Calcio estero: dopo il Bayern Monaco, festeggia il Liverpool

(daniele amadasi)  L’ultimo fine settimana del mese di giugno oltre alla conclusione della Bundesliga tedesca 2019-2020, già vinta da qualche settimana dal Bayern Monaco, ha portato a trent’anni di distanza al ritorno del Liverpool di campione d’Inghilterra, grazie alla matematica vittoria della Premier League con sette giornate di anticipo.

Questo il principale resoconto dal fronte calcio estero, che ha visto nella giornata di sabato 27 giugno la disputa della 34.esima ed ultima giornata della Bundesliga, chiusasi con il primo posto del Bayern Monaco a quota 82 punti, davanti a Borussia Dortmund (69 punti), Lipsia Red Bull (66) e Borussia Moenchengladbach (65) per completare il quartetto della squadre qualificate per la prossima edizione 2020-2021 della Uefa Champions League.
Bayer Leverkusen (63 punti) ed Hoffenheim (52) hanno invece staccato i biglietti per gli approdi diretti alla fase a gironi della Uefa Europa League, mentre il Wolfsburg (49) giocherà i preliminari della UEL.
Dusseldorf (30 punti) e Paderborn (20) salutano la massima serie essendo state retrocessi in Bundesliga 2, mentre il Werder Brema (31) dovrà giocarsi lo spareggio salvezza con la terza classificata della Serie B.

Dalla Germania passiamo all’Inghilterra dove il Liverpool, grazie al successo interno per 4-0 sul Crystal Palace ed alla contemporanea sconfitta del Manchester City (1-2 a Londra dal Chelsea) secondo della classe, ha tagliato con sette giornate di anticipo il traguardo del matematico primo posto, a trent’anni di distanza dall’ultimo successo della Premier League. Difatti alla 31.esima giornata, con 7 turni ancora da giocare e 21 punti in palio, il Liverpool primo a quota 86 punti non potrà mai essere raggiunto dal Manchester City fermo a quota 63 punti, ovvero a meno venticinque punti dai Reds.

Assegnati due di cinque titoli nazionali principali a livello europeo e considerando l’annullamento della Ligue-1 francese per via della pandemia Covid-19, non resta che attendere a questo punto anche i verdetti italiani e spagnoli per l’assegnazione della Serie A e della Liga, che vedono rispettivamente in corsa Juventus e Lazio a dieci giornate dal termine, Barcellona e Real Madrid a sei giornate dalla conclusione.

@ Riproduzione Riservata

Uefa: preoccupazione per le Final Eight per via dei nuovi focolai Covid-19 di Lisbona e della Renania

(daniele amadasi)  Ad una settimana dall’assegnazione delle Final Eight di Champions League al Portogallo con la città di Lisbona e della Final Eight di Europa League alla Germania con le città di Colonia, Dusseldorf, Duisburg e Gelsenkirchen, la Uefa si trova ad affrontare l’ipotesi di un repentino cambiamento dei programmi per via dei ritorni di focolai del Covid-19 proprio in Portogallo e Germania.

Da mercoledì sera, 24 giugno, sono difatti entrate in vigore nuove restrizioni in ottica lock-down per innalzamento del parametro di contagio da Covid-19 a quota 2,80 sia nella città di Lisbona che nella provincia tedesca di Guetersloh, appartenente alla regione della Renania Settentrionale-Vestfalia, quella che per la cronaca annovera tutte e quattro le città di Colonia, Dusseldorf, Duisburg e Gelsenkirchen.
L’assegnazione dei due titoli calcistici continentali da parte dell’Uefa, come noto, è stata programmata ad agosto, seppure le ultime notizie in arrivo da Portogallo e Germania, potrebbero far rivedere parte del palinsesto delle due Final Eight.

A livello di calendarizzazione ricordiamo che ad oggi la Uefa Champions League ha previsto nelle serate di venerdì 7 e sabato 8 agosto la disputa delle quattro restanti gare di ritorno degli ottavi di finale, ovvero Juventus – Olympique Lione (andata 0-1), Barcellona – Napoli (1-1), Manchester City – Real Madrid (2-1) e Bayern Monaco – Chelsea (3-0), con sede primarie delle gare quelle di Torino, Barcellona, Manchester e Monaco di Baviera e con sedi secondarie quelle portoghesi di Oporto (Stadio Do Dragão ) e Guimarães  (Stadio Dom Afonso Henriques).
Ultimato il quadro delle otto squadre qualificate per i quarti di finale, considerando i già precedenti approdi di di Paris Saint Germain, Atlético Madrid, Atalanta e Lipsia, prenderà al via la Final Eight con la disputa delle sette gare uniche in programma nei due stadi di Lisbona, del Da Luz (casa del Benfica) e del José Alvalade (casa dello Sporting).
Date delle partite: mercoledì 12, giovedì 13, venerdì 14 e sabato 15 agosto i quarti di finale, martedì 18 e mercoledì 19 agosto le semifinali, domenica 23 agosto la finalissima. Tutte le gare si giocheranno con fischio d’inizio fissato alle ore 21.00.

Dal programma della Champions passiamo a quello della Uefa Europa League che ha previsto per la serata di mercoledì 5 agosto la conclusione del turno degli ottavi di finale, la disputa delle restanti sei gare di ritorno Wolverhampton – Olympiakos Pireo (andata 1-1), Bayer Leverkusen – Glasgow Rangers (3-1), Shakhtar Donetsk – Wolfsburg (2-1), Copenhagen – Basaksehir (0-1), Basilea Eintracht Francoforte (3-0) e Manchester United – Lask (5-0) e le due gare secche di Inter-Getafe e Siviglia-Roma.
A seguire le sette gare uniche della Final Eight con i quarti di finale organizzati a Colonia, Dusseldorf, Duisburg e Gelsenkirchen nelle serate di lunedì 10 e martedì 11 agosto, le semifinali a Colonia e Dusseldorf domenica 16 e lunedì 17 agosto e la finalissima a Colonia venerdì 21 agosto. Anche in questo caso tutte le partite inizieranno alle ore 21.00.

@ Riproduzione Riservata

Serie A: al termine della 27.esima giornata la Juve allunga a +4 sulla Lazio

(daniele amadasi)  Al termine della 27.esima giornata di campionato, la prima disputata in versione completa post blocco Covid-19, la Serie A propone l’allungo in classifica della Juventus a più quattro lunghezze di vantaggio sulla Lazio, seconda forza del torneo.

Ritornata alla pari delle gare disputate dopo la disputa dei quattro recuperi della 25.esima giornata nel corso delle serate di sabato 20 (Torino-Parma 1-1 ed HellasVerona-Cagliari 2-1) e domenica 21 giugno (Atalanta-Sassuolo 4-1 ed Inter-Sampdoria 2-1), fra lunedì 22 e mercoledì 24 giugno si sono disputate le dieci gare valevoli per la 27.esima giornata.
Lecce-Milan 1-4, Fiorentina- Brescia 1-1, Bologna-Juventus 0-2, Spal-Cagliari 0-1, HellasVerona-Napoli 0-2, Genoa-Parma 1-4, Torino-Udinese 1-0, Inter-Sassuolo 3-3, Roma-Sampdoria 2-1 ed Atalanta-Lazio 3-2 i risultati finali che oltre a portare al suddetto allungo della Juventus al comando del campionato sulla Lazio, saldano il quarto posto in classifica dell’Atalanta, mantengono viva la corsa a tre fra Milan, Parma ed HellasVerona per l’ultimo posto utile in ottica qualificazione Europa League e confermano gli ultimi due posti di Spal e Brescia.

Da domani, venerdì 26 giugno, il via alla tre giorni della 28.esima giornata, caratterizzata dal match-clou fra Milan e Roma e dalla sfida salvezza Brescia-Genoa.

L’attuale classifica della Serie A: Juventus 66 punti, Lazio 62, Inter 58, Atalanta 54, Roma 48, Napoli 42, Milan e Parma 39, HellasVerona 38, Cagliari 35, Bologna 34, Sassuolo 33, Fiorentina e Torino 31, Udinese 28, Sampdoria 26, Genoa e Lecce 25, Spal 18 e Brescia 17.

Così per la 28.esima giornata: venerdì 26 giugno ore 21.45 Juventus-Lecce; sabato 27 giugno ore 17.30 Brescia-Genoa, or 19.30 Cagliari-Torino ed ore 21.45 Lazio-Fiorentina; domenica 28 giugno ore 17.15 Milan-Roma, ore 19.30  Napoli-Spal, Sampdoria-Bologna, Sassuolo-HellasVerona ed Udinese-Atalanta, ore 21.45 Parma-Inter.

@ Riproduzione riservata

Serie A: si riparte con i quattro recuperi della 25.esima giornata

(daniele amadasi)  Assegnata la Coppa Italia 2019-2020 al Napoli grazie alla vittoria ai rigori sulla Juventus nella finalissima disputata mercoledì sera allo Stadio Olimpico, da questa serie la Serie A riaccende i propri motori con la disputa dei quattro recuperi, necessari per portare tutte le squadre ad avere disputato 27 gare di campionato.

Fra questa sera, sabato 20 e domani, domenica 21 sono difatti in programma negli orari delle 19.30 e delle 21.45 le sfide Torino-Parma ed HellasVerona-Cagliari, Atalanta-Sassuolo ed Inter-Sampdoria.
Da lunedì 22 a mercoledì 24 giugno andrà invece in scena l’intera 27.esima giornata, così come da venerdì 26 a domenica 28 giugno si giocheranno le dieci gare della 28.esima giornata.
Come già avvenuto nelle semifinali di ritorno e nella finalissima di Coppa Italia, durante ogni partita saranno consentiti, in tre complessivi momenti, cinque sostituzioni per ogni squadra.

Così nei recuperi del fine settimana: sabato 20 giugno ore 19.30 Torino-Parma ed ore 21.45 HellasVerona-Cagliari, domenica 21 giugno ore 19.30 Atalanta-Sassuolo ed ore 21.45 Inter-Sampdoria.

Così per la 27.esima giornata: lunedì 22 giugno ore 19.30 Fiorentina- Brescia e Lecce-Milan, ore 21.45 Bologna-Juventus; martedì 23 giugno ore 19.30 Spal-Cagliari ed HellasVerona-Napoli, ore 21.45 Genoa-Parma e Torino-Udinese; mercoledì 24 giugno ore 19.30 Inter-Sassuolo, ore 21.45 Atalanta-Lazio e Roma-Sampdoria.

Così per la 28.esima giornata: venerdì 26 giugno ore 21.45 Juventus-Lecce; sabato 27 giugno ore 17.30 Brescia-Genoa, or 19.30 Cagliari-Torino ed ore 21.45 Lazio-Fiorentina; domenica 28 giugno ore 17.15 Milan-Roma, ore 19.30  Napoli-Spal, Sampdoria-Bologna, Sassuolo-HellasVerona ed Udinese-Atalanta, ore 21.45 Parma-Inter.

L’attuale classifica della Serie A: Juventus 63 punti, Lazio 62, Inter* 54, Atalanta* 48, Roma 45, Napoli 39, Milan 36, HellasVerona* e Parma* 35, Bologna 34, Sassuolo* e Cagliari* 32, Fiorentina 30, , Udinese 28, Torino* 27, Sampdoria* 26, Genoa e Lecce 25, Spal 18 e Brescia* 16. *=una gara in meno.

@ Riproduzione riservata