Archivi categoria: Campionati Italia

Calciomercato: il punto con i nodi argentini Icardi e Dybala

(daniele amadasi)  Archiviate le cessioni in Inghilterra di Patrick Cutrone dal Milan al Wolverhampton per 18 milioni di €uro e di Moise Kean dalla Juventus all’Everton per 40 miioni di €uro, con annesse plusavlenze, andiamo ad analizzare l’attuale situazione del calciomercato di Serie A.
Partendo dai due nodi made Argentina, intorno ai quale ruotano le vicende mercato della Serie A e non solo: Icardi e Dybala.

Dopo essersi accomodato a bordocampo Maurto Icardi è in proncinto ad essere messo fuori rosa,  per via della resistenza a non trattare il suo addio dall’Inter verso una fra Roma o Napoli, pronte ad accoglierlo facendogli posto attraverso le rispettive partenze di Edin Dzeko o Arkadiusz Milik. Da canto suo l’ex capitano dei neroazzurri vorrebbe solo prendere in considerazione la destinazione Juve, ormai però chiusa e non più percorribile.
Juventus che si è difatti già accordata con il Manchester United per l’acquisto dell’attaccante belga Romelu Lukaku, precedentemente trattato dall’Inter, alla cifra di 80 milioni di €, in cambio del cartellino di Paulo Dybala e di un conguaglio economico a favore di bianconeri di 10 milioni di €uro. L’attuale numero 10 bianconero, nonostante abbia capito di non rientrare nel progetto tattico di Mister Sarri, non pare voglioso di trasferirsi nella griglia Manchester, a meno di non ricevere un’offerta economicamente impossibile da rifiutare, quantificata ad oggi 11 milioni di €uro netti a stagione come ingaggio.

In attesa quindi delle decisioni dei due attaccanti argentini di Inter e Juventus a prendere in considerazioni nuove e comunque ricche avventure professionali, andiamo a riassumere le trattative di calciomercato andate in porto in questa prima settimana di agosto, ripartendo dal Milan e dai due nuovi arrivi firmato dal difensore brasiliano Leo Duarte per 10 milioni di €uro dal Flamengo e dall’attaccante portoghese Rafael Leao dal Lille per 30 milioni di €uro.
Doppio arrivo anche in casa Fiorentina con il centrocampista tedesco tedesco naturalizzato ghanese Kevin Prince Boateng e con il difensore spagnolo Pol Lirola, entrambi provenienti dal Sassuolo. Formazione viola ancora alle prese con la grana interna firmata Federico Chiesa, seppure per il talentuoso attaccante, voglioso di essere ceduto alla Juventus, si prospetta una nuova ed ultima stagione in Toscana.
Definito ma in attesa di ufficializzazione anche il ritorno in Sardegna di Radja Nainggolan, pronto a rivestire la maglia del Cagliari dopo le esperienze con Roma ed Inter.

Dagli affari conclusi ci spostiamo alle trattative in corso, ripartendo dall’Inter che dopo aver visto sfumare le piste Lukaku ed Edinson Cavani, proverà a tornare all’attacco con la Roma per Dzeko, sondando allo stesso tempo anche il terreno con l’Atalanta per il colombiano Duvan Zapata e con l’Eintracht Francoforte per il croato Ante Rebić, valutati rispettivamente 60 e 40 milioni di €uro.
Dall’Inter al Milan che prosegue a flirtare con l’Atlético Madrid per il trequartista argentino Angel Correa, valutato 40 milioni di €uro.
Stesso discorso per la Roma in attesa che il Tottenham Hotspur possa accettare le lusinghe giallorosse per la cessione del difensore belga Tobias Alderweireld e per il Napoli alle prese con la volontà di acquistare l’attaccante spagnolo Rodrigo Moreno Machado dal Valencia.
Come ultima news segnaliamo invece la possibilità della Juventus di cedere l’esterno portoghese Joao Cancelo al Mancester City in cambio del cartellino del difensore centrale brasiliano Danilo Luiz da Silva e di in conguaglio a suo favore di 30 milioni di €uro.

Serie A: varato il calendario della stagione 2019-2020

(daniele amadasi)  Nella serata di ieri, lunedì 29 luglio, nella sede della Lega della Serie A, è stato varato il calendario della nuova massima stagione calcistica 2019-2020 che ripartirà da una corsa scudetto vinta nelle ultime otto stagioni in maniera consecutiva dalla Juventus.

Il via al campionato ad agosto nel fine settimana di sabato 24 e domenica 25 agosto 2019 con le seguenti prime dieci gare: Cagliari-Brescia, Fiorentina–Napoli, HellasVerona–Bologna, Inter-Lecce
Parma–Juventus, Roma–Genoa, Sampdoria–Lazio, Spal-Atalanta, Torino–Sassuolo ed Udinese–Milan.
A seguire le altre 37 giornate di un campionato che terminerà domenica 24 maggio 2020, considerando complessivamente i turni dei gironi di andata e ritorno.

Analizzando il calendario andiamo alla scoperta dei big match in programma nel girone di andata, partendo dalla seconda giornata con Juventus-Napoli  (30-31 agosto) e proseguendo con Fiorentina-Juventus alla terza (14-15 settembre), Inter-Lazio nel turno infrasettimanale della quinta (25-26 settembre), Inter-Juventus alla settima (5-6 ottobre), Roma-Milan alla nona (26-27 ottobre), Milan-Lazio e Roma-Napoli all’undicesima (2-3 novembre), Juventus-Milan alla dodicesima (9-10 novembre), Atalanta-Juventus e Milan-Napoli alla tredicesima (23-24 novembre).
Finale del girone di andata molto interessante con Inter-Roma e Lazio-Juventus alla quindicesima (7-8 dicembre),  Atalanta-Milan alla diciassettesima (21-22 dicembre), Napoli-Inter alla diciottesima (4-5 gennaio), Inter-Atalanta, Lazio-Napoli e Roma-Juventus alla diciannovesima (11-12 gennaio).

A livello di derby e quindi di stracittadine avremo invece Lazio-Roma alla seconda giornata (30-31 agosto), Milan-Inter alla quarta (21-22 settembre), Torino-Juventus all’undicesima (2-3 novembre) e Genoa-Sampdoria alla sedicesima (14-15 dicembre).
Come già accaduto in passato al Napoli è stato consentito di disputare le prime due gare in trasferta per via dei lavori di ristrutturazione in corso allo Stadio San Paolo, mentre l’Atalanta disputerà la prima parte di stagione lontano da Bergamo, disputando il campionato a Parma e la Uefa Champions League al Meazza in San Siro di Milano.

Calciomercato al via con i colpi di Inter, Juventus e Napoli

(daniele amadasi)  Anticipata dall’esclusione del Milan dalla Uefa Europa League per violazione dei parametri finanziari e dai colpi messi già a segno da Inter, Juventus e Napoli, la sessione estiva del calciomercato 2019 apre ufficialmente oggi, lunedì 1′ luglio, i propri battenti per due intensissimi mesi, considerando che il sipario delle trattative si chiuderà nella serata di lunedì 2 settembre.

Andiamo per ordine ripartendo dalle ufficializzazioni che hanno visto nel corso del mese di giugno gli arrivi di Muriel all’Atalanta, di Pinamonti al Genoa, di Sensi e Godin all’Inter, di Ramsey, Demiral, Luca Pellegrini e Rabiot alla Juventus, di Lazzari alla Lazio, di Krunic al Milan, di Manolas e Di Lorenzo al Napoli, di Spinazzola alla Roma, di Caputo al Sassuolo, di Bonifazi al Torino e di Jajalo all’Udinese.
A livello di riscatti da segnalare invece quello firmato dal Bologna con l’attaccante Orsolini, mentre fra le trattative più intricate rimane in prima fila quella di Barella del Cagliari, conteso da Inter e Roma, con le rispettive proposte di 30 milioni in contanti e 35 milioni più il cartellino di Defrel.

Quattro invece le spine di mercato rappresentate dai casi di Icardi all’Inter, Higuain alla Juventus, Donnarumma al Milan e Dzeko alla Roma, con i giocatori messi in vendita dai propri club ma con ancora le valigie da fare considerando l’assenza del biglietto di sola andata verso la prossima destinazione finale.
A livello di trattative già avviate da tempo ed in procinto di essere concluse in tempi brevi, con un nome per squadra, registriamo quelli dell’Atalanta per Biraschi del Genoa, del Bologna per Lyanco del Torino, del Brescia per lo svincolato Maxi Lopez, del Cagliari per Rog del Napoli, della Fiorentina per lo svincolato De Rossi, della Juventus per De Ligt dell’Ajax, del Lecce per Farias del Cagliari, del Milan per Torreira dell’Arsenal, del Napoli per James Rodriguez del Real Madrid, del Parma per Ounas del Napoli, della Roma per Veretout della Fiorentina, della Sampdoria per Barrow dell’Atalanta, del Sassuolo per Caprari della Sampdoria, della Spal per D’Alessandro dell’Atalanta, del Torino per Bertolacci del Milan e dell’Udinese per Saponara della Sampdoria.

Serie A: la Roma apre da domani i ritiri estivi prestagionali 2019-2020

(daniele amadasi)  In attesa dell’apertura ufficiale del calciomercato estivo programmato da martedì 1° luglio a lunedì 2 settembre, la Serie A 2019-2020 è già pronta a scaldare i propri motori attraverso i raduni estivi prestagionali, aperti da domani, sabato 29 giugno dalla Roma del nuovo tecnico portoghese Paulo Fonseca.

Cambi in panchina che oltre ai giallorossi hanno riguardato solo altre sei squadre della massima considerando gli approdi di Maurizio Sarri alla Juventus, di Antonio Conte all’Inter, di Marco Giampaolo al Milan, di Eusebio Di Francesco alla Sampdoria, di Aurelio Andreazzoli al Genoa e di Ivan Juric all’HellasVerona.

Tredici difatti le panchine tecniche immutate con le confermate guide tecniche di  Carlo Ancelotti al Napoli, Gian Piero Gasperini all’Atalanta, Simone Inzaghi alla Lazio, Walter Mazzarri al Torino, Sinisa Mihajlovic  al Bologna, Vincenzo Montella alla Fiorentina, Rolando Maran al Cagliari, Roberto D’Aversa al Parma, Roberto De Zerbi al Sassuolo, Igor Tudor all’Udinese, Leonardo Semplici alla Spal, Eugenio Corini al Brescia e Fabio Liverani al Lecce.

Di seguito il programma completo del via dei ritiri estivi di Serie A.
Atalanta: a Clusone (Bergamo) da giovedì 11 luglio.
Bologna: a Castelrotto (Bolzano) da giovedì 11 luglio.
Brescia: a Darfo Boario Terme (Brescia) da domenica 14 luglio.
Cagliari: ad Aritzo (Nuoro) da lunedì 8 luglio, poi a Pejo (Trento).
Fiorentina:  a Moena (Trento) da sabato 6 luglio.
Genoa: a Neustift (Austria) da lunedì 8 luglio.
HellasVerona: a San Martino di Castrozza (Trento) dal 10 luglio.
Inter: a Lugano (Svizzera) da lunedì 8 luglio.
Juventus: alla Continassa (Torino) da venerdì 5 luglio.
Lazio: ad Auronzo di Cadore (Belluno) da venerdì 12 luglio.
Lecce: a Santa Cristina Valgardena (Bolzano) da domenica 14 luglio.
Milan: a Milanello (Varese) da lunedì 8 luglio.
Napoli: a Dimaro (Trento) da sabato 6 luglio.
Parma: a Prato Stelvio (Bolzano) da lunedì 8 luglio.
Roma: a Pinzolo (Trento) da sabato 29 giugno.
Sampdoria: a Ponte di Legno (Brescia) da domenica 14 luglio.
Sassuolo: a Vipiteno (Bolzano) da lunedì 8 luglio.
Spal: a Tarvisio (Udine) da giovedì 11 luglio, poi a Vallez (Bolzano).
Torino: a Bormio (Sondrio) da sabato 13 luglio.
Udinese: ad Udine da domenica 7 luglio, poi a Sankt Veit (Austria).