Serie A: Atalanta da Champions, Milan a picco

(daniele amadasi)  Archiviato lo scudetto già da settimana scorso con l’ottavo tricolore consecutivo conquistato dalla Juventus, la 33.esima giornata di Serie A ha regalato molte novità a livello di corsa Champions ed Europa League, coinvolgendo per i rimanenti tre posti a disposizione sei squadre.

A quattro giornate dal termine del campionato dietro a Juventus (88 punti) e Napoli (70) troviamo difatti sei squadre, racchiuse nel giro di sette punti sui dodici ancora a disposizione: Inter (62), Atalanta (59), Roma (58), Torino (56), Milan (56) e Lazio (55).
Ad oggi e dopo i risultati del’ultima giornata (Inter-Juventus 1-1, Atalanta-Udinese 2-0, Roma-Cagliari 3-0, Torino-Milan 2-0 e Sampdoria-Lazio 1-2) i due rimanenti posti Champions League sarebbero occupati da Inter ed Atalante, mentre Roma e Torino andrebbero in Europa League.
Fuori dalla corsa europea quindi il Milan di un Gattuso arrivato ai titoli di coda della sua esperienza in rossonero e la Lazio, seppure i biancocelesti avranno da giocarsi la carta della finale di Coppa Italia contro la sempre più sorprendente Atalanta di Mister Gasperini.

Corsa Champions League ed Europa League a parte ma che da oggi vedranno la tre giorni delle semifinali di andata con le sfide Tottenham-Ajax e Barcellona-Liverpool in UCL, Arsenal-Valencia e Francoforte-Chelsea in UEL, la quint’ultima giornata di Serie A è stata completata a livello di risultati nella corsa salvezza dalla vittoria del Bologna (3-1 all’Empoli), dai pareggio esterni di Parma (1-1 a Verona con il Chievo) e Genoa (1-1 a Parma) e dalle sconfitta interne di Fiorentina (0-1 dal Sassuolo) e Frosinone (0-2 dal Napoli).
Lotta retrocessione che a parte il Chievo (15 punti) ed il Frosinone (23) vede ancora in corsa tre squadre con l’obiettivo di evitare il terz’ultimo posto finale: Genoa (35 punti), Udinese (33) ed Empoli (29).

Calendari alla mano riportiamo di seguito il programma delle ultime quattro giornate suddivise in base ai verdetti ancora da definire per quel che concerne le nove squadre ad oggi coinvolte.

Corsa Champions/Europa League.
Inter: Udinese e Napoli in trasferta, ChievoNapoli ed Empoli in casa.
Atalanta: Lazio e Juventus in trasferta, Genoa e Sassuolo in casa.
Roma: Genoa e Sassuolo in trasferta, Juventus e Parma in casa.
Torino: Juventus ed Empoli in trasferta, Sassuolo e Lazio in casa.
Lazio: Atalanta e Bologna in casa, Cagliari e Torino in trasferta.
Milan: Bologna e Frosinone in casa, Fiorentina e Spal in trasferta.

Corsa salvezza.
Genoa: Roma e Cagliari in casa, Atalanta e Fiorentina in trasferta.
Udinese: Inter e Spal in casa, Frosinone e Cagliari in trasferta.
Frosinone: Sassuolo e Milan in trasferta, Udinese e Chievo in casa.

Femminile: doppietta Juventus, dopo la scudetto ecco la Coppa Italia 2018-2019

(daniele amadasi)  Ad una settimana dalla vittoria del suo secondo scudetto di fila (in due anni di vita, ndr) la Juventus Woman concede il bis stagionale aggiudicandosi l’edizione 2018-2019 della Coppa Italia femminile.

Questo l’esito scaturito al termine della finalissima della coppa nazionale femminile andata in scena ieri, domenica 28 aprile 2019, allo Stadio Tardini di Parma fra la Juventus e la Fiorentina, ovvero le due principali protagoniste della stagione in rosa, considerando le rispettive vittorie dello scudetto in casa bianconera e della Supercoppa Italiana 2018 in quella viola.

Stagione 2018-2019 del calcio in rosa apertasi difatti con il successo della Fiorentina nella finale di Supercoppa Italiana disputata ad ottobre (1-0 con rete decisiva al minuto 68′ di Ilaria Mauro) proprio contro le bianconere e proseguita in campionato con un lunghissimo testa a testa concluso all’ultima giornata con la vittoria dello scudetto da parte della Juventus con un solo punto di vantaggio sulle toscane (56 a 55).
L’ultimo verdetto conteso dalla due squadre che rappresenteranno l’Italia nella prossima edizione della Uefa Woman’s Champions League era da assegnare ieri nella finale della Coppa Italia, vinta come detto dalla Juventus Woman dell’allenatrice Rita Guarino per 2-1 (1-0) in un match caratterizzato dalle reti bianconere di Hilda Ekroth (8′) e Valentina Cernoia (32′) e da quella viola di Tatiana Bonetti (74′).

La rosa della Juventus Woman vincitrice della Coppa Italia 2019.
Portieri: Laura Giuliana, Federica Russo e Doris Bacic.
Difensori:
Tuija Hyyrynen, Sara Gama, Michela Franco, Lisa Boattin, Vanessa Panzeri, Hilda Petronella Ekroth, Cecilia Salvai ed Aleksandra Sikora.
Centrocampiste:
Aurora Galli, Valentina Cernoia, Martina Rosucci, Sofie Junge Pedersen, Ashley Lynn Nick ed Arianna Caruso.
Attaccanti:
Eniola Aluko, Cristiana Girelli, Barbara Bonansea, Sofia Cantore e Benedetta Glionna.
Allenatrice:
Rita Guarino.

L’albo d’oro della Coppa Italia.
8 successi: Torres (1991, 1995, 2000, 2001, 2004, 2005, 2008, 2011).
4 successi: Lazio CF (1977, 1985, 1999, 2003)
3 successi: ACF Milan (1975, 1976, 1998), Bardolino Verona (2006, 2007, 2009), Reggiana (1992, 1993, 2010) e Brescia (2012, 2015, 2016).
2 successi: Fiorentina Woman (2017, 2018), Conegliano (1978, 1979), Alaska Lecce (1981, 1982), Modena (1986, 1988), Giugliano (1989, 1990) e Tavagnacco Udine (2013, 2014).
1 successo: Juventus Woman (2019), Roma CF (1971), Falchi Crescentinese (1972), Falchi Astro (1973), Gamma Tre Padova (1974), Gorgonzola (1980), Trani 801 (1983), G.E.A.S. Sesto San Giovanni (1994), Lugo Ravenna (1996), Agliana (1997) e Foroni Verona (2002).

Ottovolante tricolore per la Juventus campione d’Italia 2018-2019

(daniele amadasi)  Nel giorno della vittoria del secondo scudetto della squadra bianconera femminile, per la Juventus, reduce dalla cocente eliminazione agli ottavi di Uefa Champions League per mano dell’Ajax, arriva la conquista del suo ottavo tricolore consecutivo.

Un record assoluto a livello europeo considerando i cinque campionati più importanti (Italia, Inghilterra, Spagna, Germania e Francia), ma non solo, arrivato al termine della 33.esima giornata e quindi con cinque giornate di anticipo.
Nel match dello Stadium contro la Fiorentina alla Juventus sarebbe servito solo un punto per la matematica conquista del suo ottavo scudetto consecutivo ed al termine di novanta minuti molto intensi ne sono arrivati tre, figli di una vittoria arrivata in rimonta per 2-1, considerando che al vantaggio di Milenkovic (6′) hanno replicato Alex Sandro (37)’ e l’autorete di Pezzella (53′) su traversone di Cristiano Ronaldo.

Ventotto vittorie, tre pareggi e due sconfitte nelle prime 33 gare delle 38 del campionato 2018-2019, per la Juventus di Mister Max Allegri, che sono valsi 87 punti ed un vantaggio di 20 lunghezze incolmabile dal Napoli, secondo della classe e con sei gare di Serie A ancora da disputare.
Un successo di squadra che al momento non ha coinciso in casa bianconera con il primato della classifica marcatori considerando che Cristiano Ronaldo con 19 reti si trova al quarto posto a meno tre realizzazioni da Fabio Quagliarella, primo a quota 22.

Uno scudetto record arrivato in una stagione 2018-2019 che a livello di aspetti positivi ha visto anche il trionfo dei bianconeri nella finale di Supercoppa Italiana 2019, mentre a livello negativo oltre all’eliminazione in Coppa Italia per mano dell’Atalanta (0-3 a Bergamo nella gara unica dei quarti di finale) ha visto l’ennesimo fallimento alla corsa Champions League, da riprovare l’anno prossimo partendo da molti nuovi acquisti importanti, primo fra tutti Aaron Ramsey, forte centrocampista dell’Arsenal in arrivo a parametro zero già ingaggiato a gennaio .

Serie A Femminile: scudetto bis alla Juventus, Fiorentina in Champions

(daniele amadasi)  Dalla trasferta di Verona sul campo dell’ASD la Juventus Woman della capitana Sara Gama ottiene la desiderata vittoria (3-0 firmato dalle reti di Hilda Ekroth, di Cristiana Girelli e di Eniola Aluko) che le consente nell’ultima giornata di campionato della Serie A Femminile di vincere per il secondo anno consecutivo lo scudetto.

Successo delle ragazze bianconere guidate da Rita Guarino che rende quindi vana ai fini della corsa scudetto la vittoria interna della Fiorentina (2-1 alla Roma), arrivata però seconda in campionato e qualificatasi per la prossima edizione della Uefa Woman’s Champions League.
Fuori dai giochi europei il Milan (sconfitto in casa per 1-2 dal ChievoVerona), mentre il Bari (2-3 dall’Atalanta) saluta la massima serie, essendo retrocessa in Serie B alla pari dell’Orobica (0-3 dal Sassuolo). Da registrare infine a livello di risultati la vittoria esterna della Florentia in Friuli (3-2 al Tavagnacco Udine).

Da segnalare infine che a livello individuale a trionfare nella corsa marcatrici è stata Valentina Giancinti, attaccante del Milan, a segno per 21 volte in 22 giornate di campionato. Secondo posto per Daniela Sabatini (Milan, 17 reti), terzo per Eniola Aluko (Juventus, 15 reti).

La classifica finale della Serie A Femminile 2018-2019:  Juventus Woman 56 punti, Fiorentina 55, Milan 51, Roma 36, Atalanta e Sassuolo 33, Florentina 30, Tavagnacco Udine 24, ASD Verona 19, ChievoVerona 20, Bari 15 e Orobica Bergamo 5.
Verdetti: Juventus Woman campione d’Italia e qualificata insieme alla Fiorentina all’edizione 2019-2020 della Uefa Women’s Champions League; Bari ed Orobica Bergamo retrocesse in Serie B.

La rosa della Juventus Woman campione d’Italia 2018-2019.
Portieri: Laura Giuliana, Federica Russo e Doris Bacic.
Difensori: 
Tuija Hyyrynen, Sara Gama, Michela Franco, Lisa Boattin, Vanessa Panzeri, Hilda Petronella Ekroth, Cecilia Salvai ed Aleksandra Sikora.
Centrocampiste: 
Aurora Galli, Valentina Cernoia, Martina Rosucci, Sofie Junge Pedersen, Ashley Lynn Nick ed Arianna Caruso.
Attaccanti: 
Eniola Aluko, Cristiana Girelli, Barbara Bonansea, Sofia Cantore e Benedetta Glionna.
Allenatrice: 
Rita Guarino.