Archivi categoria: Rubriche ed Archivio

Serie B: aggiornamento mercato post presentazione calendario

(daniele amadasi)  Nuovo aggiornamento mercato della Serie B, a tre giorni dalla presentazione del nuovo calendario avvenuta al Castello Svevo di Bari. Edizione 2017-2018 del campionato cadetto, l’86.esima in assoluto, che prenderà al via il prossimo venerdì 25 agosto, per concludersi, dopo 42 giornate, sabato 19 maggio.

Regular season della Serie B 2017-2018 che sarà caratterizzata dalla disputa di 6 turni infrasettimanali e dal consueto stop invernale, programmato anche in questa stagione nel mese di gennaio.
Avellino-Brescia, Bari-Cesena, Carpi-Novara, Cittadella-Ascoli, Palermo-Spezia, Parma-Cremonese, Pescara-Foggia, ProVercelli-Frosinone. Ternana-Empoli,  Venezia-Salernitana e VirtusEntella-Perugia le undici gare valevoli per la prima giornata di campionato che si preannuncia molto agguerrito e senza un netto favorito, seppure Palermo, Pescara, Frosinone, Novara e Parma vengano date come le squadre al momento maggiormente attrezzate per il salto di categoria.

Dal calendario possiamo alle vicende del calcio mercato, ripartendo dal Novara di Mister Corini che dopo l’ingaggio del difensore centrale Dario Del Fabro ha ufficializzato anche l’approdo dell’attaccante Riccardo Maniero.
Dal Novara al Palermo rimasto in mano al Presidente Maurizio Zamparini ed ora vicino, dopo l’arrivo in prestito dal Benfica del difensore polacco Pawel Dawidowicz, all’ingaggio dello svincolato terzino Paolo De Ceglie.
Rimanendo in tema societari da registrare l’avvenuta cessione del Brescia per 7 milioni di €uro da Marco Bonometti a Massimo Cellino, già ex Patron di Cagliari e Leeds.
Tornando alle strette vicende del calciomercato di Serie B invece segnaliamo gli approdi del difensore Daniele Gasparetto all’Avellino, del centrocampista Sergiu Suciu al Venezia, dell’attaccante Riccardo Bocalon alla Salernitana, del portiere Mauro Vigorito al Frosinone, del difensore tedesco Tobias Pachonik al Carpi, del difensore tunisino Karim Laribi al Cesena e del centrocampista Raffaele Bianco al Perugia.

Neymar al PSG: i numeri dello scandaloso affare mercato

(daniele amadasi)  Premettendo che ognuno, soprattutto uno sceicco, con i propri soldi può fare quello che vuole, a livello giornalistico non si può tacere sullo scandalo mercato che vedrà il passaggio di Neymar dal Barcellona al Paris Saint Germain.
L’arroganza del Barcellona nell’andare ad interferire nella questione Verratti-PSG caratterizzata tra l’altro dall’invito al cambio di procuratore da parte del trequartista pescarese da Di Campli a Raiola, farà perdere ai blaugrana Neymar, convinto a peso d’oro a trasferirsi in Francia, attraverso uno scandaloso aggiramento dei regolamenti Uefa che fanno capo al cosiddetto “fair flay finanziario”.

Neymar è attualmente sotto contratto con il Barcellona, con scadenza al 30/06/2021, ma con una clausola rescissoria da 222 milioni di €uro, che sarà liquidata non dal Paris Saint Germain, bensì dallo stesso giocatore, grazie ai 300 milioni di €uro incassati dalla firma del contratto con la Qatar Sports Investment in qualità di testimonial dei Mondiali di Calcio che si giocheranno proprio in Qatar nel 2022. Sin qui niente di male, peccato però che il proprietario del fondo di investimento qatariota sia lo sceicco Nasser Al-Khelaïfi, guarda a caso proprietario del PSG.
Regolamento Uefa aggirato in piena regola, anche a livello di TPO (Third Party Ownership) considerando che nei 300 milioni incassati da Neymar da Silva Santos Junior c’è anche la quota relativa alla commissione destinata al padre procuratore del giocatore brasiliano.

In questa situazione quindi Neymar potrà presentarsi al Barcellona, pagarsi la clausola rescissoria e con il proprio cartellino in mano, da svincolato di lusso, accasarsi al Paris Saint Germain, siglando un nuovo e ricchissimo contratto da 30 milioni di €uro netti all’anno per cinque stagioni, che sulla carta equivarrebbero a 300 milioni di €uro lordi di investimento. Sulla carta solo però considerando che in Francia c’è una tassazione differenziata ed agevolata per questi tipi di investimenti che portano di fatto ad una riduzione del 50% del versamento all’erario.
Così facendo il PSG avendo aggirato i regolamenti Uefa e non avendo speso un €uro dalle casse del proprio club, dovrà mettere solo a bilancio lo stipendio di Neymar, ammortizzandolo  in maniera semplice attraverso la sola partecipazione fissa alla Uefa Champions League per il quinquennio 2017-2022.

Qui Serie B: play-off al Benevento, promosso in “A”

(daniele amadasi)  Ad ottantotto anni dalla sua fondazione, datata 1929, il Benevento Calcio approda in Serie “A” al termine di una strepitosa stagione, che dopo averla per la prima nella sua storia in Serie “B” la proietta con un doppio salto di categoria nella massima serie.
Questo il verdetto maturato ieri allo Stadio Ciro Vigorito nella finale di ritorno dei play-off vinta per 1-0 dai sanniti padroni di casa nei confronti di un Carpi, fermato già nella gara di andata in Emilia sullo 0-0.

Play-off di Serie B vinti quindi dal Benevento di Mister Baroni, che alla pari della Spal e dell’Hellas Verona, approda in Serie “A” in sostituzione delle tre neo retrocesse Empoli, Palermo e Pescara.
Un’impresa calcistica quella del Benevento che va a pari passo con quella della Spal, vincitrice della regular season cadetta e promossa in Serie “A” da matricola considerano che sia i campani che i ferraresi nella passata stagione disputavano il campionato di Lega Pro.
Un successo firmato Benevento, per una provincia italiana sempre più parte integrante della massima Serie “A”, considerando le risposte pervenute in questi anni a Lotito, Presidente della Lazio, firmate prima da Carpi, Frosinone e Crotone ed adesso anche da Benevento e Spal.
Promozione in massima serie del Benevento del Patron Oreste Vigorito che  porterà le streghe giallorosse a disputare anche il sentito derby regionale contro il Napoli, mancante dai tempi in cui la Salernitana, guarda a casa di proprietà di Lotito, disputava la massima serie.

Calcioparlando speciale mercato dalle 20.30 su Radio Calcio 24

(redazione)  Nuovo ed immancabile appuntamento del giovedì con Calcioparlando in versione on air, questa sera su Radio Calcio 24 dalle ore 20.30 alle ore 22.30.

Due ore di trasmissione in rigorosa diretta sulle frequenze radio-web-televisiva di Radio Calcio 24, dedicate principalmente alle vicende del calciomercato con particolari focus sulle situazioni di Milan, Juventus, Inter, Roma, Napoli e Torino e delle spagnole Real Madrid e Barcellona ed ai commenti live del calcio giocato considerando il ritorno della finale play-off del campionato di Serie “B” fra Benevento e Carpi, per la definizione della 20.esima squadra partecipante alla prossima Serie “A”.
Spazio anche ai pronostici ed ai consigli per le scommesse firmati dall’esperto Gianni Carra (http://ledrittedelmaestro.it/) in vista delle gare di qualificazione a Russia 2018 ed alla disputa in estate della Fifa Confederations Cup (in programma dal 17 giugno al 2 luglio in Russia con la presenza oltre che dei padroni di casa di Germania, Portogallo, Cile, Messico, Australia, Nuova Zelanda e Camerun).

Condotta in studio da Jacopo Galvani insieme al nostro Direttore di Calcioparlando.com Daniele Amadasi, a Dario Trione e Beppe Vigani, nella puntata serale di “Calcioparlando on air” in onda dalle ore 20.30 alle ore 22.30 su Radio Calcio 24 interverranno telefonicamente una serie di graditi ospiti per commentare le varie vicende nazionali ed internazionali del calciomercato.