Archivi categoria: Campionato

Serie A: si riparte domenica a pranzo con Atalanta-Napoli

(daniele amadasi)  Dopo le due settimane di sosta per via della pausa invernale, la Serie A è pronta a riaccendere i motori del campionato per la due giorni dedicata alla 21.esima giornata, seconda del girone di ritorno.
Due giorni di massima serie che prenderà al via domenica 21 gennaio alle ore 12.30 con Atalanta-Napoli e che proseguirà poi con alle ore 15.00 con le sfide Bologna-Benevento, Lazio-ChievoVerona, Sampdoria-Fiorentina, Sassuolo-Torino, Udinese-Spal ed HellasVerona-Crotone, alle ore 18.00 con Cagliari-Milan ed infine alle ore 20.45 con Inter-Roma.
Per lunedì 22 gennaio alle ore 20.45 è infine previsto il posticipo Juventus-Genoa, mentre nella serata di martedì 23 gennaio saranno recuperate i match Lazio-Udinese (alle ore 19.00) e Sampdoria-Roma (alle ore 21.00).

Due quindi, tornando alla stretta attualità della seconda giornata del girone di ritorno, i match clou in programma a Bergamo fra la sempre più sorprendente Atalanta di Mister Gasperini ed il Napoli capolista reduce dallo scotto mercato per il mancato acquisto di Simone Verdi dal Bologna e quello del Meazza dove Inter e Roma si sfidano in un match da non sbagliare considerando il rispettivo divieto del termine sconfitta.
Turno di campionato che in caso di mancato successo esterno del Napoli a Bergamo, potrebbe vedere l’avvicendamento al cambio del vertice della classifica, qualora la Juventus portasse a casa la posta piena nel match dello Stadium contro il Genoa.

L’attuale classifica di Serie A: Napoli 51 punti; Juventus 50; Inter 42;  Lazio* 40; Roma* 39; Atalanta e Sampdoria* 30; Udinese, Atalanta, Milan e Fiorentina 28; Bologna 24; ChievoVerona 22; Genoa e Sassuolo 21; Cagliari 20; Crotone e Spal 15; HellasVerona 13;  Benevento 7. (Lazio-Udinese e Sampdoria-Roma saranno recuperate mercoledì 24 gennaio, rispettivamente alle ore 19.00 e 21.00).

L’aggiornata classifica marcatori: Ciro Immobile (Lazio) 20 reti (6 rigori); Mauro Icardi (Inter) 18 reti (4 rigori); Paulo Dybala (Juventus) 14 reti (1 rigore); Fabio Quagliarella (Sampdoria) 12 reti (3 rigori); Dries Mertens (Napoli) 10 reti (3 rigori);  Edin Dzeko (Roma) e Gonzalo Higuain (Juve) 9 reti.

Serie A: Napoli e Juve fanno il vuoto, Inter e Roma frenano

(daniele amadasi)  Napoli e Juventus non sbagliano un colpo ed al termine della prima giornata del girone di ritorno fanno il vuoto a livello di alta classifica di Serie A.
Al San Paolo il Napoli, reduce dalla contestata vittoria esterna di Crotone e dall’eliminazione in Coppa Italia, supera a fatica l’Hellas Verona per 2-0 fra le polemiche veronesi per via dell’irregolarità del vantaggio partenopeo di Koulibaly, costata anche l’espulsione all’allenatore ospite Pecchia.
Alla Sardegna Arena la Juventus suda le proverbiali sette camicie per superare il Cagliari grazie alla rete decisiva di Bernardeschi al minuto 79′, al termine di una gara caratterizzata dai beceri insulti razzisti rivolti all’indirizzo di Matuidi, dall’infortunio di Dybala ai flessori della coscia destra e dalle proteste dei padroni di casa per la richiesta di un rigore, non confermata nè dall’arbitro Calvarese nè dalla Var.

Dietro alle due di testa il vuoto, considerando che l’Inter non è andato il pareggio al Franchi contro la Fiorentina (1-1) e che la Roma alle prese con il “caso Nainggolan”, è addirittura stata sconfitta in casa all’Olimpico (1-2) contro la sempre più sorprendente Atalanta, mentre la Lazio (5-2 a Ferrara con quaterna di Immobile) è rientrata pienamente nella corsa qualificazione Champions League.
Prime cinque a parte da registrare l’affollamento alla corsa Europa League considerando le vittorie di Milan (1-0 al Crotone con prima rete in rossonero di Bonucci) e Torino (3-0 al Bologna nell’esordio di Mazzarri sulla panchina granata) e le frenate di Udinese (1-1 a Verona contro il Chievo dopo cinque vittoria di fila) e Sampdoria (2-3 a Benevento contro i campani giunti al secondo successo consecutivo in campionato). Da registrare infine la vittoria interna in ottica salvezza del Genoa sul Sassuolo (1-0).

Archiviata la ventesima e prima giornata del girone di ritorno la massima serie da ieri sera va in sosta invernale per due settimane, lasciando spazio alle vicende del calciomercato caratterizzate nelle ultime ore dalle trattative dell’Inter per il prestito dal Barcellona di Deolofeu, del Napoli per l’acquisto di Verdi dal Bologna per 20 milioni di €uro più il cartellino di Ciciretti del Benevento e con lo stesso club campano alle prese con la voglia di trattenere Coda, già promesso al Parma in Serie “B”.

La nuova classifica di Serie A: Napoli 51 punti; Juventus 50; Inter 42;  Lazio* 40; Roma* 39; Atalanta e Sampdoria* 30; Udinese, Atalanta, Milan e Fiorentina 28; Bologna 24; ChievoVerona 22; Genoa e Sassuolo 21; Cagliari 20; Crotone e Spal 15; HellasVerona 13;  Benevento 7. (Lazio-Udinese e Sampdoria-Roma saranno recuperate mercoledì 24 gennaio, rispettivamente alle ore 19.00 e 21.00).

L’aggiornata classifica marcatori: Ciro Immobile (Lazio) 20 reti (6 rigori); Mauro Icardi (Inter) 18 reti (4 rigori); Paulo Dybala (Juventus) 14 reti (1 rigore); Fabio Quagliarella (Sampdoria) 12 reti (3 rigori); Dries Mertens (Napoli) 10 reti (3 rigori);  Edin Dzeko (Roma) e Gonzalo Higuain (Juve) 9 reti.

Così alla ripresa del campionato dopo la sosta invernale: domenica 21 gennaio ore 12.30 Atalanta-Napoli, ore 15.00 Bologna-Benevento, Lazio-ChievoVerona, Sampdoria-Fiorentina, Sassuolo-Torino, Udinese-Spal ed HellasVerona-Crotone, ore 18.00 Cagliari-Milan, ore 20.45 Inter-Roma; lunedì 22 gennaio Juventus-Genoa.

Serie A: da stasera la due giorni della 20.esima giornata

(daniele amadasi)  Archiviate le gare uniche dei quarti di finale di Coppa Italia con il passaggio alle semifinali di Atalanta (2-1 al San Paolo al Napoli) e Juventus (2-0 allo Stadium al Torino) e dato il via alla sessione invernale del calciomercato, la Serie A è pronta fra stasera e domani a scendere in campo per la disputa della 20.esima giornata.

Prima giornata del girone di ritorno e del 2018 ma ultima prima della sosta invernale di tre settimane, considerando che la prossima 21.esima giornata si disputerà solo fra domenica 21 e lunedì 22 gennaio, che prenderà il via con una novità importante a livello tecnico considerando che la debacle del Torino nel derby di Coppa Italia è costata la panchina a Sinisa Mihailovic, esonerato e sostituito in casa granata da Walter Mazzarri, che fa ritorno nella massima serie italiana dopo la non certo fortunata esperienza con l’Inter nella stagione 2013-2014.

Cambio di allenatore del Torino a parte, si ripartirà anche dal fronte Roma con il “caso Nainggolan” dopo lo scandaloso video all’insegna di fumo, alcool e bestemmie che ha visto il belga come “protagonista indesiderato” e dalle ultime news del calciomercato con il sorprendente mancato arrivo anticipato di Roberto Inglese al Napoli dal ChievoVerona, con il prestito semestrale della Juventus di Marko Pjaca ai tedeschi dello Shalke’04 e con la conferma da parte dei vertici dell’Inter dell’impossibilità economica nel fare operazioni in questa sessione di mercato.

Così nella prossima giornata di campionato (5 e 6 gennaio 2018): venerdì 5 gennaio ore 18.00 ChievoVerona-Udinese ed ore 20.45 Fiorentina-Inter; sabato 6 gennaio ore 12.30 Torino-Bologna, ore 15.00 Benevento-Sampdoria, Genoa-Sassuolo, Milan-Crotone, Napoli-HellasVerona e Spal-Lazio, ore 18.00 Roma-Atalanta ed ore 20.45 Cagliari -Juventus.

L’attuale classifica di Serie A: Napoli 48 punti; Juventus 47; Inter 41;  Roma* 39; Lazio* 37;  Sampdoria* 30; Udinese, Atalanta e Fiorentina 27; Torino e Milan 25; Bologna 24; Sassuolo e ChievoVerona 21; Cagliari 20; Genoa 18; Crotone e Spal 15; HellasVerona 13;  Benevento 4. (Lazio-Udinese e Sampdoria-Roma saranno recuperate mercoledì 24 gennaio, rispettivamente alle ore 19.00 e 21.00).

L’aggiornata classifica marcatori: Mauro Icardi (Inter) 17 reti (4 rigori); Ciro Immobile (Lazio) 16 reti (6 rigori); Paulo Dybala (Juventus) 14 reti (1 rigore); Fabio Quagliarella (Sampdoria) 12 reti (3 rigori); Dries Mertens (Napoli) 10 reti (3 rigori); Gonzalo Higuain (Juve) 9 reti;  Edin Dzeko (Roma) 8 reti.

Serie A: Napoli campione d’inverno a più uno sulla Juve

(daniele amadasi)  Il girone di andata e l’anno solare della Serie A si sono chiusi con il titolo simbolico di “campione d’inverno” al Napoli(1-0 a Crotone) primo della classe con un punto di vantaggio sulla Juventus (3-1 a Verona all’Hellas con doppietta di Dybala).
Vertice a parte per una corsa a due scudetto ridotta ormai a sole due squadre considerando gli ulteriori passi falsi di Inter (0-0 al Meazza contro la Lazio) e Roma (1-1 all’Olimpico contro il Sassuolo), mentre a livello di lotta Europa League si sono registrate nell’ambito delle gare valevoli per la 19.esima giornata il ritorno alla vittoria della Sampdoria (2-0 alla Spal con doppietta di Quagliarella) ed il quinto successo consecutivo dell‘Udinese (2-1 in rimonta a Bologna).
Nelle restanti quattro gare dell’ultimo fine settimana del 2017 di campionato invece pareggi al Franch in Fiorentina-Milan (1-1) ed al Comunale in Torino-Genoa (0-0), colpo esterno del Cagliari a Bergamo (2-1 all’Atalanta) e prima storica vittoria in massima serie da parte del Benevento (1-0 al ChievoVerona).

L’attuale classifica di Serie A: Napoli 48 punti; Juventus 47; Inter 41;  Roma* 39; Lazio* 37;  Sampdoria* 30; Udinese, Atalanta e Fiorentina 27; Torino e Milan 25; Bologna 24; Sassuolo e ChievoVerona 21; Cagliari 20; Genoa 18; Crotone e Spal 15; HellasVerona 13;  Benevento 4. (Lazio-Udinese e Sampdoria-Roma saranno recuperate mercoledì 24 gennaio, rispettivamente alle ore 19.00 e 21.00).

L’aggiornata classifica marcatori: Mauro Icardi (Inter) 17 reti (4 rigori); Ciro Immobile (Lazio) 16 reti (6 rigori); Paulo Dybala (Juventus) 14 reti (1 rigore); Fabio Quagliarella (Sampdoria) 12 reti (3 rigori); Dries Mertens (Napoli) 10 reti (3 rigori); Gonzalo Higuain (Juve) 9 reti;  Edin Dzeko (Roma) 8 reti.

Così nella prossima giornata di campionato (5-6 gennaio 2018): venerdì 5 gennaio ore 18.00 ChievoVerona-Udinese ed ore 20.45 Fiorentina-Inter; sabato 6 gennaio ore 12.30 Torino-Bologna, ore 15.00 Benevento-Sampdoria, Genoa-Sassuolo, Milan-Crotone, Napoli-HellasVerona e Spal-Lazio, ore 18.00 Roma-Atalanta ed ore 20.45 Cagliari -Juventus.