Archivi categoria: Dal Mondo

Mondiale per club 2019: Firmino per il trionfo Liverpool

(daniele amadasi)  Grazie alla rete siglata dal brasiliano Roberto Firmino al minuto 99′ della finalissima contro i sudamericani del Flamengo, il Liverpool si è aggiudicato il titolo mondiale per club 2019.

Questo l’esito  scaturito dalla sfida andata in scena allo Stadio internazionale Khalifa di Doha, fra gli inglesi del Liverpool campioni d’Europa in carica dopo il successo della Uefa Champions League 2018-2019 ed i brasiliani del Flamengo vincitori della Copa Libertarores 2019.
Terminati i tempi regolamentari a rete bianche la gara che aggiudicava il Mondiale per club 2019 è stata decisa nel corso dei tempi supplementari dalla rete di Firmino, già protagonista nella semifinale vinta dal Liverpool per 2-1 sui messicani del Monterray.
Di contro il Flamengo dopo avere avuto la meglio in semifinale per 3-1 contro i sauditi dell’Al-Hilal ha retto agli assalti dei Reds per 99 minuti, arrivando a soli 21 minuti dalla possibilità di giocarsi il titolo ai calci di rigore.

Il tabellino della finalissima di Doha.
Liverpool (Inghilterra) – Flamengo (Brasile) 1-0 dts; marcatore: 99′ Flamino.
Formazione Liverpool (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Gomez, Van Dijk, Robertson; Henderson, Keita (100′ Milner), Oxlade-Chamberlain (75′ Lallana); Mane, Firmino (105′ Origi), Salah (120′ Shaqiri). Allenatore: Klopp.

Formazione Flamengo (4-3-3): Alves; Rafinha, Caio, Mari, Filipe Luis; Arao (120′ Berrio), Gerson (102′ Lincoln), De Arrascaeta (77′ Vitinho); Ribeiro (81′ Diego), Gabriel Barbosa, Bruno Henrique. Allenatore: Jorge Jesus.
Ammoniti: Mane, Salah e Milner nella fila del Liverpool, Vitinho e Diego in quelle del Flamengo.

L’albo d’oro della Coppa del Mondo per club FIFA.
2000 (edizione sperimentale): Corinthians (Brasile).
2005: San Paolo (Brasile).
2006: Internacional Porto Alegre (Brasile).
2007: Milan (Italia).
2008: Manchester United (Inghilterra).
2009: Barcellona (Spagna).
2010: Inter (Italia).
2011: Barcellona (Spagna).
2012: Corinthians (Brasile).
2013: Bayern Monaco (Germania).
2014: Real Madrid (Spagna).
2015:Real Madrid (Spagna).
2016: Barcellona (Spagna).
2017: Real Madrid (Spagna).
2018: Real Madrid (Spagna).
2019: Liverpool (Inghilterra).

Mondiale per club: da oggi in Qatar l’edizione 2019

(daniele amadasi)  Prenderà il via da oggi, mercoledì 11 dicembre, in Qatar l’edizione 2019 del Mondiale per club FIFA che da 15 anni ha sostituito la vecchia Coppa Intercontinentale, disputata sino al 2004 solo fra le vincenti della UEFA Champions League o Coppa Campioni che dir si voglia e della Coppa Libertadores targata CONMEBOL.

Sette le squadre ai nastri di partenza, considerando che oltre alle due principali favorite, ovvero gli inglesi del Liverpool ed i brasiliani del Flamengo, rispettivamente vincitori a livello europeo della Champions League 2018-2019 e sudamericano della Coppa Libertadores 2019, prenderanno parte all’edizione araba i tunisuni dell’Esperance Tunisi (in qualità di vincitrice della Champions League Africana 2018-2019 targata CAF), i messicani del Monterrey (vincitori della Champions League 2018-2019 targata CONCACAF), i neocaledoniani dell’Hienghène Sport (vincitori della Champions League Oceania 2018-2019 targata OFC), gli arabi sauditi dell’Al-Hilal (vincitori della Champions League Asiatica 2019 targata AFC) ed i padroni di casa dell’Al-Saad.

Quattro i turni ad eliminazione diretta in programma dall’11 al 21 dicembre, a partire da quello eliminatorio odierno fra l’Al-Saad ed l’Hienghène Sport.
A seguire le due sfide dei quarti di finale con il Monterrey opposto alla vincente del turno eliminatorio e con la sfida fra Al-Hilal ed Esperance Tunisi, mentre Liverpool e Flamengo entreranno in scena solo per la disputa delle semifinali e quindi alla vigilia della finalissima in programma sabato 21 dicembre 2019.

L’albo d’oro della Coppa del Mondo per club FIFA.
2000 (edizione sperimentale): Corinthians (Brasile).
2005: San Paolo (Brasile).
2006: Internacional Porto Alegre (Brasile).
2007: Milan (Italia).
2008: Manchester United (Inghilterra).
2009: Barcellona (Spagna).
2010: Inter (Italia).
2011: Barcellona (Spagna).
2012: Corinthians (Brasile).
2013: Bayern Monaco (Germania).
2014: Real Madrid (Spagna).
2015:Real Madrid (Spagna).
2016: Barcellona (Spagna).
2017: Real Madrid (Spagna).
2018: Real Madrid (Spagna).
2019: ?

Al Benfica l’edizione 2019 dell’International Champions Cup

(daniele amadasi)  Con 180 minuti di anticipo e due ancora di disputare (Tottenham Hotspur – Inter in programma oggi, domenica 4 agosto ed Atlético Madrid – Juventus in programma sabato 10 agosto), l’International Champions Cup 2019 ha già emesso il proprio verdetto finale con la vittoria da parte del Benfica.

Questo il responso maturato ieri sera, sabato 3 agosto, al termine della vittoria ai rigori da parte del Manchester United sul Milan (2-2 al 90′ minuto) che ha portato gli inglesi a quota 8 punti in classifica, a meno uno dagli irraggiungibili portoghesi, primi della classe con 9 punti, frutto delle tre vittoria maturate contro il Guadalajara (3-0), la Fiorentina (2-1) ed il Milan (1-0).
Decisivo quindi ai fini dell’assegnazione dell’edizione 2019 l’International Champions Cup 2019, il pareggio ottenuto dal Milan al novantesimo contro il Manchester United, che in caso di successo con almeno tre gol di scarto contro i rossoneri e dopo le due precedenti vittorie (1-0 all’Inter e 2-1 al Tottenham Hotspur), avrebbe strappato il primo posto al Benfica.

Dalle ultime due gare in programma si potranno quindi limare e definire le altre posizioni della classifica, considerando che ad oggi con due partite giocate, Tottenham Hotspur, Atlético Madrid, Juventus ed Inter si trovano rispettivamente con 5, 3, 2 ed 1 punto in classifica, quindi al massimo con la possibilità che il Tottenham raggiunga al secondo posto a quota 8 punti il Manchester United.
Per il Benfica di Mister Bruno Lage, attuale campione in carica di Portogallo, un importante successo a livello internazionale, con la speranza, dopo le innumerevoli finali perse a livello di Champions League (Coppa Campioni) ed Europa League (Coppa Uefa), che questo possa permettere la fine della cosiddetta “maledizione di Béla Guttmann”.

L’albo d’oro con le vincitrici delle precedenti edizioni dell’ICC.
2005: Chelsea (edizione Usa).
2009: Chelsea (edizione Usa).
2011: Real Madrid (edizione Usa).
2013: Real Madrid (edizione Usa).
2014: Manchester United (edizione Usa).
2015: Real Madrid (edizione Australia), Real Madrid (edizione Cina), Paris Saint Germain (edizione Usa).
2016: Juventus (edizione Australia) e Paris Saint Germain (edizione Usa).
2017: Barcellona (edizione Usa), Borussia Dortmund (edizione Cina) ed Inter (edizione Singapore).
2018: Tottenham (edizione unificata).
2019: Benfica (edizione unificata).

Alla scoperta dell’edizione 2019 dell’International Champions Cup

(daniele amadasi)  Dodici squadre in rappresentanza di sei nazioni, diciotto partite disputate in 15 diverse location dislocate in tre continenti, i numeri dell’International Champions Cup 2019 in programma da mercoledì 17 luglio a sabato 10 agosto.

Con la presenza di Fiorentina, Inter, Juventus e Milan l’Italia sarà la nazione con il maggior numero di rappresentanti (4), seguita dalle tre di Inghilterra (Arsenal, Manchester United e Tottenham Hotspur), dalle due della Spagna (Atlético Madrid e Real Madrid) e dalle singole di Germania (Bayern Monaco), Portogallo (Benfica) e Messico (Chivas  Deportivo Guadalajara).
Ogni squadra giocherà tre partite con una unica classifica finale che andrà poi a determinare la vincitrice.

Il programma completo dell’International Champions Cup 2019. Mercoledì 17 luglio:  Fiorentina – Chivas Deportivo Guadalajara.
Giovedì 18 luglio: Arsenal – Bayern Monaco.
Sabato 20 luglio: Manchester United – Inter e Benfica – Chivas Deportivo Guadalajara.
Domenica 21 luglio: Arsenal – Fiorentina, Bayern Monaco – Real Madrid e Juventus – Tottenham Hotspur.
Mercoledì 24 luglio: Real Madrid – Arsenal, Bayern Monaco – Milan,  Chivas Deportivo Guadalajara – Atlético Madrid e Juventus – Inter.
Giovedì 25 luglio: Fiorentina – Benfica e Tottenham Hotspur -Manchester United.
Sabato 27 luglio: Real Madrid – Atletico Madrid –
Domenica 28 luglio: Milan – Benfica.
Sabato 3 agosto: Manchester United – Milan.
Domenica 4 agosto: Tottenham Hotspur – Inter.
Sabato 10 agosto: Atlético Madrid – Juventus.

Le 15 città interessate dall’annuale edizione della ICC.
Europa (3):  Cardiff, Londra e Stoccolma.
Stati Uniti d’America (10):  Arlington, Boston, Charlotte, Chicago, Houston, Kansas City, Los Angeles, San Francisco, Tri State Area e Washington.
Asia (2): Shanghai e Singapore.

L’albo d’oro con le vincitrici delle precedenti edizioni dell’ICC.
2005: Chelsea (edizione Usa).
2009: Chelsea (edizione Usa).
2011: Real Madrid (edizione Usa).
2013: Real Madrid (edizione Usa).
2014: Manchester United (edizione Usa).
2015: Real Madrid (edizione Australia), Real Madrid (edizione Cina), Paris Saint Germain (edizione Usa).
2016: Juventus (edizione Australia) e Paris Saint Germain (edizione Usa).
2017: Barcellona (edizione Usa), Borussia Dortmund (edizione Cina) ed Inter (edizione Singapore)
2018: Tottenham (edizione unificata).