Archivi categoria: Calciomercato

Calciomercato: le anteprime di gennaio di Inter, Milan, Juve, Roma e Napoli

(daniele amadasi)  A poco più di un mese dal via della sessione invernale di calciomercato, la cosiddetta di riparazione, andiamo ad anticipare le possibili mosse dei principali club della nostra Serie “A”.

Punto di partenza Milano, considerando che sia Inter che Milan necessitano di rinforzi, seppure per diversi motivi, rispettivamente da ricercare nelle insistenti richieste da parte del tecnico dei neroazzurri Antonio Conte e nella deficitaria classifica di un Milan che ha già cambiato guida tecnica passando da Giampaolo a Pioli.
Dicevamo di Inter ed i nomi sul taccuino mercato di Beppe Marotta riguardano la posizione dell’attacco, con l’italo-argentino Rodrigo De Paul ed il francese Olivier Jonathan Giroud in prima linea.
Per arrivare al nativo di Sarandi ed attualmente in forza all’Udinese occorrono 30 milioni di €uro, quelli che l’Inter incasserebbe dall’Uefa in caso di qualificazione agli ottavi di final della Champions League, mentre per il numero 18 del Chelsea si punta ad un prestito oneroso semestrale, valutandone poi la situazione finale a giugno insieme a quella del cileno Alexis Sánchez, attualmente infortunato.
A livello di gossip mediatico in queste ore è spuntato anche il nome del trequartista colombiano James Rodriguez, sempre ai margini del progetto tecnico e tattico del Real Madrid.
In ambito uscite da registrare invece la volontà dell’Inter di respingere ad ogni costo le offerte del Barcellona, voglioso di acquistare Lautaro Martinez su forte spinta di Lionel Messi, compagno di squadra de “El Toro” nella nazionale argentina.

Cambiando sponda del Naviglio ci spostiamo in casa Milan dove il grande sogno si chiama Zlatan Ibrahimovic, 38.enne attaccante svedese attualmente in forza ai Los Angeles Galaxy nella Major League Soccer USA.
Operazione nostalgia a parte i rossoneri stanno monitorando con molta attenzioni le piste per riuscire ad ingaggiare in prestito dal Real Madrid il 21.enne attaccante serbo Luka Jović e per acquistare dalla Juventus a titolo definitivo Merih Demiral. Operazione di calciomercato quest’ultima molto difficile da realizzare considerando che nella scorsa estate la Juventus ha acquistato Demiral dal Sassuolo per 18 milioni di €uro e che in caso di prossima cessione dovrà versare il 40% del ricavato nelle casse del club emiliano, portando di fatto il costo del cartellino del 21.enne centrale difensivo turco a quota 40-50 milioni di €uro.

Spostandoci da Milano a Torino, sponda Juventus, in vista di gennaio i bianconeri potrebbero far ritornare in rosa Luca Pellegrini, attualmente in prestito al Cagliari, mentre a livello di uscite oltre a quella pressoché già certa di Mario Mandzukic (Manchester United o Borussia Dortmund) potrebbe esserci anche quella di Emre Can, fuori dalla lista Champions League ed ai margini delle scelte del tecnico Sarri.

Scendendo in centro Italia facciamo tappa a Roma con i giallorossi alle prese da una parte con le difficili sirene di partenza di Alessandro Florenzi e Lorenzo Pellegrini, richiesti rispettivamente da Inter e Juventus e dall’altra con la voglia di fare un grande colpo in difesa, prelevando il 32.enne stopper belga Jan Vertonghen dal Tottenham Hotspur.
Infine spostandosi più a sud arriviamo a Napoli con il club campano intenzionato a gennaio a prelevare dal Bruges il centrocampista olandese ma di origine marocchina Sofyan Amrabat attualmente in prestito all’HellasVerona e dal Genk per 25 milioni di €uro il mediano norvegese Sander Berge.

@ riproduzione riservata

Calciomercato: partono Icardi e Schick, arrivano Mkytaryan e Rebic

(daniele amadasi Alle ore 22.00 di ieri sera, lunedì 2 settembre, si è conclusa la sessione estiva del calciomercato 2019, regalando molte sorprese nel suo ultimo ed intenso giorno di trattative

Partendo dagli addii o dagli arriverderci che vedono in prima fila quello di Mauro Icardi, ceduto in prestito al Paris Saint Germain ed ultimo tassello neroazzurro nel rinviare di un anno i tre casi scottanti estivi firmati Ivan Perisic (Bayern Monaco), Radja Nainggolan (Cagliari) ed appunto Icardi.
Salutano la Serie A anche Patrik Schick che dalla Roma si trasferisce in Bundesliga nelle fila del Lipsia ed André Silva che dal Milan approda all’Eintracht Francoforte, altra formazione della massima serie tedesca.

Dalle partenze agli arrivi in prestito ma di peso che hanno visto il Milan annunciare Ante Rebić dall’Eintracht Francoforte, la Roma ufficializzare il doppio colpo Nikola Kalinić dall’Atlético Madrid ed Henrix Mkytaryan dall’Arsenal.
In tono minore a livello di nomi ma comunque importanti per le posizioni che dovranno ricoprire da segnalare anche il doppio approdo alla Fiorentina di Pedro e Ghezzal, al Brescia di Romulo e Matri ed al Sassuolo di Romagna e Kriakopoulos ed i singoli di Verdi al Torino, Babacar al Lecce, Rigoni alla Sampdoria,  Sala alla Spal, Goldaniga al Cagliari, Darmian al Parma ed Ankersen al Genoa.

Dopo due giornate di Serie A archiviate con il comando a punteggio a quota 6 punti da parte di Juventus, Inter e Torino a più due sulla Lazio, più tre su Napoli, Atalanta e Milan e più quattro sulla Roma, il calciomercato chiude i propri battenti rimandando a gennaio per la nuova sessione invernale, ma godendosi per almeno quattro mesi le vetrine dei suoi principali acquisti.
Fra questi gli arrivi di De Ligt, Danilo e Rabiot alla Juventus, Lukaku e Sanchez all’Inter,  Lozano e Manolas al Napoli, Kalinić e Mkytaryan alla Roma, Rebic al Milan, Ribery alla Fiorentina, Muriel all’Atalanta, Balotelli al Brescia e Nainggolan al Cagliari.

Calciomercato: il punto con i nodi argentini Icardi e Dybala

(daniele amadasi)  Archiviate le cessioni in Inghilterra di Patrick Cutrone dal Milan al Wolverhampton per 18 milioni di €uro e di Moise Kean dalla Juventus all’Everton per 40 miioni di €uro, con annesse plusavlenze, andiamo ad analizzare l’attuale situazione del calciomercato di Serie A.
Partendo dai due nodi made Argentina, intorno ai quale ruotano le vicende mercato della Serie A e non solo: Icardi e Dybala.

Dopo essersi accomodato a bordocampo Maurto Icardi è in proncinto ad essere messo fuori rosa,  per via della resistenza a non trattare il suo addio dall’Inter verso una fra Roma o Napoli, pronte ad accoglierlo facendogli posto attraverso le rispettive partenze di Edin Dzeko o Arkadiusz Milik. Da canto suo l’ex capitano dei neroazzurri vorrebbe solo prendere in considerazione la destinazione Juve, ormai però chiusa e non più percorribile.
Juventus che si è difatti già accordata con il Manchester United per l’acquisto dell’attaccante belga Romelu Lukaku, precedentemente trattato dall’Inter, alla cifra di 80 milioni di €, in cambio del cartellino di Paulo Dybala e di un conguaglio economico a favore di bianconeri di 10 milioni di €uro. L’attuale numero 10 bianconero, nonostante abbia capito di non rientrare nel progetto tattico di Mister Sarri, non pare voglioso di trasferirsi nella griglia Manchester, a meno di non ricevere un’offerta economicamente impossibile da rifiutare, quantificata ad oggi 11 milioni di €uro netti a stagione come ingaggio.

In attesa quindi delle decisioni dei due attaccanti argentini di Inter e Juventus a prendere in considerazioni nuove e comunque ricche avventure professionali, andiamo a riassumere le trattative di calciomercato andate in porto in questa prima settimana di agosto, ripartendo dal Milan e dai due nuovi arrivi firmato dal difensore brasiliano Leo Duarte per 10 milioni di €uro dal Flamengo e dall’attaccante portoghese Rafael Leao dal Lille per 30 milioni di €uro.
Doppio arrivo anche in casa Fiorentina con il centrocampista tedesco tedesco naturalizzato ghanese Kevin Prince Boateng e con il difensore spagnolo Pol Lirola, entrambi provenienti dal Sassuolo. Formazione viola ancora alle prese con la grana interna firmata Federico Chiesa, seppure per il talentuoso attaccante, voglioso di essere ceduto alla Juventus, si prospetta una nuova ed ultima stagione in Toscana.
Definito ma in attesa di ufficializzazione anche il ritorno in Sardegna di Radja Nainggolan, pronto a rivestire la maglia del Cagliari dopo le esperienze con Roma ed Inter.

Dagli affari conclusi ci spostiamo alle trattative in corso, ripartendo dall’Inter che dopo aver visto sfumare le piste Lukaku ed Edinson Cavani, proverà a tornare all’attacco con la Roma per Dzeko, sondando allo stesso tempo anche il terreno con l’Atalanta per il colombiano Duvan Zapata e con l’Eintracht Francoforte per il croato Ante Rebić, valutati rispettivamente 60 e 40 milioni di €uro.
Dall’Inter al Milan che prosegue a flirtare con l’Atlético Madrid per il trequartista argentino Angel Correa, valutato 40 milioni di €uro.
Stesso discorso per la Roma in attesa che il Tottenham Hotspur possa accettare le lusinghe giallorosse per la cessione del difensore belga Tobias Alderweireld e per il Napoli alle prese con la volontà di acquistare l’attaccante spagnolo Rodrigo Moreno Machado dal Valencia.
Come ultima news segnaliamo invece la possibilità della Juventus di cedere l’esterno portoghese Joao Cancelo al Mancester City in cambio del cartellino del difensore centrale brasiliano Danilo Luiz da Silva e di in conguaglio a suo favore di 30 milioni di €uro.

Calciomercato al via con i colpi di Inter, Juventus e Napoli

(daniele amadasi)  Anticipata dall’esclusione del Milan dalla Uefa Europa League per violazione dei parametri finanziari e dai colpi messi già a segno da Inter, Juventus e Napoli, la sessione estiva del calciomercato 2019 apre ufficialmente oggi, lunedì 1′ luglio, i propri battenti per due intensissimi mesi, considerando che il sipario delle trattative si chiuderà nella serata di lunedì 2 settembre.

Andiamo per ordine ripartendo dalle ufficializzazioni che hanno visto nel corso del mese di giugno gli arrivi di Muriel all’Atalanta, di Pinamonti al Genoa, di Sensi e Godin all’Inter, di Ramsey, Demiral, Luca Pellegrini e Rabiot alla Juventus, di Lazzari alla Lazio, di Krunic al Milan, di Manolas e Di Lorenzo al Napoli, di Spinazzola alla Roma, di Caputo al Sassuolo, di Bonifazi al Torino e di Jajalo all’Udinese.
A livello di riscatti da segnalare invece quello firmato dal Bologna con l’attaccante Orsolini, mentre fra le trattative più intricate rimane in prima fila quella di Barella del Cagliari, conteso da Inter e Roma, con le rispettive proposte di 30 milioni in contanti e 35 milioni più il cartellino di Defrel.

Quattro invece le spine di mercato rappresentate dai casi di Icardi all’Inter, Higuain alla Juventus, Donnarumma al Milan e Dzeko alla Roma, con i giocatori messi in vendita dai propri club ma con ancora le valigie da fare considerando l’assenza del biglietto di sola andata verso la prossima destinazione finale.
A livello di trattative già avviate da tempo ed in procinto di essere concluse in tempi brevi, con un nome per squadra, registriamo quelli dell’Atalanta per Biraschi del Genoa, del Bologna per Lyanco del Torino, del Brescia per lo svincolato Maxi Lopez, del Cagliari per Rog del Napoli, della Fiorentina per lo svincolato De Rossi, della Juventus per De Ligt dell’Ajax, del Lecce per Farias del Cagliari, del Milan per Torreira dell’Arsenal, del Napoli per James Rodriguez del Real Madrid, del Parma per Ounas del Napoli, della Roma per Veretout della Fiorentina, della Sampdoria per Barrow dell’Atalanta, del Sassuolo per Caprari della Sampdoria, della Spal per D’Alessandro dell’Atalanta, del Torino per Bertolacci del Milan e dell’Udinese per Saponara della Sampdoria.