Archivi categoria: Campionati Italia

Juve detronezzata, inter campione d’italia 2020-2021

(daniele amadasi)  Con quattro giornate di anticipo l’Inter di Antonio Conte si è proclamata campione d’Italia 2020-2021 ponendo fine al regno tricolore della Juventus in carica da nove anni di fila.

Grazie al successo esterno di ieri, sabato 1° maggio, a Crotone per 2-0 firmato dai gol del redivivo trequartista danese Christian Eriksen (69′) e del centrocampista Achraf Hakimi (90’+2′) ed al mezzo passo falso odierno, domenica 2 maggio, dell’Atalanta che a Reggio Emilia non è andata oltre il pareggio per 1-1 contro il Sassuolo, i neroazzurri sono risultati, con quattro giornate di anticipo rispetto alla conclusione del campionato, matematicamente campioni d’Italia grazie agli 82 punti conquistati in 34 gare ed al vantaggio incolmabile di 13 punti su Atalanta e Milan, seconde della classe a quota 69.

Una vittoria dello scudetto, il diciannovesimo in casa Inter, maturata nel corso di una lunga stagione grazie all’ottimo lavoro del proprio allenatore Antonio Conte capace di imprimere forza al gruppo a partire dal secondo posto dello scorso campionato dietro la Juventus (-7 a tre giornate dalla fine, -1 a fine toreo), dalla cocente sconfitta nella finale di Uefa Europa League contro il Siviglia e dalla bruciante eliminazione al termine della fase a gironi della Uefa Champions League con un quarto posto che ha messo fine anticipatamente alla stagione europea 2020-2021.

Un successo dell’Inter maturato in quattro mesi attraverso un cambio di marcia dopo la sconfitta di Genova contro la Sampdoria per 2-1 del 6 settembre, che ha visto i neroazzurri incamerare la bellezza di 46 punti in 18 giornate, grazie alla striscia di 14 vittorie (di cui 9 consecutive) e 4 pareggi, frutto di una fortezza difensiva che l’ha vista subire solo 8 reti, con una media di 1 gol subito ogni 200 minuti.
Ad undici anni di distanza dal suo ultimo scudetto, datato stagione 2009-2010 con José Mourinho in panchina, l’Inter da cinque anni di proprietà della cinese Suning Holdings Group, ritrova la gioia del tricolore con alla guida un ex allenatore della Juventus, come già avvenuto nella stagione 1988-1989 con Giovanni Trapattoni, quando vinse il suo 13.esimo titolo.

L’aggiornata classifica alle ore 17.00 di domenica 2 maggio 2021 (34.esima giornata): Inter 82 punti, Atalanta e Milan  69, Napoli 67, Juventus* 66, Lazio* 64, Roma* 55, Sassuolo 53, Sampdoria* ed HellasVerona 42, Udinese* e Bologna 39, Genoa 36, Fiorentina 35, Spezia 34, Cagliari 32, Torino** e Benevento 31, Parma* 20 e Crotone 18. *=una gara in meno, **=due gare in meno.

La rosa dell’Inter campione d’Italia 2020-2021.
Portieri: Samir Handanovic, Daniele Padelli e Ionut Andrei Radu.
Difensori: Milan Skriniar, Stefan De Vrij, Alessandro Bastoni, Matteo Darmian, Aleksandar Kolarov, Andrea Ranocchia e Danilo D’Ambrosio.
Centrocampisti: Nicolò Barella, Marcelo Brozovic, Christian Eriksen, Ivan Perisic, Stefano Sensi, Akraf Hakimi, Matias Vecino, Ashley Young Arturo Vidal e Roberto Gagliardini.
Attaccanti: Romelu Lukaku, Lautaro Martinez, Alexis Sanchez ed Andrea Pinamonti.
Allenatore: Antonio Conte.
Direttore Sportivo e Responsabile Area Tecnica: Piero Ausilio.
Amministratore Delegato: Giuseppe Marotta.
Presidente: Steven Zhang (Suning Holdings Group).

@ Riproduzione Riservata

Serie A: l’Inter supera il Sassuolo e vede lo scudetto

(daniele amadasi)  L’Inter di Antonio Conte ha fatto suo anche il recupero serale valido per la 28.esima giornata di Serie A, superando al Mezza il Sassuolo per 2-1 (a segno per i neroazzurri Lukaku al 10′ e Martinez al 67′, per i neroverdi Traorè all’85’) ed allungando in classifica ad undici lunghezze di vantaggio sul Milan, secondo della classe.
Grazie alla sua decima vittoria consecutiva in campionato la capolista Inter è salita a quota 71 punti, lasciandosi dopo le prime 29 giornate di Serie A i cugini del Milan, fermi 60 punti, a ben undici lunghezze di vantaggio ed andando di fatto ad ipotecare la vittoria dello scudetto dopo i nove tricolori di fila della Juventus.

Juventus che nel corso della stessa serata odierna ha affrontato in casa allo Stadium il Napoli nel recupero valevole per la terza giornata di campionato e terminato 2-1 a favore dei bianconeri con marcature di Ronaldo (13′), Dybala (73′) ed Insigne su rigore (89′). Risultato che riporta la Juventus di un Mister Andrea Pirlo ancora a rischio esonero anticipato, al terzo posto in classifica a quota 59 punti, a meno uno dal Milan secondo, a più uno dall’Atalanta quarta della classe a 58 punti, ultima ad oggi ad occupare il posto qualificazione per la prossima edizione della Uefa Champions League.
Corsa ai piazzamenti europei che quest’anno porterà le squadre classificate dalla quinta alla settima posizione, considerando il posto lasciato libero da Juventus ed Atalanta impegnate nella finalissima di Coppa Italia, ad accedere oltre ai due pass per la Uefa Europa League anche ad uno per neonata Conference League e che vede ad oggi una sfida a tre fra il Napoli, la Lazio (ancora in attesa della definizione della data di recupero del match di campionato contro il Torino) e la Roma.

L’aggiornata classifica della Serie A dopo la 29.esima giornata: Inter 71 punti, Milan 60, Juventus 59, Atalanta 58, Napoli 56, Lazio* 52, Roma 51, Hellas Verona 51, Sassuolo 40, Sampdoria 36, Bologna 34, Udinese 33, Genoa 32, Fiorentina e Benevento 30, Spezia 29, Torino* 24, Cagliari 22, Parma 20 e Crotone 15. *=una gara in meno.

Così nella prossima giornata di campionato (30.esima): sabato 10 aprile Spezia-Crotone, Parma-Milan ed Udinese-Torino;  domenica 11 aprile Inter-Cagliari, Juventus-Genoa, HellasVerona-Lazio, Sampdoria-Napoli, Roma-Bologna e Fiorentina-Atalanta; lunedì 12 aprile Benevento-Sassuolo.

@ Riproduzione Riservata

Serie A: allungo quasi decisivo dell’Inter verso la conquista della scudetto

(daniele amadasi) Al termine della 27.esima giornata di campionato la Serie A certifica l’allungo quasi decisivo dell’Inter verso la conquista dello scudetto, considerando il vantaggio della capolista neroazzurra di nove e dieci punti nei confronti di Milan e Juventus, rispettivamente seconda e terza forza del torneo.

Questo il principale spunto maturato al termine dell’ottava giornata del girone di ritorno che ha visto a livello di alta classifica l’ottava vittoria consecutiva della capolista Inter (2-1 al Torino), le vittorie di Juventus (3-1 a Cagliari), Atalanta (3-1 allo Spezia) e Lazio (3-2 al Crotone), la sconfitta interna del Milan (0-1 contro il Napoli) e quella esterna della Roma (0-2 a Parma). Nelle restanti quattro gare andate in scena nel corso dell’ultima tre giorni di campionato, successi di Bologna (3-1 alla Sampdoria), Fiorentina (4-1 a Benevento) e Sassuolo (3-2 all’HellasVerona), mentre l’unico pareggio su dieci gare è arrivato da Marassi nella sfida Genoa-Udinese (1-1).

Serie di risultati che hanno portato alla seguente classifica aggiornata, alla viglia del recupero di campionato Torino-Sassuolo di mercoledì 17 marzo e della prossima 28.esima giornata in programma da venerdì 19 a domenica 21 marzo: Inter 65 punti, Milan 56, Juventus* 55, Atalanta 52, Napoli* e Roma 50, Lazio 46, Sassuolo* 39, HellasVerona 38, Udinese 33, Sampdoria 32, Bologna 31, Fiorentina 29, Genoa 28, Spezia e Benevento 26, Cagliari 22, Torino** 20, Parma 19 e Crotone 12. **=due gare in meno, *=una gara in meno

Gare di campionato da recuperare: Torino-Sassuolo (mercoledì 17 marzo), Juventus-Napoli (mercoledì 7 aprile) e Lazio-Torino (data da stabilire).

Riproduzione Riservata

Serie A: ufficializzata la fuga scudetto a due di Inter e Milan

(daniele amadasi) La 24.esima giornata della Serie A ha ufficializzato la corsa a due con la relativa fuga scudetto di Inter e Milan, al termine della due giorni di campionato caratterizzata dai successi delle due formazioni milanesi.
Al Meazza la capolista Inter trascinata da Lukaku ha superato in scioltezza il Genoa con un perentorio 3-0 nella quinta vittoria consecutiva dei neroazzurri che dopo aver confermato il primato anche a livello di migliore attacco (60 reti) hanno blindato anche la propria difesa, superata nelle ultime settime giornate solo in una occasione.
Al passo spedito dell’Inter ha risposto solo il Milan, vittorioso in trasferta all’Olimpico sulla Roma per 2-1 grazie alla marcatura decisiva di Rebic nel corso della ripresa, mantenendo la distanza di quattro lunghezze dalla vetta.

Ad alzare invece bandiera bianca nella corsa tricolore oltre alla Roma, la Juventus, apparsa nuovamente presuntuosa ed immatura a Verona, nella sfida del Bentegodi pareggiata per 1-1 contro l’Hellas, nonostante l’iniziale vantaggio firmato dal solito Cristiano Ronaldo.
In ottica qualificazione europea fine settimana favorevole ad Atalanta (2-0 a Marassi alla Sampdoria) e Napoli (2-0 al Maradona al Benevento), negativo per la Lazio (sconfitta 2-0 a Bologna).
Nelle restanti tre gare, considerando il rinvio per covid di Torino-Sassuolo, pareggio in Spezia-Parma (2-2) e successi di Udinese (1-0 alla Fiorentina) e Cagliari (2-0 a Crotone) con ottimo esordio sulla panchina sarda di Semplici al posto dell’esonerato Di Francesco.

Serie di risultati che hanno portato alla seguente classifica aggiornata, alla vigilia della 25.esima ed infrasettimanale giornata di campionato: Inter 56 punti, Milan 52, Juventus* ed Atalanta 46, Roma 44, Napoli* e Lazio 43, Sassuolo* ed HellasVerona 35, Sampdoria 30, Bologna ed Udinese 28, Genoa 26, Spezia, Fiorentina e Benevento 25, Torino* 20, Cagliari 18, Parma 12 e Crotone 12. *=una gara in meno.

Come detto la Serie A tornerà protagonista in settimana con il turno infrasettimanale numero 25 in programma da domani, martedì 2 marzo a giovedì 4 marzo, con le seguenti sfide: Lazio-Torino, Juventus-Spezia, Sassuolo-Napoli, Milan-Udinese, Genoa-Sampdoria, Cagliari-Bologna , Fiorentina-Roma, Atalanta-Crotone, Benevento-HellasVerona e Parma-Inter.

Riproduzione Riservata