Archivi categoria: Altre Serie

Serie B: Empoli e Salernitana in A, spazio ai play-off

(daniele amadasi)  Sei i verdetti definiti emessi al termine della stagione regolare di Serie B che ha visto le promozioni dirette in Serie A di Empoli e Salernitana e le retrocessioni dirette in Serie C di Cosenza, Reggiana, Pescara e Virtus Entella.

Sulla base di quanto definito dalle 38 giornate di campionato la post regular season vedrà la sola disputa dei play-off per l’assegnazione del terzo ed ultimo posto promozione in massima, considerando che i play-out non verranno svolti per via del superato margine di differenza punti fra la quint’ultima e la quart’ultima che da portato già alle quattro previste retrocessioni.
Ultima giornata del campionato cadetto andata in scena ieri pomeriggio, lunedì 10 maggio all’insegna della promozione della Salernitana (3-0 a Pescara), delle qualificazioni di Monza, Lecce, Venezia, Cittadella, Brescia e ChievoVerona ai play-off, della retrocessione del Cosenza (0-2 a Pordenone) e dell’esordio in Reggina-Frosinone del primo arbitro donna, Maria Marotta classe 1984 della sezione di Sapri (Salerno).

Da giovedì 13 maggio invece via ai play-off promozione con la disputa delle gare uniche dei quarti di finale Cittadella-Brescia e Venezia-ChievoVerona che avranno rispettivamente come attenti spettatori Monza e Lecce, già qualificate per le sfide di semifinale programmate con gare di andata e ritorno.

La classifica finale del campionato di Serie B: Empoli 73 punti, Salernitana 69, Monza 64, Lecce 62, Venezia 59, Cittadella 57, Brescia, ChievoVerona e Spal 56, Frosinone e Reggina 50, LaneRossi Vicenza, Cremonese e Pisa 48, Pordenone 45, Ascoli 44, Cosenza 35, Reggiana 34, Pescara 34 e Virtus Entella 23.
Verdetti: Empoli e Salernitana promosse direttamente in Serie A 2021-2022, Monza, Lecce, Venezia, Cittadella, Brescia e ChievoVerona qualificate per i play-off, Cosenza, Reggiana, Pescara e Virtus Entella retrocesse in Serie C.
La classifica finale marcatori: M. Coda (Lecce) 22 reti, L. Mancuso (Empoli 20), F. Aye (Brescia) 16, F. Forte (Venezia) 14, G. Tutino (Salernitana) 13, M. Marconi (Pisa) 13, R. Bajic (Ascoli) 12.

Così nella corsa promozione dei play-off.
Quarti di finale (gare uniche): Cittadella-Brescia e Venezia-ChievoVerona.
Semifinali (gare di andata e ritorno): Monza – Cittadella/Brescia e Lecce – Venezia/ChievoVerona.
Finale (gare di andata e ritorno): Monza/Cittadella/Brescia – Lecce/Venezia/ChievoVerona.

@ Riproduzione Riservata

Serie C: dopo promozioni e retrocessioni dirette via a play-off e play-out

(daniele amadasi)  Nel corso del fine settimana di sabato 8 e domenica 9 maggio ha preso al via i play-off promozione ed i play-out salvezza della Serie C edizione 2020-2021 che al termine della sua regular season ha visto la promozione diretta in Serie B di Como, Perugia e Ternana, quali vincitori dei tre raggruppamenti.

Una regular season che ha portato quindi alla formazione del tabellone dei play-off promozione con la presenza di ben 28 squadre: 9 del Girone “A” (Alessandria, Renate, Pro Vercelli, Pro Patria, Lecco, Albinoleffe, Pontedera, Grosseto e Juventus Under-23), 10 del Girone “B” (Padova, Alto Adige Bolzano, Modena, Feralpi Salò, Triestina, Cesena, Matelica, Sanbenedettese, Mantova e Virtus Verona) e 9 del Girone “C” (Catanzaro, Avellino, Bari, Juve Stabia, Catania, Palermo, Teramo, Foggia e Casertana). In palio per la vincitrice dei play-off, che prevedono la disputa di due turni eliminatori in gara unica prima di arrivare alle sfide di andata e ritorno a partire dagli ottavi di finale, la promozione al prossimo campionato di Serie B edizione 2021-2022.

Solo sei invece le formazioni coinvolte negli spareggi dei play-out considerando che classifica alla mano, sono già retrocesse in Serie “D” direttamente al termine della regular season Pistoiese, Lucchese e Livorno dal Girone “A”, Arezzo dal Girone “B”, Cavese e Trapani dal Girone “C”.
Così per definire le ultime tre retrocesse si disputeranno solo altrettanti spareggi play-out con le sfide Legnago-Ravenna, Imolese-Fano e Bisceglie-Paganaese.
Di contro ad oggi essendo ancora in corsa il campionato non sono note le nove squadre che saranno promosse dalla Serie D alla Serie C.

Così nelle gare uniche ad eliminazione diretta del primo turno eliminatorio dei play-off: Lecco – Grosseto 1-4, Pro Patria – Juventus Under-23 1-3, Albinoleffe – Pontedera 1-0, Matelica – Sanbenedettese 3-1, Triestina – Virtus Verona rinviata, Cesena – Mantova 2-1, Palermo – Teramo 2-0, Catania – Foggia 1-3, Juve Stabia – Casertana 1-1 (con passaggio del turno degli stabiesi).
Così nelle gare uniche ad eliminazione diretta del secondo turno eliminatorio dei play-off: Pro Vercelli – Juventus Under-23, Albinoleffe-Grosseto,  Feralpi Salò – Matelica/VirtusVerona, Cesena – Triestina/Matelica, Bari – Foggia e Juve Stabia – Palermo.
Squadre già qualificate per gli ottavi di finale con gare di andata e ritorno (16 e 20 maggio):  Renate, Alto Adige Bolzano, Avellino e Modena.
Squadre già qualificate per i quarti di finale con gare di andata e ritorno (24 e 28 maggio):  Alessandria, Padova e Catanzaro.
Final Four promozione: semifinali (1° e 5 giugno) e finali (9 e 13 giugno).

@ Riproduzione Riservata

Serie B: il punto al termine della 20.esima giornata, prima del girone di ritorno

(daniele amadasi) Con la disputa nel corso della giornata di ieri, martedì 3 febbraio, di Pisa-Frosinone (0-0 il risultato finale) quale recupero della 16.esima giornata, il campionato di Serie B si è finalmente allineato per tutte e sue le squadre allo stesso numero di gare disputate, per l’esattezza venti, essendo andato in scena nel corso dell’ultimo fine di settimana di gennaio la prima giornata del girone di ritorno.

Un campionato cadetto guidato al momento saldamente dall’Empoli a quota 41 punti con sei lunghezze di vantaggio sul trio composto da Monza, Chievo Verona e Salernitana e con una zona play-off allargata sino all’undicesimo posto del Pisa a 27 punti, mentre per quel che concerne la lotta salvezza ci sono ad oggi ben otto squadre racchiuse in sole punti, con il limite superiore del Vicenza a quota 22 e quello inferiore del Pescara ultimo della classe con 16 punti.
Dal punto di vista statistico l’ultima giornata di campionato ha portato a livello di serie utile alla seconda vittoria di fila del Chievo Verona che alla pari della capolista Empoli ha ottenuto undici punti (3 vittorie e 2 pareggi) nelle ultime cinque giornate, mentre come serie negative si registrano quelle di Pescara e Brescia arrivate rispettivamente alla terza e quarta sconfitta consecutiva.
A livello di marcatori invece comandano sempre la specifica classifica Coda (Lecce) e Mancuso (Empoli) con 11 segnature, davanti a Diaw (Monza) e Forte (Venezia) a quota 10.

Nella serata di lunedì 1’ febbraio si sono anche concluse le vicende della sessione invernale del calciomercato, caratterizzata da tantissimi scambi, con la speranza primaria da parte dei rispettivi direttori sportivi di essere riusciti a mettere a segno quelle operazioni che possano aiutare i propri club a cambiare registro, primi fra tutti Brescia, Ascoli e Pescara, partite con ambizioni ben diverse dalla loro attuale classifica.

L’aggiornata classifica della Serie B dopo venti giornate di campionato: Empoli 41 punti Monza, ChievoVerona e Salernitana 35, Cittadella e Spal 34, Lecce 31, Pordenone e Venezia 29, Frosinone 28, Pisa 27, LaneRossi Vicenza 22, Brescia 21, Cosenza e Cremonese 20, Reggina 19, Reggiana 18, Ascoli e Virtus Entella 17, Pescara 16.

Tutti i cambi di panchina: Pecchia x Bisoli alla Cremonese, Sottil x Rossi all’Ascoli (in precedenza Rossi x Bertotto), Baroni x Toscano alla Reggina, Dionigi x Gastaldello al Brescia (in precedenza Gastaldello x López e López x Del Neri), Breda x Oddo al Pescara, Vivarino x Tedino alla Virtus Entella.

Così per la prossima 21.giornata (5-7 febbraio 2021): Lecce-Ascoli, Brescia-Cittadella, Cosenza-Spal, Cremonese-Pisa, Frosinone-Venezia, Pescara-Reggina, Salernitana-Chievo, Monza-Empoli, Pordenone-Vicenza e Reggiana-Entella.

Riproduzione Riservata

Supercoppa Femminile: a Chiavari trionfa la Juventus Woman

(daniele amadasi)  Nella finalissima della Supercoppa Femminile edizione 2019-2020, andata in scena ieri, domenica 10 gennaio 2021, allo Stadio Comunale di Chiavari (Genova), trionfa la Juventus Woman grazie al 2-0 rifilato alla Fiorentina.

A decidere la sfida a favore delle bianconere da tre anni campionesse d’Italia in carica ed attuali leader della classifica di Serie A, la doppietta realizzata da Barbara Bonansea nel giro di quindici minuti a cavallo tra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa.
Per la Juventus Woman diretta da Rita Guarino e capitanata da Sara Gama quinto trofeo nazionale vinto in maniera consecutiva e sesto nel corso delle prime tre stagioni di vita del club che ad oggi ha già messo nella propria bacheca tre campionati (2017-2018, 2018-2019 e 2019-2020), due Supercoppe Italiane (2018-2019 e 2019-2020) ed una Coppa Italia (2018-2019).

Il tabellino della Finale di Supercoppa Italiana Femminile 2020
Juventus – Fiorentina 2-0 (1-0); marcatori: 39’ Bonansea e 54′ Bonansea.
Formazione Juventus: Giuliani, Hyyrynen (89′ Lundorf), Gama , Salvai, Boattin, Pedersen, Galli, Caruso (86′ Rosucci), Hurtig (86′ Staskova), Bonansea (71′ Cernoia), Girelli. A disposizione: Bacic, Zamanian, Souza Alves, Sembrant, Giordano. Allenatore: Rita Guarino.
Formazione Fiorentina: Schroffenegger; Thogersen, Quinn, Tortelli, Zanoli, Kim (72′ Monnecchi), Neto, Middag (63′ Adami), Vigilucci (86′ Baldi), Bonetti (72′ Clelland), Sabatino. A disposizione: Ohrstrom, Cordia, Jensen, Ripamonti, Mani. Allenatore: Nicola Melani.
Ammoniti: 34’ Thogersen (F).
Arbitro: Maria Marotta di Sapri (Salerno).

L’albo d’oro della Supercoppa Italiana Femminile.
7 successi: Torres (2000, 2004, 2009, 2010, 2011, 2012 e 2013).
4 successi: Brescia (2014, 2015, 2016 e 2017) ed AGSM Verona (2001, 2005, 2007 e 2008).
2 successi: Juventus Woman (2019 e 2020), ACF Milan (1998 e 1999) e Foroni Verona (2002 e 2003).
1 successo: Fiorentina (2018), Modena (1997) e FiammaMonza (2006).

@ Riproduzione Riservata