Archivi categoria: Altre Serie

Supercoppa Femminile: a Chiavari trionfa la Juventus Woman

(daniele amadasi)  Nella finalissima della Supercoppa Femminile edizione 2019-2020, andata in scena ieri, domenica 10 gennaio 2021, allo Stadio Comunale di Chiavari (Genova), trionfa la Juventus Woman grazie al 2-0 rifilato alla Fiorentina.

A decidere la sfida a favore delle bianconere da tre anni campionesse d’Italia in carica ed attuali leader della classifica di Serie A, la doppietta realizzata da Barbara Bonansea nel giro di quindici minuti a cavallo tra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa.
Per la Juventus Woman diretta da Rita Guarino e capitanata da Sara Gama quinto trofeo nazionale vinto in maniera consecutiva e sesto nel corso delle prime tre stagioni di vita del club che ad oggi ha già messo nella propria bacheca tre campionati (2017-2018, 2018-2019 e 2019-2020), due Supercoppe Italiane (2018-2019 e 2019-2020) ed una Coppa Italia (2018-2019).

Il tabellino della Finale di Supercoppa Italiana Femminile 2020
Juventus – Fiorentina 2-0 (1-0); marcatori: 39’ Bonansea e 54′ Bonansea.
Formazione Juventus: Giuliani, Hyyrynen (89′ Lundorf), Gama , Salvai, Boattin, Pedersen, Galli, Caruso (86′ Rosucci), Hurtig (86′ Staskova), Bonansea (71′ Cernoia), Girelli. A disposizione: Bacic, Zamanian, Souza Alves, Sembrant, Giordano. Allenatore: Rita Guarino.
Formazione Fiorentina: Schroffenegger; Thogersen, Quinn, Tortelli, Zanoli, Kim (72′ Monnecchi), Neto, Middag (63′ Adami), Vigilucci (86′ Baldi), Bonetti (72′ Clelland), Sabatino. A disposizione: Ohrstrom, Cordia, Jensen, Ripamonti, Mani. Allenatore: Nicola Melani.
Ammoniti: 34’ Thogersen (F).
Arbitro: Maria Marotta di Sapri (Salerno).

L’albo d’oro della Supercoppa Italiana Femminile.
7 successi: Torres (2000, 2004, 2009, 2010, 2011, 2012 e 2013).
4 successi: Brescia (2014, 2015, 2016 e 2017) ed AGSM Verona (2001, 2005, 2007 e 2008).
2 successi: Juventus Woman (2019 e 2020), ACF Milan (1998 e 1999) e Foroni Verona (2002 e 2003).
1 successo: Fiorentina (2018), Modena (1997) e FiammaMonza (2006).

@ Riproduzione Riservata

Serie C: il punto campionato dei tre gironi dopo la quinta giornata

(daniele amadasi)  Aggiornamento delle vicende del campionato di Serie C arrivato nel corso dell’ultimo fine settimana di sabato 18 e domenica 19 ottobre, alla quinta giornata di campionato e con solo tre gare da recuperare, tutte a livello di Girone “A”, considerando che nel Girone “C” il Trapani è stato ufficialmente escluso dopo non esserti presentato in campo nelle sfide contro la Casertana ed il Catanzaro.

A seguire quindi, girone per girone, il punto dei tre campionati della Serie C edizione 2020-2021 che per la cronaca scenderanno nuovamente in campo questa sera, mercoledì 21 ottobre, per la disputa della sesta giornata.

Girone “A”: quattro pareggi, tre vittorie interne firmate Pergolettese (1-0 alla Pro Sesto), Renate (1-0 alla Pro Patria) e Pistoiese (2-1 al Piacenza) e tre esterne messe a segno da Como (3-2 alla Lucchese) Pontedera (2-1 al Novara) e Pro Vercelli (2-1 al Grosseto) il resoconto della quinta giornata di regular season, che mantiene al comando solitario la formazione brianzola del Renate.
L’aggiornata classifica: Renate 12 punti, Lecco 11, Pro Vercelli 10, Como* 9, Novara 9, Grosseto 9, Carrarese 9, Pontedera 9, Pergolettese 8, Juventus Under-23 7**, Pistoiese 6, Pro Patria 6, Alessandria 5, Piacenza 4, Pro Sesto 4, Giana Erminio 4, Livorno 3*, Albinoleffe 2, Olbia 2 e Lucchese 1*.
NB: **due gare in meno, *=una gara in meno.

Girone “B”: solo due pareggi nelle dieci gare disputate a livello di una quinta giornata caratterizzata dai successi casalinghi di Sanbenedettese (2-0 al Mantova), Carpi (4-1 all’Arezzo), Perugia (2-0 alla Fermana), Matelica (2-1 al Modena) e Triestina (2-1 al Ravenna) e da quelli fuori casa della capolista Alto Adige (1-0 al FeralpiSalò), Imolese (2-1 al Fano) e Cesena (2-1 al Gubbio).
Serie di risultati che portano alla seguente nuova classifica: Alto Adige Bolzano 11 punti, Carpi 10, Matelica 10, Sambenedettese 10, Imolese 10, Modena 9, Legnago 9, FeralpiSalò 9, Triestina 9, Padova 8, Virtus Verona 7, Cesena 7, Perugia 7, Mantova 6, Vis Pesaro 5, Fano 3, Ravenna 3, Gubbio 2, Arezzo 1 e Fermana 1.

Girone “C”: fattore campo di casa favorevole nelle nove gare disputate considerando i cinque successi interni di Teramo (2-0 alla Casertana), Catanzaro (2-1 al Foggia), Bisceglie (2-1 al Palermo), Ternana (3-0 al Potenza) e Vibonese (5-2 alla Paganese) ed i soli due esterni di Catania (1-0 alla Virtus Francavilla) e Viterbese (2-0 alla Cavese), considerando i due pareggi di giornata in Avellino-JuveStabia (0-0) e Turris-Monopoli (1-1).
Di seguito l’attuale classifica: Teramo 10 punti, Bari 10, Turris 10, Ternana 9, Vibonese 8, Avellino 7, Catanzaro 7, Juve Stabia 7, Catania 6 (-4), Bisceglie 6, Monopoli 4, Viterbese 4, Potenza 4, Foggia 3, Casertana 2, Paganese 2 , Virtus Francavilla 1, Cavese 1, Palermo 1 e Trapani 0***.
NB: *** Il Trapani è stato escluso ufficialmente dal campionato.

@ Riproduzione Riservata

Serie C: assegnala la Coppa Italia alla Juve U-23 via ai play off promozione

(daniele amadasi) Assegnata lo scorso 27 giugno a Cesena l’edizione 2019-2020 della Coppa Italia di Serie C nella finalissima vinta dalla Juventus under-23 nei confronti della Ternana per 2-1, con la disputa dei 32.esimi di finale, hanno preso al via i play-off promozione.

In palio per la vincitrice dei play-off il quarto posto promozione unitamente a Monza, Lanerossi Vicenza e Reggina.
Primo turno dei play-off conclusosi nel corso della serata di mercoledì 1° luglio e caratterizzato dal passaggio del turno sul campo di Novara, Padova, Catanzaro, Catania e Ternana rispettivamente ai danni di Albinoleffe, Sanbenedettese, Teramo, Virtus Francavilla ed Avellino, mentre Triestina, Alessandria, Siena e FeralpiSalò sono approdate ai sedicesimi di finale a tavolino per via delle rinunce di Piacenza, Pro Patria, Arezzo e Modena.
Secondo turno dei play-off che vedrà da domenica 5 luglio l’ingresso in campo delle prime teste di serie del tabellone, ovvero Alto Adige e Potenza, considerando il forfait del Pontedera che porta il Novara direttamente al terzo turno.
Ottavi di finale che vedranno quindi nella serata di giovedì 9 luglio la presenza delle cinque vincenti delle sfide AltoAdige-Triestina, Alessandria-Siena, Padova-FeralpiSalò, Potenza-Catanzaro e Catania-Ternana disputate il 5 luglio, del Novara e delle quattro teste di serie già ammesse al terzo turno dei play-off: Renate, Carpi, Juventus under-23 e Monopoli.
A seguire nella serata di lunedì 13 luglio i quarti di finale con la presenze delle cinque squadre qualificate dal terzo turno dei play-off e con quelle delle ultime tre teste di serie, Carrarese, Reggio Audace e Bari.
Infine nel corso delle serate di venerdì 17 e mercoledì 22 luglio la disputa, sempre in gara unica, delle semifinali e della finalissima.

Dal programma dei play-off passiamo invece a quello già completato dei play-out considerando la disputa delle sei finali spareggio di andata e ritorno disputate fra sabato 27 e martedì 30 giugno che hanno visto la salvezza e la permanenza in Serie C di Pergolettese, Imolese, AZ Picerno, Fano, Sicula Leonzio ed Olbia rispettivamente a scapito di Pianese, Arzignano Valchiampo, Rende, Ravenna, Bisceglie e Giana Erminio retrocesse in Serie D.

@ Riproduzione Riservata

Serie B: dopo i tre mesi di stop Covid-19 si riparte da Ascoli-Cremonese

(daniele amadasi)   Con il recupero Ascoli-Cremonese valevole per la 25.esima giornata, la sesta del girone di ritorno, il campionato di Serie B riaccende alle ore 18.30 di questa sera, mercoledì 17 giugno, i propri riflettori spentisi tre mesi fa a causa della pandemia provocata dal Covid-19.

Da sabato 20 giugno invece riprenderà la regular season con la disputa delle dieci gare valevoli per la 29.esima giornata, prima delle restanti dieci in programma, considerando che il nuovo termine del campionato è stato fissato al sabato 1′ agosto.
A seguire il via ai play-off promozione da martedì 4 agosto ed ai play-out salvezza-retrocessione da venerdì 7 agosto.
Confermate, anche in caso di nuovo stop con definizione finale della classifica in formato algoritmico, le due promozioni dirette in Serie A e le tre retrocessioni dirette in Serie C, mentre la terza promozione e la quarta retrocessione saranno decisi dalla disputa di play-off e promozione.
Come normato anche per la massima serie, a livello regolamentare tutte le gare del campionato cadetto verranno disputate a porte chiuse, in orario almeno preserale ed ogni squadra avrà a disposizione nel corso della partita un numero massimo di 5 sostituzioni, rispetto alle precedenti 3.

L’attuale classifica di Serie B (aggiornata al termine della 28.esima giornata di regular season): Benevento 69 punti, Crotone 49, Frosinone 47, Pordenone 45, Spezia 44, Cittadella 43, Salernitana 42, ChievoVerona 41, Empoli 40, Virtus Entella 38, Pisa, Perugia e Juve Stabia 36, Pescara 35, Ascoli* e Venezia 32, Cremonese* 30, Trapani 25, Cosenza 24 e Livorno 20. *=una gara in meno.

Il programma della ripresa del campionato cadetto.
Oggi, mercoledì 17 giugno: Ascoli-Cremonese, recupero della 25.esima giornata.
Sabato 20 e domenica 21 giugno, 29.esima giornata: Ascoli-Perugia, Cosenza-VirtusEntella, Cremonese-Benevento, Crotone-Chievo, Livorno-Cittadella, Pescara-Juve Stabia, Pordenone-Venezia, Salernitana-Pisa, Spezia-Empoli e Trapani-Frosinone.
Le date delle altre giornate: 28 giugno (30.esima), 30 giugno (31.esima), 5 luglio (32.esima), 12 luglio (33.esima), 14 luglio (34.esima), 19 luglio (35.esima), 26 luglio (36.esima), 28 luglio (37.esima) e 1′ agosto (38.esima).

@ Riproduzione riservata