Serie A: si riparte il 20 giugno ma dopo l’assegnazione della coppa Italia

(daniele amadasi)   Al termine della riunione tenutasi ieri, giovedì 28 maggio 2020, fra il Ministro dello Sport Spadafora ed i vertici del calcio italiano (Federazione e Lega), si è presa la decisione di far ripartire il campionato 2019-2020 di Serie A nel fine settimana di sabato 20 e domenica 21 giugno.

Prima del ritorno del massimo campionato fermatosi lo scorso lunedì 9 marzo dopo Sassuolo-Brescia (3-0) a seguito della pandemia provocata dal Covid-19, i riflettori del calcio nazionale vedranno l’assegnazione dell’edizione 2020 della Coppa Italia, considerando che sono già state decise le date delle gare di ritorno delle semifinali nelle serate di sabato 13 giugno con Juventus-Milan (andata 1-1) e di domenica 14 con Napoli-Inter (andata 1-0 per i partenopei) e della finalissima di mercoledì 17 giugno in programma allo Stadio Olimpico di Roma.

Come anticipo poi fra sabato 20 e domenica 21 giugno la Serie A tornerà in campo, seppure restano ancora da stabilire se alla ripartenza verranno disputati solo i quattro recuperi di Atalanta-Sassuolo, HellasVerona-Cagliari, Torino-Parma ed Inter-Sampdoria utili ad aggiornare la classifica alla 26.esima giornata per tutte le squadre oppure le dieci gare valevoli per la 27.esima giornata, ovvero Atalanta-Lazio, Bologna-Juventus, Fiorentina-Brescia, Genoa-Parma, HellasVerona-Napoli, Inter-Sassuolo, Lecce-Milan, Roma-Sampdoria, Spal-Cagliari e Torino-Udinese.

In attesa di ulteriori news sulle effettive modalità di ripresa della Serie A, a livello governativo nazionale e calcistico si è anche discusso sulla possibilità di fare ripartire sabato 20 giugno anche la Serie B ed a luglio la Serie A femminile, mentre come già preannunciato la Serie C, avendo già chiuso anticipatamente il campionato, non ha intenzione di cambiare la propria decisione.

L’attuale classifica della Serie A: Juventus 63 punti, Lazio 62, Inter* 54, Atalanta* 48, Roma 45, Napoli 39, Milan 36, HellasVerona* e Parma* 35, Bologna 34, Sassuolo* e Cagliari* 32, Fiorentina 30, , Udinese 28, Torino* 27, Sampdoria* 26, Genoa e Lecce 25, Spal 18 e Brescia* 16. *=una gara in meno.

@ Riproduzione riservata

Bundesliga: si riparte con la fase-3 tedesca del Covid-19

(daniele amadasi)  A due mesi di distanza dall’ultima gara disputata, Borussia Moenchengladbach – Colonia di mercoledì 11 marzo 2020 (2-1 il finale per i padroni di casa), la Bundesliga 2019-2020 torna in campo, seppure con le gare programmate a porte chiuse, sfruttando la fase-3 nazionale del protocollo Covid-19, ripartendo dalle nove gare valevoli per la 26.esima giornata del massimo campionato tedesco.

Per domani, sabato 16 maggio 2020, sono difatti in programma alle fra le ore 15.30 e le 18.30 le prime nuove sei gare di campionato:  Augusta – Wolfsburg, Borussia Dortmund – Schalke’04, Dusseldorf – Paderborn, Hoffenheim – Hertha Berlino, Red Bull Lipsia – Friburgo ed Eintracht Francoforte – Borussia Monchengladbach.
Giornata numero 26 della Bundesliga che si completerà poi fra domenica pomeriggio e lunedì sera con la disputa delle sfide Colonia – Magonza, Unione Berlino – Bayern Monaco e Werder Brema – Bayer Leverkusen.

Un ritorno quasi alla normalità a livello calcistico che nel periodo della pandemia mondiale causata dal Covid-19 non aveva interrotto la propria attività solo in Bielorussia e Nicaragua che aveva visto lo scorso sabato 9 maggio la ripartenza dal punto di vista europeo nelle Isole Faer Oer con la prima giornata del massimo campionato nordico targato Premier League.
Così dopo la cancellazione della Ligue-1 in Francia ed in attesa di news riguardanti la ripartenza o meno anche della Premier League in Inghilterra, della Liga in Spagna e della Serie A in Italia, la Bundesliga rappresenta il primo alto tentativo di ritorno ad una quasi normalità a livello calcistico europeo.

L’aggiornata classifica della Bundesliga: Bayern Monaco 55 punti, Borussia Dortmund 51, Red Bull Lipsia 50, Borussia Monchengladbach 49, Bayer Leverkusen 47, Schalke’04 37, Wolfsburg e Friburgo 36, Hoffenheim 35, Colonia 32, Union Berlino 30, Eintracht Francoforte e Hertha Berlino 28, Augusta 27. Magonza 26, Dusseldorf 22, Werder Brema 18 e Paderborn 16.
Note: le prime quattro classificate accedono alla Uefa Champions League 2020-2021, la quinta e la sesta alla Uefa Europa League 2020-2021; le ultime due della classifica retrocedono in Bundesliga 2, la terz’ultima disputa i play-out promozione-retrocessione.

@ Riproduzione riservata

Serie B: in attesa delle decisioni del numero di promozioni e retrocessioni

(daniele amadasi)   A differenza della Serie “C” e della Serie “D” già arrivate alla definizione anticipata dei rispettivi tornei ed alle modalità di promozione e retrocessione, il campionato di Serie “B” fermatosi per via della pandemia da Covid-19 alla 28.esima giornata della regular season è ancora alle prese con le scelte da prendere, dipendenti anche che quello che accadrà a livello di Serie “A”.

Ma andiamo in ordine partendo dalle certezze, ovvero quelle riguardanti le quattro promozioni dalla Serie “C” all’edizione 2020-2021 della Serie “B” firmate da Monza, LaneRossi Vicenza e Reggina e da una quarta a scelta fra Carpi (favorito), Reggiana e Ternana per via del criterio del “merito sportivo”.
Con tali premesse ed in chiave bilanciamento dalla serie cadetta dovrebbero retrocedere quattro squadre in terza serie, che classifica alla mano verrebbero tradotte nei nomi di Livorno (18 punti), Cosenza (24), Trapani (25) ed una fra Cremonese (30) e Venezia (32) considerando il diverso numero di partite disputate da grigiorossi lombardi (27) e lagunari veneti (28).

Più complicata la gestione del numero di promozioni dalla Serie “B” alla Serie “A” considerando che in aggiunta alle due attuali prime della classe, Benevento (69 punti) e Crotone (49) bisognerà capire se anche il Frosinone (47) terza forza del campionato potrà fare il salto di categoria, considerato che la tale scelta dipendente in maniera stretta dal numero di squadre (due o tre) che retrocederanno dalla massima serie.
In attesa di queste decisioni il format del prossimo campionato cadetto dovrebbe essere confermato a quota 20 squadre, evitando di fatto la possibilità del ritorno della Serie “B” alla versione a 22 squadre.

L’attuale classifica di Serie B (aggiornata al termine della 28.esima giornata di regular season): Benevento 69 punti, Crotone 49, Frosinone 47, Pordenone 45, Spezia 44, Cittadella 43, Salernitana 42, ChievoVerona 41, Empoli 40, Virtus Entella 38, Pisa, Perugia e Juve Stabia 36, Pescara 35, Ascoli* e Venezia 32, Cremonese* 30, Trapani 25, Cosenza 24 e Livorno 20. *=una gara in meno.

@ Riproduzione riservata