calabria, Bonucci, Romagnoli e Rodriguez in difesa, Kessié, Locatelli e Bonaventura a centrocampo, Suso, Cutrone e Calhanoglu in attacco.
Per contro la Juventus, ad un passo dalla vittoria del scudetto consecutivo, dovrebbe essere schierata da di Max Allegri in versione 4-3-2-1 con Buffon in porta, Cuadrado, Barzagli, Benatia ed Alex Sandro sulla linea difensiva, Khedira, Pjanic e Matuidi in mediana, Douglas Costa e Dybala trequartisti dietro a Higuain.

Dopo la vittoria ad agosto della Lazio nella Supercoppa 2018, stasera verrà quindi assegnato il secondo trofeo stagionale che per la prima volta nella storia italiana vedrebbe in caso di vittoria del Milan festeggiare una squadra con proprietà straniera.

L’albo d’oro per numeri di successi della Coppa Italia
12 successi: Juventus.

9 successi: Roma.
7 successi: Inter.
6 successi:  Fiorentina e Lazio.
5 successi: Torino, Milan e Napoli.
4 successi: Sampdoria.
3 successi: Parma.
2 successi: Bologna.
1 successo: Atalanta, Genoa, Venezia, Vado e Vicenza.

Coppa Italia: Juventus e Milan in finalissima di rigore

(daniele amadasi)  Per la quarta volta consecutiva la Juventus approda alla finalissima della Coppa Italia e per la seconda volta negli ultimi tre anni conterà il trofeo nazionale al Milan.
Questi i verdetti maturati nel corso della giornata di ieri, mercoledì 28 febbraio, al termine delle gare di ritorno delle semifinali, decise dagli undici metri.

Forte della vittoria per 1-0 nella gara di andata a Bergamo, la Juventus è scesa in campo in casa allo Stadium contro l’Atalanta con la possibilità di poter giocare per due risultati su tre, vincendo anche il return match di misura per 1-0 grazie al penalty siglato da Miralem Pjanic al minuto 75′. Juventus in finale alla caccia della sua quarta vittoria consecutiva di una Coppa Italia che ha già vinto 12 volte.

Dalle neve dello Stadium alla pioggia mista neve dell’Olimpico di Roma dove Lazio e Milan sono scese in campo ripartendo dallo 0-0 del match di andata. Pareggio a reti bianche ripetuto sia nel corso dei 90 minuti regolamentari che nei 30 dei tempi supplementari, per una sfida decisa dai rigori.
Nella prima serie dei cinque rigori sono andati a segno per la Lazio Immobile, Parolo e Felipe Anderson, per il Milan Bonaventura, Borini e Bonucci, per un 3-3 caratterizzato dagli errori di Milinkovic Savic, Lucas Leiva, Rodriguez e Montolivo.
Così archiviati i primi dieci penalty si è passati alla cosiddetta serie ad oltranza che va visto in casa biancoceleste laziale la sola rete di Lulic, in quella rossonera di Calhanoglu e Romagnoli che a fronte dell’errore di Ramos Marchi hanno fissato il punteggio finale sul 5-4 a favore del Milan di Mister Gattuso.

Così a distanza di due anni Juventus e Milan si ritroveranno avversarie all’Olimpico di Roma per la finalissima della Coppa Italia, che vide la vittoria dei bianconeri per 1-0 nel corso dei supplementari.

L’albo d’oro per numeri di successi della Coppa Italia
12 successi: Juventus.
9 successi: Roma.
7 successi: Inter.
6 successi:  Fiorentina e Lazio.
5 successi: Torino, Milan e Napoli.
4 successi: Sampdoria.
3 successi: Parma.
2 successi: Bologna.
1 successo: Atalanta, Genoa, Venezia, Vado e Vicenza.

Coppa Italia: stasera si definiscono i nomi delle finaliste

(daniele amadasi)  Entro le ore 23.00 di questa sera la Coppa Italia edizione 2017-2018 dovrebbe avere noti i nomi delle sue finaliste.
Difatti nella giornata di oggi, mercoledì 28 febbraio, andranno in scena le gare di ritorno delle semifinali.

Il via alle ore 17.30 dallo Juventus Stadium con i bianconeri che ospitano l’Atalanta forti del successo per 1-0 maturato nel match di andata grazia alla rete di Higuain ed al rigore parato da Buffon a Gomez e soprattutto a distanza di 72 ore dalla medesima sfida disputata in campionato e terminata ..
Alle ore 20.45 invece allo Stadio Olimpico si affronteranno Lazio e Milan ripartendo dal pareggio a reti bianche (0-0) della sfida di andata.

Favoriti all’approdo alla finalissima di primavera dell’Olimpico in Roma la Juventus e la Lazio, pronte a sfidarsi nuovamente per un trofeo dopo le scorse vittorie dei bianconeri in Coppa Italia e dei biancocelesti in Supercoppa Italiana.
A livello di quote il passaggio del turno di Juventus e Lazio è quotato ad 1.05 ed 1.66 contro l’11.00 ed il 2.20 di Atalanta e Milan, che partono con lo sfavore del pronostico.
Rimanendo in tema quote scommesse ma a livello di singole gare, in Juventus-Atalanta e Lazio-Milan risultano interessanti le cosiddette doppia chance X2 quotate rispettivamente a 2.60 e 2.00 e le puntate relative a match caratterizzati da almeno un gol di tutte le squadre alle quote di 2.10 ed 1.90.