Archivi categoria: News e Speciali

Serie A: rinviata la trattativa per i diritti tv triennio 2021-2024

(daniele amadasi)  A margine della cerimonia che ha svelato il calendario della stagione 2019-2020, nella serata di lunedì 29 luglio in Lega Calcio Serie A si è parlato anche dei diritti TV del triennio 2021-2024.

Parlato e non deciso perchè si è rimandato il tutto alla fine di settembre, quando sapremo se l’offerta presentata dalla società spagnola MediaPro sarà presa o meno in considerazione, mettendola di fatto poi in concorrenza con quella di Sky-Tv.
Offerta per i diritti TV relativi al triennio 2021-2024 presentata da MediaPro che ammonta 1’150 milioni di €uro a stagione (per complessivi 3 miliardi e 450 milioni di €uro) e che porterebbe anche alla nascita del canale dedicato alla Serie A.

Da registrare anche l’interesse della società spagnola a poter inserire in trattativa anche un opzione per il successivo triennio, 2024-2027, Sky-Tv permettendo considerando che l’attuale fornitore dei diritti televisivi non intenderà rimanere fuori dai giochi.

Su tali basi si prospetta un autunno caldo in Lega Calcio a livello di assegnazione dei diritti televisivi per le prossime tre stagioni, considerando anche la spaccautura di idee fra i vari presidenti delle squadre di Serie A, divisi fra il timore a lasciare un prodotto noto costituito dal duplice accordo con Sky e Dazn e la voglia a vedere incrementato il profitto stagionale, passando dai attuali 973 milioni di €uro ai paventati 1’150 milioni con un aumento netto dei ricavi pari a 177 milioni.

Serie A: varato il calendario della stagione 2019-2020

(daniele amadasi)  Nella serata di ieri, lunedì 29 luglio, nella sede della Lega della Serie A, è stato varato il calendario della nuova massima stagione calcistica 2019-2020 che ripartirà da una corsa scudetto vinta nelle ultime otto stagioni in maniera consecutiva dalla Juventus.

Il via al campionato ad agosto nel fine settimana di sabato 24 e domenica 25 agosto 2019 con le seguenti prime dieci gare: Cagliari-Brescia, Fiorentina–Napoli, HellasVerona–Bologna, Inter-Lecce
Parma–Juventus, Roma–Genoa, Sampdoria–Lazio, Spal-Atalanta, Torino–Sassuolo ed Udinese–Milan.
A seguire le altre 37 giornate di un campionato che terminerà domenica 24 maggio 2020, considerando complessivamente i turni dei gironi di andata e ritorno.

Analizzando il calendario andiamo alla scoperta dei big match in programma nel girone di andata, partendo dalla seconda giornata con Juventus-Napoli  (30-31 agosto) e proseguendo con Fiorentina-Juventus alla terza (14-15 settembre), Inter-Lazio nel turno infrasettimanale della quinta (25-26 settembre), Inter-Juventus alla settima (5-6 ottobre), Roma-Milan alla nona (26-27 ottobre), Milan-Lazio e Roma-Napoli all’undicesima (2-3 novembre), Juventus-Milan alla dodicesima (9-10 novembre), Atalanta-Juventus e Milan-Napoli alla tredicesima (23-24 novembre).
Finale del girone di andata molto interessante con Inter-Roma e Lazio-Juventus alla quindicesima (7-8 dicembre),  Atalanta-Milan alla diciassettesima (21-22 dicembre), Napoli-Inter alla diciottesima (4-5 gennaio), Inter-Atalanta, Lazio-Napoli e Roma-Juventus alla diciannovesima (11-12 gennaio).

A livello di derby e quindi di stracittadine avremo invece Lazio-Roma alla seconda giornata (30-31 agosto), Milan-Inter alla quarta (21-22 settembre), Torino-Juventus all’undicesima (2-3 novembre) e Genoa-Sampdoria alla sedicesima (14-15 dicembre).
Come già accaduto in passato al Napoli è stato consentito di disputare le prime due gare in trasferta per via dei lavori di ristrutturazione in corso allo Stadio San Paolo, mentre l’Atalanta disputerà la prima parte di stagione lontano da Bergamo, disputando il campionato a Parma e la Uefa Champions League al Meazza in San Siro di Milano.

Copa América 2019: trionfa il Brasile contro il sorprendente Perù

(daniele amadasi)  Il Brasile fa sua in casa la 46.esima edizione della Copa América 2019, caratterizzata dal secondo posto finale del sorprendente Perù.
Questo l’esito finale della più antica rassegna calcistica continentale, andata in scena da venerdì 14 giugno ad ieri, domenica 7 luglio 2019, con la presenza di 12 squadre, comprese le invitate Giappone e Qatar.

Edizione 2019 decisa dalla finalissima del Maracana di Rio de Janiero, con il successo del Brasile sul Perù per 3-1 (2-1) firmato dalla reti verdeoro di Everton (15′), Gabriel Jesus (45′ + 2′) e Richarlison (90′ su rigore) e dei blancorojo di Paolo Guerriero (44′), miglior marcatore del torneo insieme ad Everton con 3 reti in 6 gare.
Terzo posto finale per l’Argentina grazie alla vittoria sul Cile per 2-1 nella finalina di consolazione.

Da segnalare che la prossima 47.esima edizione della Copa América verrà giocata solo fra un anno nella doppia versione Colombia-Argentina 2020 (12 giugno – 12 luglio), mentre la 48.esima edizione è prevista in Ecuador nel 2024; nel mentre spazio massimo alla collaborazione sudamerica per l’organizzazione dei Mondiali di Calcio FIFA 2030 in maniera congiunta fra Argentina, Cile, Paraguay ed Uruguay, considerando che la precedente edizione del Mondiale 2026 si svolgerà in Nord e Centro America per via della triangolazione organizzativa fra Canada, Usa e Messico.

Il resoconto della Copa América 2019 (fase a gironi + play-off).
Girone “A”: Brasile 7 punti, Venezuela 5, Perù 4 e Bolivia 0. 
Girone”B”: Colombia 9 punti, Argentina 4, Paraguay 2 e Qatar 1.
Girone”C”: Uruguay 7 punti, Cile 6, Giappone 2 ed Ecuador 1.
Così nei quarti difinale: Brasile – Paraguay 1-0, Argentina – Venezuela 2-0, Perù – Uruguay e Cile – Colombia 1-0.
Così nelle semifinali: Brasile – Argentina 2-0 e Perù – Cile 3-0.
Così nella finale 3°-4° posto: Argentina – Cile 2-1.
Così nella finalissima: Brasile – Perù 3-1.

L’albo d’oro della Copa América con la ripartizione delle 46 edizioni.
15 successi: Uruguay.
14 successi: Argentina.
9 successi: Brasile.
2 successi: Perù, Paraguay e Cile.
1 successo: Bolivia e Colombia.

Mondiale Femminile: trionfo delle Statunitensi, argento Olanda, bronzo Svezia


(daniele amadasi)  L’avevamo detto in fase di presentazione e la rassegna di Francia 2019 ha confermato il nostro pronostico della vigilia, con il Mondiale Femminile vinto dalle ragazze degli USA grazie al successo per 2-0 sull’Olanda nella finalissima di Parigi di domenica 7 luglio.

A decretare il trionfo delle statunitensi che si confermano campionesse mondiale per la quarta volta in otto edizioni, le reti segnate da Megan Rapinoe (61′ su rigore) e Rose Lavelle (69′) nel periodo centrale della secondo tempo.
Medaglia d’argento invece per l’Olanda campione d’Europa in carica che ai quarti di finale aveva superato la nostra sorprendente Italia, classificatasi fra le prime otto al mondo.
Bronzo inveve alla Svezia che ha superato nella finale di consolazione l’Inghilterra per 2-1.

Il riassunto dei Mondiali di Francia 2019 (al termine della fase a gironi hanno proseguito la loro avventura mondiale le prime due classificate dei sei gironi e le quattro migliori terze).
Girone “A”: Francia 9 punti, Norvegia 6. Nigeria 3 e Sud Corea 0.
Girone “B”: Germania 9 punti, Spagna e Cina 4, SudAfrica 0.
Girone “C”: Italia, Brasile ed Austrialia 6 punti, Giamaica 0.
Girone “D”: Inghilterra 9 punti, Giappone 4, Argentina 2 e Scozia 1.
Girone “E”: Olanda 9 punti, Canada 6, Camerun 3, Nuova Zelanda 0.
Girone “F”: Usa 9 punti, Svezia 6, Cile 3 e Thailandia 0.
Ottavi di finale: Usa – Spagna 2-1, Francia – Brasile 2-1 ds, Olanda – Giappone 2-1, Italia – Cina 2-0, Svezia – Canda 1-0, Germania – Nigeria 3-0, Inghilterra – Camerun 3-0 e Norvegia – Australia 5-2 dopo i rigori (1-1 al 120′).
Quarti di finale: Usa – Francia 2-1, Olanda – Italia 2-0, Svezia – Germania 2-1 ed Inghilterrra – Norvegia 3-0.
Semifinali: Usa – Inghilterra 2-1 ed Olanda – Svezia 1-0 ds.
Finale 3°-4°posto: Svezia – Inghilterra 2-1.
FInale 1°-2°posto: Usa – Olanda 2-0.

L’albo d’oro del Mondiale Femminile di Calcio.
1991: Stati Unit
1995: Norvegia
1999: Stati Uniti
2003: Germania
2007: Germania (2° titolo)
2011: Giappone
2015: Stati Uniti
2019: Stati Uniti (4° titolo)