Archivi categoria: Campionato

Serie A: frenata Inter, prove di fuga per Juventus e Napoli

(daniele amadasi)  Frenata Inter, prove di fuga per Juventus e Napoli la sintesi al termine della quinta ed infrasettimanale giornata di campionato di Serie A andata in scena fra martedì e mercoledì.

Anticipata dal mezzo passo falso dell’Inter non andata oltre il pareggio a Bologna grazie alla rete su rigore di Icardi, la due giorni di campionato è proseguita con le non semplici vittorie di Juventus (1-0 alla Fiorentina con rete di Mandzukic) e Milan (2-0 alla Spal con due rigori segnati da Rodriguez e Kessie) e con i larghi successi di Napoli (4-1 a Roma alla Lazio con Martens ancora a segno), Roma (4-0 a Benevento con doppietta di Dzeko) ed Atalanta (5-1 al Crotone con doppietta di Gomez).
Nelle restanti quattro gare della quinta giornata di Serie A successi esterni per Torino (3-2 ad Udine) e Sassuolo (1-0 a Cagliari firmato dall’ex Matri su rigore) e pareggi in HellasVerona-Sampdoria (0-0) e Genoa-ChievoVerona (1-1).

La nuova ed aggiornata classifica al termine della quinta giornata: Juventus e Napoli 15 punti; Inter 13; Milan 12; Torino 11; Lazio 10; Roma* 9; Sampdoria* 8; Atalanta 7; Fiorentina e Cagliari 6; ChievoVerona e Bologna 5; Sassuolo e Spal 4; Udinese 3; HellasVerona e Genoa 2; Crotone 1; Benevento 0. *=una gara in meno.

Il programma della prossima sesta giornata di campionato (23 e 24 settembre): sabato 23 settembre ore 15.00 Roma-Udinese, ore 18.00 Spal-Napoli ed ore 20.45 Juventus-Torino; domenica 24 settembre ore 12.30 Sampdoria-Milan, ore 15.00 Cagliari-ChievoVerona, Crotone-Benevento, HellasVerona-Lazio ed Inter-Genoa, ore 18.00 Sassuolo-Bologna ed ore 20.45 Fiorentina-Atalanta.

L’aggiornata classifica marcatori: Paulo Dybala (Juventus) 8 reti (1 rigore), Mauro Icardi (Inter) 6 reti (3 rigori),  Ciro Immobile (Lazio) 6 reti (1 rigore), Dries Mertens 6 (Napoli) 6 reti (2 rigori) , Edin Dzeko (Roma) 5 reti, Fabio Quagliarella (Sampdoria) 4 reti (1 rigore).

Serie A: l’affascinante corsa al titolo di capocannoniere

(daniele amadasi)  Edwin Dzeko della Roma 29 reti con 1 rigore, Dries Mertens del Napoli 28 reti con 2 rigori ed Andrea Belotti del Torino 26 gol con 2 rigori: questo il podio della scorsa classifica marcatori per la caccia al titolo di capocannoniere.
Classifica marcatori di Serie A 2016-2017 che vide tra l’altro il quarto posto di Gonzalo Higuain della Juventus con 24 reti, il quinto di Mauro Icardi dell’Inter con 23 con 2 rigori ed il sesto di Ciro Immobile della Lazio con 23 centri di cui ben 6 su penalty per chiudere la cerca dei bomber di razza.

Da qui e da non solo siamo già ripartiti in questa nuova stagione 2017-2018 che a livello statistico e di previsioni dovrebbe assegnare il proprio titolo di capocannoniere oltre quota 30 centri e se il buongiorno si vede dal mattino possiamo dire che questa tendenza pare confermata in pieno dopo solo quattro giornate di gara.
Paulo Dybala (Juventus) 8 reti con 1 rigore, Ciro Immobile (Lazio) 6 reti con 1 rigore, Mauro Icardi (Inter) 5 reti con 2 rigori,  Dries Mertens (Napoli) 4 reti con 2 rigori, Fabio Quagliarella (Sampdoria) 4 reti con 1 rigore, Edin Dzeko (Roma) 3 reti, Ivan Perisic (Inter) 3 reti e  Cyril Thereau (Fiorentina) 3 reti con 2 rigori gli attuali primi otto della classifica marcatori che vede tra gli altri a quota due centri anche Andrea Belotti (Torino), Nikola Kalinic (Milan) e Gonzalo Higuain (Juventus).

Con già tre calciatori oltre la media di un gol segnato a gara ci attendiamo anche dall’imminente turno infrasettimanale un nuovo e sostanziale aggiornamento della classifica marcatori da vivere minuto dopo minuto a partire dalle ore 20.45 di questa sera, martedì 19 settembre, con l’anticipo Bologna-Inter in programma al Dall’Ara. Per domani invece, mercoledì 20 settembre, spazio alle restanti nove gare della quinta giornata di campionato con le sfide Benevento-Roma, Atalanta-Crotone, Cagliari-Sassuolo, Genoa-ChievoVerona, Juventus-Fiorentina, Lazio-Napoli, Milan-Spal, Udinese-Torino ed HellasVerona-Sampdoria.

Serie A: comandano sempre Inter, Juve e Napoli

(daniele amadasi)  Nessuno scossone di classifica alla vigilia della quinta ed infrasettimanale giornata di Serie A in programma fra domani, martedì 19 settembre e mercoledì sera.

Al termine della quarta giornata di campionato andata in scena fra sabato e domenica, si sono difatti registrate le vittorie della prime tre della classe, Inter (2-0 a Crotone nel giorno che ha anticipato la scomparsa di Eugenio Bersellini), Napoli (6-0 tennistico al Benevento con tripletta di Mertens) e Juventus (3-1 al Sassuolo con tripletta di Dybala nel giorno della sua 100.esima partita in bianconero) e delle principali inseguitrici, ovvero Milan (2-1 all’Udinese con doppietta di Kalinic), Roma (3-0 all’Hellas Verona con doppietta di Dzeko) e Lazio (3-2 al Genoa con doppietta di Immobile).
Nelle restanti sfide domenicali successo interno per la Fiorentina (2-1 al Bologna) ed esterno del Cagliari (2-0 alla Spal), mentre sono terminate in parità le sfide Torino-Sampdoria (2-2) e ChievoVerona-Atalanta (1-1).

Risultati che al termine dei primi 360 minuti di gioco portano alla seguente ed aggiornata classifica di Serie A: Inter, Juventus e Napoli 12 punti; Lazio 10; Milan 9; Torino 8; Sampdoria* 7; Roma* e Fiorentina 6; Atalanta, ChievoVerona, Bologna e Spal 4; Udinese 3; Genoa, Sassuolo, HellasVerona e Crotone 1; Benevento 0.

Archiviate le prime quattro giornate la massima serie è già pronta a tornate in campo per la disputa del turno infrasettimanale articolato sulle due serate di martedì 19 e mercoledì 20 settembre.
Il via quindi domani sera con l’anticipo del Dall’Ara Bologna-Inter, a seguire le nove sfide di dopodomani sera con Benevento-Roma alle ore 18.00 e poi con Atalanta-Crotone, Cagliari-Sassuolo, Genoa-ChievoVerona, Juventus-Fiorentina, Lazio-Napoli, Milan-Spal, Udinese-Torino ed HellasVerona-Sampdoria tutte in programma dalle ore 20.45.

Serie A: Crotone-Inter apre oggi alle 15 la quarta giornata

(daniele amadasi)  Archiviata la tre giorni di coppe europee con le pessime figure di Juventus (0-3 a Barcellona), Roma (0-0 all’Olimpico contro l’Athlétic Madrid per grazia ricevuta) e Napoli (1-2 in Ucraina contro lo Shakhtar Donetsk) in Champions League ma con le brillanti vittorie di Atalanta (3-0 all’Everton), Milan (5-1 all’Austria Vienna) e Lazio (3-2 al Vitesse) in Europa League, la Serie A è pronta da oggi a tornare protagonista.

Ad aprire la nuova due giorni di campionato valevole per la quarta giornata della massima serie, le tre odierne gara in programma rispettivamente alle ore 13.00, 18.00 e 20.45, ovvero Crotone-Inter, Fiorentina-Bologna e Roma-HellasVerona.
Per domani invece, domenica 17 settembre, le restanti sette gare: alle ore 12.30 Sassuolo-Juventus, alle ore 15.00 Milan-Udinese, Napoli-Benevento, Spal-Cagliari e Torino-Sampdoria, alle ore 18.00 ChievoVerona-Atalanta ed alle ore 20.45 Genoa-Lazio.

Turno di campionato che oltre alla conferma delle buone prestazioni di Inter, Torino e Lazio, dovrà vedere le riscosse di Juve e Napoli dopo le debacle di Champions e del Milan, uscito malconcio dal precedente fine settimana di campionato.
Archiviata la sua quarta giornata la massima serie tornerà protagonista poi fra martedì e mercoledì sera con la disputa di un turno infrasettimanale caratterizzato dai match clou dello Stadium fra Juventus e Fiorentina e dell’Olimpico tra Lazio e Napoli.

L’attuale classifica: Juventus, Inter e Napoli 9 punti; Lazio e Torino 7; Sampdoria* e Milan 6;  Spal e Bologna 4; Roma*; Fiorentina, Udinese, Atalanta, Cagliari e ChievoVerona 3; Genoa, Sassuolo, HellasVerona e Crotone 1 punto; Benevento 0. *=una gara in meno.

Il programma completo della prossima quinta giornata di campionato (19 e 20 settembre): martedì 19 settembre ore 20.45 Bologna-Inter; mercoledì 20 settembre ore 18.00 Benevento-Roma, ore 20.45 Atalanta-Crotone, Cagliari-Sassuolo, Genoa-ChievoVerona, Juventus-Fiorentina, Lazio-Napoli, Milan-Spal, Udinese-Torino ed HellasVerona-Sampdoria.