Archivi categoria: Estero

Speciale Liga: oggi a Madrid il clasico Real-Barcellona

(daniele amadasi)  Se nella nostrana Serie “A” la supersfida Juventus-Inter viene definita “Derby d’Italia”, in Spagna a livello di Liga il match fra Real Madrid e Barcellona è conosciuto come “el clasico”, ovvero il classico.

Oggi alle ore 13.00, sabato 23 dicembre antivigilia del Santo Natale 2017 e sperando quindi in una sfida solo di natura calcistica e senza interferenze politiche di alcun genere, andrà in scena davanti agli 81’044 spettatori presenti alSantiago Bernabeudi Madrid, “el clasico” Real-Barcellona, valevole per la 17.esima giornata della Liga spagnola.
Una sfida che vedrà il Real Madrid di Cristiano Ronaldofresco vincitore del titolo mondiale Fifa per club, affrontare il Barcellona di Lionel Messi, capolista con 42 punti e con ben undici lunghezze di vantaggio sui blancos, attualmente solo quarti della classe dietro anche ai cugini dell’Atlético Madrid ed al sorprendente Valencia.

Classifica e primi quattro mesi di campionato e non solo alla mano il Barcellona parte questa sera nettamente favorito, considerando che i catalani nelle sinora 16 gare disputate in Liga hanno ottenuto 13 vittorie e 3 pareggi, realizzando 42 reti e subendone solo 7, risultando sia il migliore attacco del torneo che la migliore difesa, seppure in questo caso in coabitazione con l’Atlético Madrid.
Per contro il Real Madrid in 16 giornate oltre ad ottenere 31 invece dei 42 punti dei propri avversari, ha vinto solo 9 gare, a fronte di 4 pareggi e 2 sconfitte.
Catalani che risultano ancora imbattuti in questa stagione 2017-2018 considerando che in Champions League i catalani oltre al primo posto nel Girone “D” davanti alla Juventus hanno ottenuto 4 vittorie e 2 pareggi, mentre il Real Madrid, classificatosi al secondo posto nel Girone “H” dietro al Tottenham Hotspur nelle sei gare europee ha portato a casa 4 vittorie, un pareggio ed una sconfitta.

Nelle statistiche sopra riportate non risultano comprese le gare della Coppa di Spagna, la cosiddetta “Copa del Rey” dal momento che Real Madrid e Barcellona in qualità di testa di serie devono ancora disputare le loro prime gare a partire dagli ottavi di finale, previsti nelle prime due settimane di gennaio.
Rispetto a tali premesse però i bookmakers ed principali siti internet di scommesse sportive danno favorito nel classico serale il Real Madrid considerando che il segno 1 è quotato a 2.05, mentre l’X ed il 2 sono dati rispettivamente a 3.75 e 3.25.
Alta anche la quota che vedrebbe il Barcellona mantenere la propria imbattibilità stagionale considerando che la doppia chance X2 è quotata 1.80, così come risultano molto ben pagate le giocate relative al “No Gol” a 3.00 e dell'”under 2.5″ a 3.10.

Calcio Estero: il programma del fine settimana pre Natalizio

(daniele amadasi)  Oltre alla nostrana Serie A a livello di calcio estero nel fine settimana pre Natalizio si giocherà anche in Inghilterra, in Spagna ed in Francia, non in Germania invece considerando che in Bundesliga il campionato è fermo per la sosta invernale.
Così andiamo ad analizzare il programma del fine settimana del calcio estero made in Europe, firmato dalla Premier League inglese, dalla Liga spagnola e dalla Ligue-1 francese.

@ Premier League: fra venerdì 22 e sabato 23 dicembre andranno in scena le dieci gare valevoli per la 19.esima giornata, l’ultima del girone di andata. Arsenal – Liverpool, Stoke City- West Bromwich e West Ham – Newcastle le gare principali, la prima in ottica corsa Champions League, la seconda e la terza a livello di lotta salvezza.
Massimo campionato inglese che riparte con il Manchester City sempre più protagonista assoluto considerando il primato in classifica frutto di 15 vittorie consecutive a quota 52 punti, a più undici sul Manchester United (41), più 14 sul Chelsea (38) e più 18 sul Liverpool (34). 

@ Liga: a caratterizzare la due giorni della 17.esima giornata del girone di andata in programma da questa sera, mercoledì 20 dicembre, sino a sabato 23 “el clasico” Real Madrid – Barcellona in programma al Santiago Bernabeu, con i blancos vogliosi di ottenere un successo e di ridurre il distacco di 11 punti che li separa dai blaugrana capolisti a quota a 42. A tifare Real ci saranno i cugini dell’Atlético Madrid secondi della classe con 36 punti ed impegnati in trasferta sul campo dell’Espanyol di Barcellona ed il sorprendente Valencia terzo in classifica a quota 34 che ospita al Mestalla il Villereal.

@ Ligue-1: questa sera in Francia va in scena alle ore 20.50 l’intera 19.,esima giornata di un campionato dominato dal Paris Saint Germain, primo della classe a quota 47 con nove lunghezze di vantaggio su Monaco e Lione e dodici sul Marsiglia.
A livello di bassa classifica invece da registrare la disperata situazione del Metz fanalino della coda a quota 8 punti e distante undici lunghezze dal Tolosa quart’ultimo.

@ Bundesliga: archiviata la 17.esima giornata nello scorso fine settimana del 15-17 dicembre, la massima serie tedesca tornerà protagonista nel 2018, da venerdì 12 a domenica 14 gennaio con la disputa della 18.esima giornata e ripartendo da una classifica che vede il Bayern Monaco saldamente al comando a 41 punti a più 12 sullo Shalke’04 secondo della classe e +15 sul quartetto composto da Lipsia, Borussia Dortmund, Bayer Leverkusen e Borussia Monchengladbach a quota 28.
A livello di bassa classifica invece da segnalare la quasi già certa retrocessione del Colonia, ultimo della classe con 6 punti e distante undici lunghezze dalle due quart’ultime, Stoccarda e Mainz’05.

Coppa del mondo per club: il Real Madrid fa 25

(luca rolandi)  Il Real Madrid ha vinto la Coppa del Mondo per club battendo 1-0 (0-0) i brasiliani del Gremio nella finalissima di Abu Dhabi. Decisivo il gol di Cristiano Ronaldo su punizione all’8′ della ripresa. Il numero 7 più forte del calcio moderno batte nettamente uno dei numeri 7 più discussi e controversi del passato.

Un Cristiano Ronaldo show piega con estro e furbizia la squadra guidata dall’ex romanista Renato Portaluppi prendendosi una specie di rivincita tanto da mettere a tacere tutte le provocazioni pre-gara del tecnico del Gremio. L’ex ‘cavallo pazzo’ rimasto nella memoria dei tifosi giallorossi più per i colpi di testa fuori dal campo che per quelli di genio sul terreno di gioco.
Alla fine a festeggiare l’ennesima Coppa del Mondo per club (il secondo consecutivo e il terzo negli ultimi quattro anni) è il Real Madrid grazie al gol decisivo del suo Pallone d’oro che su punizione sorprende la retroguardia brasiliana.
I biancoblu’ privi di Arthur, il loro uomo migliore, fino allo svantaggio avevano ben figurato chiudendo ogni varco alla formazione di Zinedine Zidane grazie ad una fase difensiva di stampo quasi argentino.
Il Real, dunque, si staglia con i suoi 25 titoli sul tetto del mondo e resta il club a livello mondiale più titolato e quasi inarrivabile.

Real Madrid – Gremio 1-0 (Crtistiano Ronaldo 8′ secondo tempo).
Formazione Real Madrid (4-3-1-2): Navas; Carvajal, Varane, Ramos, Marcelo; Modric, Casemiro, Kroos; Isco (dal 28′ s.t. Vazquez); Benzema (dal 34′ s.t. Bale), Ronaldo. Allenatore: Zidane
Formazione Gremio (4-2-3-1): Grohe; Edilson, Geromel, Kanneman, Cortez; Jailson, Michel (dal 39′ s.t. Maicon); Ramiro (dal 26′ s.t. Everton), Luan, Fernandinho; Barrios (dal 18′ s.t. Jael). Alleantore: Renato.
Ammoniti: Casemiro (Real Madrid) per gioco scorretto
Arbitro: Ramos (Mes).
Note:  tiri in porta 7-0 per il Real Madrid, tiri fuori 10-1 sempre per il real. Angoli 9-1. Fuorigioco 2-0. Recuperi: 1′ pt, 3′ st.

Il podio mondiale dei club più vincenti.
1° posto Real Madrid (Spagna) con 25 successi (3 Coppe del mondo per club FIFA, 3 Coppe Intercontinentali, 12 Coppe dei Campioni, d’Europa/Champions League, 2 Coppe UEFA, 4 Supercoppe UEFA 1 Coppa Iberoamericana).
2° posto Al-Ahly (Emirati Arabi Uniti) con 20 successi (1 Coppa dei Campioni afro-asiatica, 8 Coppe dei Campioni d’Africa/Champions League, 4 Coppe delle Coppe d’Africa, 1 Coppa della Confederazione CAF, 6 Supercoppe CAF).
3° posto: Milan (Italia) con 18 successi  (1 Coppa del mondo per club FIFA, 3 Coppe Intercontinentali, 7 Coppe dei Campioni d’Europa/Champions League, 2 Coppe delle Coppe, 5 Supercoppe UEFA) e Boca Juniors (Argentina) con 18 successi (3 Coppe Intercontinentali, 6 Coppe Libertadores, 2 Coppe Sudamericane, 1 Supercoppa Sudamericana, 4 Recope Sudamericane, 1 Coppa d’oro “Nicolás Leoz”, 1 Copa Master de Supercopa).

Copa Sudamericana 2017: trionfano gli argentini dell’Independiente

(daniele amadasi)  L’edizione 2017 della Copa Sudamericana, targata Conmebol, l’equivalente dell’Uefa Europa League, è andata alla formazione argentina dell’Independiente, che è riuscita ad avere la meglio nelle doppia finale sui brasiliani del Flamengo.

Forti della vittoria, di misura ma importante, ottenuta nella gara di andata in rimonta per 2-1 (al vantaggio brasiliano di Rever al minuto 9′ hanno replicato Gigliotti al 29′ e Meza al 53′) e disputata in casa all’Estadio Libertadores de América di Avellaneda, sobborgo di Buenos Aires, l’Independiente si è presentato nella notte europea al Maracanã di Rio de Janeiro potendo giocare per due risultati su tre.

Per contro al Flamengo occorreva solo la vittoria e la finale di ritorno era iniziata nel migliore dei modi per i brasiliani, andati in vantaggio dopo trenta minuti di gioco con Paqueta. Dopo soli dieci minuti però, su rigore, è arrivato il pareggio degli argentini siglato da Barco per l’1-1 mantenutosi sia negli ultimi minuti di gioco del primo tempo che nell’arco di tutta la ripresa.

Così al 90.esimo e dopo i classici minuti di recupero l’Independiente di Mister Ariel Enrique Holan ha potuto festeggiare per la seconda volta nella sua storia la vittoria della Copa Sudamericana, giunta ieri notte alla sua complessiva 16.esima edizione.
Grazie al successo dell’edizione 2017 della Copa Sudamericana, l’Independiente, oltre a garantirsi la partecipazione alla prossima edizione della Copa Libertadores, si è guadagnato il diritto a disputare la Recopa Sudamericana 2018, l’equivalente della Uefa Supercoppa Europea, contro il Grêmio vincitore della Copa Libertadores 2017.

Di seguito ed infine riportiamo l’albo d’oro della Copa Sudamericana.
2002: San Lorenzo (Argentina)
2003: Club Sportivo Cienciano (Perù)
2004: Boca Juniors (Argentina)
2005: Boca Juniors (Argentina)
2006: Pachuca (Messico)
2007: Arsenal de Sarandi (Argentina)
2008: Internacional (Brasile)
2009: LDU Quito (Ecuador)
2010: Independiente (Argentina)
2011: Università de Chile (Cile)
2012: San Paolo (Brasile)
2013: Lanús (Argentina)
2014: River Plate (Argentina)
2015: Santa Fe (Colombia)
2016: Chapecoense (Brasile)
2017: Independiente (Argentina)